Barrette ai cereali

Barrette ai cereali

Barrette ai cereali Da quando sul blog abbiamo pubblicato la ricetta della granola per la colazione siamo stati sommersi di richieste per la ricetta delle barrette. Le barrette ai cerali sono uno snack sano e facilissimo da preparare, potete inoltre variare a vostro gusto e piacimento gli ingredienti, mettere o togliere, aggiungere e sostituire. Potete consumarle a colazione, oppure portarle al lavoro come spuntino, in palestra per ritrovare l’energia perduta, oppure la domenica al parco. Sono davvero veloci, potete anche cogliere l’occasione per finire tutti i rimasugli di semini vari della vostra dispensa, daranno sicuramente una marcia in più come gusto e consistenza. Sono sane e nutrienti, soprattutto se le fate a casa con ingredienti genuini. Se siete dei veri golosi, una volta fredde potete anche decorarle con del cioccolato, sciogliendolo semplicemente a bagno maria e sporcando le punte di una forchetta iniziate a disegnare delle righe di cioccolato sulla barrette e lasciatele asciugare completamente. Insomma sono facili, veloci, personalizzabili e buonissime non possiamo volere di più. 😉

BARRETTE AI CEREALI:

(Dose per 12 barrette da circa 35 g l’una)

  • 70 g di fiocchi di avena
  • 30 g di sesamo
  • 30 g di riso soffiato
  • 60 g di mandorle grezze
  • 80 g di albicocche secche
  • 60 g di zucchero di canna
  • 80 g di miele d’acacia

Ho deciso di usare quello che avevo in casa, reduce anche dalla granola che qui si produce in loop. Potete comunque sostituire gli ingredienti che non gradite con altri a vostro gusto purchè manteniate le proporzioni. Al posto dei fiocchi di avena potete usare quelli di farro ad esempio, sconsigliati invece i fiocchi di mais e vi sconsiglio anche di aumentare la dose del riso soffiato, credetemi. Guardate la foto, guardate soli 30 g di riso soffiato quanti sono, non pesa nulla rischiate di avere un sacco di composto ma soprattutto di mangiare solo riso, a questo punto mangiatevi una galletta. 😉 Usate la vostra fantasia, potete fare sostituzioni tipo: al posto delle mandorle potreste metterci nocciole, noci, ecc. Al posto del sesamo ad esempio semi di zucca, al posto delle albicocche: uvetta, mirtilli, fichi, ecc. Il miele d’acacia invece vi conviene usarlo perchè è delicato, altri tipi di miele rischierebbero di sovrastare come sapore. 

Tagliate a coltello le mandorle, in maniera grossolana e versatele in una ciotola. Tagliate a cubetti anche le albicocche secche e aggiungetele alle mandorle. Versate inoltre nella ciotola anche il sesamo, i fiocchi d’avena e il riso soffiato. Mescolate tutti gli ingredienti secchi in maniera che si distribuiscano fra loro.
Preparate un piccolo vassoio, una teglia rettangolare o in mancanza di altro potete usare la leccarda del forno e rivestitelo con un foglio di carta forno.
Versate in una padella antiaderente e piuttosto capiente il miele e successivamente lo zucchero e ponetelo sul gas a fuoco dolce, mescolate fino a che lo zucchero non si sarà sciolto e il composto risulti liquido.
A questo punto versate gli ingredienti secchi e continuate a mescolare in maniera che lo sciroppo si distribuisca bene su ogni singolo seme/cereale. Continuate a mescolare dal basso verso l’altro, rimestando gli ingredienti per evitare che si brucino o si attacchino al fondo del tegame per circa una decina di minuti, sempre a fuoco dolce. Non abbandonate il vostro composto per niente al mondo, altrimenti otterrete un composto fumé.

Collage barrette ai cereali Passati circa 7/8 minuti, il composto inizia a caramellare e di conseguenza diventa più resistente, quando tutti gli ingredienti avranno assunto un bel colore ambrato (quindi dopo 10 minuti circa) spegnete il fuoco e versatelo in mezzo al foglio di carta forno che avrete preparato in precedenza sul supporto da voi deciso.
Appiattitelo con il dorso del mestolo di legno, facendo anche una certa pressione, fino ad ottenere un rettangolo dallo spessore di 1 cm circa. Avendo usato un vassoio con i bordi mi ha facilitato l’operazione costringendo il composto in una forma rettangolare, potete comunque plasmarlo a vostro piacimento, finché è caldo prenderà la forma che decidete di dargli.
A questo punto, prima che raffreddi completamente, incidete con un coltello la superficie, creando le barrette. Quindi tagliate prima il vostro rettangolo a metà orizzontalmente e successivamente ricavate tante barrette praticando dei tagli ogni 3 cm circa. Trasferite le barrette in frigo per qualche ora, minimo tre, per comodità le potete lasciare in frigo anche tutta la notte non succede niente.
Passato il tempo al freddo, staccate le barrette fra loro e dalla carta e riponetele in un contenitore ermetico oppure una scatola di latta ponendo un pezzetto di carta forno fra una e l’altra. Potete conservare le barrette per una quindicina di giorni.

Eccole le barette ai cereali pronte da gustare e da portare ovunque vogliate! 🙂 
Vi ricordiamo che potete trovarci anche sulla nostra Fanpage di Facebook e nel gruppo Pasticciando con i Fables, passate a trovarci vi aspettiamo. Eva

barrette 75%

barrette

Precedente Patate hasselback al forno Successivo Burger di lenticchie

2 commenti su “Barrette ai cereali

  1. ho provato a fare queste barrette, procedimento molto veloce e risultato che mi era sembrato buono.Il problema è stato che, dopo un paio di giorni, ho aperto il contenitore ermetico in cui le avevo riposte e sono uscite completamente molle……era granola ormai non barrette. Dove ho sbagliato? grazie

    • Sempreva il said:

      Ciao Sabrina, non saprei, le mie sono rimaste perfette e le ho tenute molto di più di un paio di giorni. 🙂 Ho usato una scatola di latta.

Lascia un commento

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.