Bretzel a forma di cuore

Bretzel

Bretzel

Non so voi ma arrivo ogni anno al giorno di San Valentino con la nausea per i cuori, anche se è noto che ne ho una collezione, e per il colore rosso: rosso cuore, rosso amore, rosso passione, rosso trottolino amoroso dudududadada. Vetrine invase da cuori di cioccolata impacchettati in carte sfavillanti, promesse d’amore, frasi d’autore, buonumore. Bianco e rosso, rosso e bianco. Sole, cuore, amore. Tranquilli ho qui un maloox anche per voi. Quindi questa mattina porto i bambini a scuola, entro a comprare il giornale e mi faccio spazio fra orsacchiotti cuoriciosi e cuoriciosi cioccolatini, vado a comprare la verdura e mi trovo davanti ad un palet di fragole con tanto di panna spray per completare l’opera. Esco da quel negozio, mi infilo al super per comprare le ultime cose e mi trovo davanti loro: i bretzel a forma di cuore. Le pupille mi luccicavano, con le palpitazioni a mille inizio a studiare l’intreccio, vado dritta al banco frigo, compro un cubetto di lievito di birra, due etti di speck, un vasetto di cetriolini e corro a casa a fare i bretzel per San Valentino. 😀 Ho capito che la mia non era incompatibilità ai cuori, non a tutti insomma, quelli salati fatti di morbido pane saporito, da consumare con dello speck e una birra, li amo. Se anche voi siete stufe dei soliti cioccolatini, delle cartacce rosso brillante e gli orsacchiotti bianchi di peluche, questa è la ricetta che fa per voi.

BRETZEL A CUORE: 

(Dose per 5 bretzel a cuore da 160 gr l’uno) 

  • 500 gr di farina 0
  • 5 gr di lievito di birra fresco
  • 250 gr di acqua
  • 40 gr di burro a pomata
  • 10 gr di sale
  • 5 gr di zucchero

Per la soluzione di bicarbonato: 

  • 1,5 lt d’acqua
  • 80 gr di bicarbonato
  • 20 gr di sale

Per la rifinitura: 

  • Sale grosso

L’impasto ovviamente è identico a quelli classici, ho solo copiato la formatura per farli a cuore, se li volete fare della forma classica, trovate la ricetta QUI. Se li volete fare con pasta madre, anziché lievito di birra, trovate la ricetta per l’impasto QUI, mentre per la formatura seguite il primo post che ho linkato. 🙂

L’impasto è di una facilità estrema, ricordatevi solo di mettere il burro a temperatura ambiente un paio d’ore prima in maniera che sia morbido al momento dell’utilizzo. Se vi dimenticate potete passarlo per qualche secondo, facendo attenzione a non scioglierlo, nel microonde. Potete fare l’impasto a mano, partendo in ciotola per poi ribaltarlo sull’asse quando prende corpo, con pazienza e avendo cura di incordare bene la massa. Oppure, come ho fatto io con la planetaria. Versate nella ciotola la farina, lievito sciolto in una piccola parte dell’acqua, tutta la restante acqua e lo zucchero. Fate partire la macchina fino a quando l’impasto prenderà corpo, allora potrete aggiungere anche il sale, una volta che la massa ha assorbito anche il sale, inserite il burro in tre dosi, facendo assorbire la dose precedente prima di inserirne ancora. Portate l’impasto ad incordatura. Come vi ho premesso prima l’impasto dei bretzel è sodo, idratato al 50%, la planetaria farà fatica, lasciatela lavorare fino a che le pareti della ciotola non saranno perfettamente pulite e l’impasto non si presenterà perfettamente liscio e sodo. Potete anche ribaltarlo sulla spianatoia, senza aggiungere farina, e finire di lavorarlo a mano. Arrotondatelo con le mani, ponetelo in una ciotola, copritelo con pellicola oppure un canovaccio umido e lasciatelo lievitare al caldo per 3 ore circa, comunque regolatevi a volumi: deve raddoppiare. Nel frattempo che aspettate il raddoppio dei bretzel, preparate una casseruola larga, così sarete più comode ad immergere i bretzel, con la soluzione di bicarbonato. Mettete tutto a freddo, mescolate e lasciate riposare fino al momento dell’utilizzo.

Collage bretzel cuore

Quando il vostro impasto sarà raddoppiato, ribaltatelo sulla spianatoia senza aggiungere farina, sgonfiatelo con le mani e pezzatelo con l’aiuto di un tarocco, dividendolo in 5 porzioni dal peso di 160 gr l’una. Una cosa davvero importante: non fate prendere aria all’impasto, cioè non dovrà asciugarsi la superficie altrimenti non farà attrito sulla spianatoia e non riuscirete ad allungarlo. Per ovviare a questo inconveniente, appena avete porzionato l’impasto copritelo con pellicola. Per la formatura non occorre essere dei provetti panettieri ma basta avere un po di pazienza. Prendete una pallina di impasto per volta, lasciando le altre coperte e formate il bretzel con le istruzioni che seguono: allungate l’impasto usando i palmi di entrambe le mani, partendo dal centro e allungando il cordone verso l’esterno facendolo rotolare (dovrete fare lo stesso movimento che si fa per formare gli gnocchi di patate), dovrete solo lasciare il cordone più spesso nella parte centrale e lavorarlo più fine all’estremità. Ogni rotolo di impasto dovrà essere circa 1,5 cm circa nella parte centrale e 8 mm circa alle estremità per una lunghezza totale di 1 metro. La lunghezza vi permetterà di fare tutti i giri dovuti della formatura e avere un prodotto finale della giusta misura, 20 cm. Una volta ottenuto il cordone,mettete le dita al centro, dove c’è la pancia e rendetelo più fine facendolo rotolare sul piano, quello sarà il centro del nostro cuore, dovrà avere circa una lunghezza di 10 cm. A questo punto prendete le due estremità incrociatele, portando la destra verso sinistra e viceversa, ottenendo così un occhiello. Riprendete le estremità, portatele entrambe sotto l’occhiello appena formato e arrotolatele fra loro per un paio di centimetri circa e sistemate il vostro cuoricino. Il trucco sta proprio nel dare proporzione alla forma. Quindi prima di bloccare la chiusura, guardatelo, sistematelo e poi premete con un dito dove ci sono gli incroci per renderlo più stabile. Vi assicuro che fatto il primo, gli altri vengono da soli. Man mano che li formate poggiateli su di una leccarda coperta da carta forno e teneteli sempre coperti. Non hanno un grande sviluppo né in lievitazione, né in forno, ma più di tre per teglia non mettetene. Lasciateli riposare per 1 ora, coperti con pellicola. Passata l’ora di riposo scopriteli e lasciateli all’aria a fare la pellicina per circa 30 minuti. Nel frattempo portare ad ebollizione la soluzione di acqua e bicarbonato che stava riposando e preparate una leccarda coperta da uno straccio di cotone o lino, pulito, per poggiarli quando li scolate. Sfatiamo un mito :) se li avete chiusi bene, non sono poi così delicati, potete aiutarvi a sollevarli dalla carta forno andando sotto con un tarocco. Quando l’acqua bolle, immergeteli con delicatezza uno alla volta per circa 20 secondi, se sono ben lievitati galleggiano. Recuperateli con una ramina, scolateli molto bene e appoggiateli sul canovaccio che assorbirà la restante soluzione eventualmente rimasta. Quando avrete fatto la bollitura di tutti i pezzi, rimetteteli sulla leccarda con carta forno e lasciateli scoperti per il tempo necessario affinché il forno raggiunga la temperatura. Accendete il forno statico a 200°C. Prima di infornare con una lametta praticate un taglio sulla parte più spessa, tenendo la lama a 45°. Cospargete di sale grosso e infornate, una teglia per volta, fino a coloritura. Ci vorranno circa 20/22 minuti. Tenete presente che i bretzel sono scuri, quindi non sfornateli appena li vedete dorati.
Sfornateli, poggiateli su di una gratella e lasciate raffreddare.

Questo è amore, restare folgorati da un bretzel a forma di cuore! 😉 
Vi ricordiamo che potete trovarci anche sulla nostra Fanpage di Facebook e nel gruppo Pasticciando con i Fables, passate a trovarci vi aspettiamo. Eva

Bretzel a cuore 3

Bretzel a cuore

Precedente Crostata al farro con confettura di lamponi Successivo Crema pasticcera al caramello

4 commenti su “Bretzel a forma di cuore

  1. Scoperti per caso, ma già adoro il vostro posticino del cuore. Da oggi, diventerà anche il mio *__* mi ricordate me e il mio compagno che insieme, cuciniamo con amore e ci divertiamo tanto a condividere quel bellissimo spazio che è la cucina.
    Felice di avervi incontrato in questo mare di web 😉
    A presto,
    Anna

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.