Budino al miele d’acacia

Budino al miele d’acacia. 

Meno male che arriva la primavera, quest’anno ci siamo andati pesanti fra influenze, raffreddori, tosse e simpatici virus. Ma vedo la luce in fondo al tunnel, sento che questo sole ci darà una mano a rimetterci tutti in piedi e finalmente saluteremo tutti i bacilli che l’inverno ci omaggia. Ero appunto rinchiusa in casa con il piccolo ammalato, avevo completamente perso il senso del tempo, non sapevo in che giorno, in che mese mi trovavo, giornate tutte uguali e lente, lentissime. Così ho deciso di farmi un dolcetto per merenda e la mia scelta è ricaduta sul budino al miele d’acacia, completamente senza zucchero. Ha un gusto morbido, il goccino di rum aiuta il raffreddore e libera le vie respiratorie 😀 le noci, che potete anche non mettere, rendono più gustoso ogni cucchiaio di questo budino al miele. Se non vi piace il miele d’acacia, potete usare qualsiasi altro miele con la consapevolezza che il sapore finale sarà molto diverso a seconda del tipo di miele utilizzato. Il rum ci sta tutto, è un retro gusto davvero piacevole, tuttavia se non dovesse piacervi potete non metterlo, se invece preferite il classico budino al cioccolato lo trovate QUI e QUI trovate la versione al cioccolato bianco. Il budino al miele d’acacia si fa in pochi minuti e il procedimento è semplicissimo. 

BUDINO AL MIELE D’ACACIA: 

(Dose per 4 persone) 

  • 1/2 lt di latte intero 
  • 160 g di miele d’acacia 
  • 70 g di tuorlo 
  • 20 ml di rum 
  • 50 g di maizena 
  • 15 gherigli di noce 

Versate il miele in una casseruola possibilmente antiaderente, scaldatelo su fiamma bassissima fino a che si sarà sciolto e sarà fluido. Unite il latte a filo e mescolate uniformando il tutto e toglietelo dal fuoco.  In una ciotola sbattete i tuorli con la frusta e incorporate la maizena. Diluite con il latte, sempre a filo mescolando con la frusta, rimettete sul fuoco a fiamma dolce e rassodate il tutto mescolando in continuazione con un cucchiaio di legno. Quando inizia ad addensare, spegnete il fuoco, aggiungete il rum mescolate bene e versatelo ancora caldo in quattro coppette. 
Lasciatelo raffreddare completamente e una volta freddo trasferitelo in frigo per almeno sei ore prima di consumarlo. 
Una volta pronto, decoratelo con dei pezzetti di noci. 

Vi ricordiamo che potete trovarci anche sulla nostra Fanpage di Facebook e nel gruppo Pasticciando con i Fables, passate a trovarci vi aspettiamo. Eva

 

6 thoughts on “Budino al miele d’acacia

  1. Ciao…questo budino mi intriga molto..avendo della panna in scadenza posso sostituirla a 250 ml di latte? E se si devo ridurre la maizena? Grazie

  2. Buongiorno, anch’io sono molto ispirata da questa ricetta. Vorrei chiederti se hai un’idea della temperatura che deve raggiungere la crema? Temo infatti di fare una frittata o, in alternativa, una cremina molle molle. Inoltre, il budino si può sformare (sto pensando di usare uno stampo unico)? Grazie millle.

    • Ciao, non ho la minima idea di che temperatura deve raggiungere perchè come ho detto nel post, va fatto rassodare sul fuoco e lo vedi a occhio. E’ più morbido dei budini cameo in busta, quindi lo lascerei monoporzione. 🙂

  3. Eva ho fatto il budino, buono, versato nelle coppette ed era ben denso, abbattuto e messo in frigo…quando l’ho preso il giorno dopo…era una crema quasi liquida che ho combinato?

Rispondi