Burro di arachidi

Burro di arachidi. 

Alla veneranda età di trentacoff anni, non avevo MAI assaggiato il burro di arachidi. Lo so, mea culpa. L’avevo visto solo in tv, nei telefilm americani e quindi lo consideravo un’americanata pazzesca, si sa che non hanno proprio il palato fino. In tutti i film, in ogni cartone animato americano, c’è sempre qualcuno che si fa il sandwich con il burro di arachidi, ma non mi aveva mai incuriosita. Ma arriva anche per me il giorno in cui ci metto il naso e lo assaggio. Allora, se ve ne mettete in bocca un cucchiaino in purezza, non riuscirete a parlare per due minuti circa, la lingua asfaltata! Ci vuole una massiccia produzione di saliva per riuscire a deglutire, però spalmato sul pane, magari caldo, devo dire che da veramente soddisfazione. E’ buonissimo, profumato, saporito. Scopro inoltre con sommo stupore che farlo in casa è una c…avola pazzesca. Qui siamo a livello che praticamente non esiste neanche la ricetta, il burro di arachidi è fatto di arachidi al 100%. Tuttavia, per renderlo cremoso e spalmabile e necessario aggiungere proprio due cosine e avere un buon frullatore o un potente robot. Il segreto comunque è non lesinare con la dose, farne una maggiore quantità aiuta a lavorare meglio le lame e omogenizzare le arachidi. Inoltre, sapevate che le arachidi fanno parte della famiglia dei legumi? Siete con la bocca aperta, vi vedo. Bene quando vi passa lo shock, leggete come fare il burro di arachidi home made. 😉 

BURRO DI ARACHIDI: 

(Dose per circa 250 g) 

  • 250 g di arachidi sgusciate
  • 15 g di olio di semi di arachide
  • 5 g di miele d’acacia
  • Sale 

Per prima cosa vi chiarisco subito che dovrete usare le arachidi con guscio, lo so è un lavoraccio e parecchie finiranno in bocca invece che nella ciotolina. Calcolate che hanno uno scarto del 15% circa, quindi da 300 g con guscio ne otterrete circa 250 g netti.  Se non avete olio di semi di arachide, basterà usare un olio di semi leggero e non olio di oliva, stessa cosa vale per il miele, usiamo quello di acacia perchè ha un gusto neutro. 

Accendete il forno a 170°C in modalità statico per tostare le arachidi. Potete farlo anche in una padella antiaderente per circa 5/10 minuti, ma è più facile bruciacchiarle e il sapore ne risente. 

Sgusciate tutte le arachidi, togliete anche la pellicina scura che le ricopre, foderate una teglia con della carta forno e man mano distribuitele al suo interno in maniera che non si sormontino. 
Quando il forno ha raggiunto la temperatura impostata infornate per circa 10/15 minuti a 170°C modalità statica. 
Nel frattempo preparate il boccale del robot e il resto degli ingredienti. 
Una volta finita la tostatura, sfornate e spostale su di un vassoio o un piatto piano allargandole e girandole per farle raffreddare. 
Versatele nel boccale del robot, aggiungete il miele, il sale, l’olio di semi di arachide e iniziate a frullare, noterete che dopo essersi ridotte in polvere, inizierà a formarsi una crema, continuate a frullare e se fosse necessario fermate il robot per raccogliere il composto che finisce sui lati del boccale con una spatola. 
Ci vuole un pò di pazienza, i tempi variano dalla potenza del robot, continuate a frullare fino ad ottenere un composto cremoso e omogeneo. 
Se fosse necessario potete aggiungere ancora un filo di olio di semi di arachide o anche un cucchiaio d’acqua, sulla consistenza dovete regolarvi a seconda del vostro gusto. 

Una volta finito, se volete una versione “crunchy” potete aggiungere una manciata di arachidi tritate grossolanamente. 

Trasferitelo in un barattolo pulito con tappo nuovo e conservate il vostro burro di arachidi in frigo per una settimana. Potete consumarlo immediatamente, ma il giorno dopo è ancor più buono. Inoltre se l’olio dovesse affiorare in superficie, basterà semplicemente mescolarlo prima di mangiarlo. 

Con il burro di arachidi potete fare dei buonissimi BISCOTTI, cliccate QUI per leggere la ricetta! 🙂 

Vi lascio e vi do appuntamento alla prossima, indicandovi la via per trovarci in giro, cioè sulla nostra pagina FB e nel nostro gruppo “Pasticciando con i Fables” dove ci scambiamo consigli, ricette e pasticciamo in compagnia. Eva

 

Precedente Torta pere e cacao velocissima Successivo Pita greca

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.