Barattieri e crema di ricotta ai fiori di zucca

barattieri

Ecco, per fare questo post  mi sono dovuto documentare parecchio, perchè ho scoperto una cosa che non sapevo. I barattieri, che io ho sempre chiamato caroselli, credevo fossero conosciuti non dico in tutto il mondo, ma almeno in tutta Italia. Che stupore quando mandata una foto ad Eva, lei sconcertata mi diceva: che sono? Non sapevo che era una varietà di ortaggio, simile ai cetrioli, tipica pugliese; io li ho sempre mangiati, li ho sempre visti d’estate al mercato o sulla tavola, e non concepisco un mondo senza caroselli 🙂 Scherzi a parte, quando i ragazzi di Bio&Sisto me li hanno mandati con il resto della spesa, come vi ho già raccontato in questo post, ho pensato cosa ne potessi fare. Da noi si mangiano crudi o in insalata, mentre io volevo farne qualcosa di diverso, così visto che c’erano anche dei bei fiori di zucca, ho pensato a questo antipasto da consumarsi con un flute di prosecco e due noccioline. A noi son piaciuti molto, il croccante dolce dei barattieri si sposa magnificamente con la vellutata crema salata ai fiori di zucca. Insomma da provare, sperando che almeno voi non siate come Eva e i caroselli li conoscete 🙂

Barattieri e crema di ricotta ai fiori di zucca

Antipasto per 4 persone

  • 2 barattieri di media grandezza
  • 200 gr di ricotta
  • 200 gr di fiori di zucca
  • 10 gr di formaggio grattugiato
  • 2 cucchiiai d’olio extravergine d’oliva
  • 1/4 di cipolla bianca
  • sale
  • poche foglie di menta fresca per guarnire

Per prima cosa lavare e privare del gambo e del pistillo i fiori di zucca, soffriggiamo la cipolla tritata finemente nell’olio EVO e poi aggiungiamoci i fiori ben asciutti. Lasciamoli appassire una decina di minuti aggiungendo un pò d’acqua e regolando di sale, poi versiamo tutto in un contenitore dal bordo alto e frulliamo con un frullatore ad immersione. Lasciamo raffreddare la crema ottenuta. Quando è ormai fredda, miscelare con la ricotta che avremo lavorato con una forchetta o una frusta per ammorbidirla e renderla omogenea, aggiungendo il formaggio grattugiato.

PhotoGrid_1379956318350

Copriamo con pellicola e mettiamo in frigo a raffreddare. Nel frattempo laviamo i nostri barattieri, sbucciamoli possibilmente con un pela patate per avere una superficie esterna ben liscia, dividiamoli a metà, priviamoli dei semi, e lasciamoli su un foglio di carta assorbente con l’interno verso il basso per perdere un pò di acqua di vegetazione. Riempire una sac a poche munita di bocchetta rigata con la crema di ricotta e fiori di zucca, e farcire l’interno dei barattieri, sistemare sul piatto di servizio, e guarnire con una foglia di menta fresca.

Mi sono reso conto che questo è il primo antipasto che proponiamo sul blog. Bhe meglio tardi che mai, cercheremo di rimediare, anche perchè chi ben comincia è a metà dell’opera, ed un buon antipasto impreziosisce e fa partire bene il nostro pranzo o la nostra cena, quindi come potervi rinunciare? Intanto vi saluto, e vi do appuntamento al prossimo post ricordandovi di fare un giro sulla nostra Fan page su Facebook. Sorridete sempre, Claudio.

Precedente Pane semplice di semola con pasta madre Successivo Muffins ai peperoni rossi e mandorle

10 commenti su “Barattieri e crema di ricotta ai fiori di zucca

  1. ops! barattieri?? ma sentiti, mai visti e mai assaggiati…se me ne mandi uno..rimedio subito!
    ma che sapore hanno? comunque è vero a volte diamo scontato delle cose, ma in cucina ho scoperto che assolutamente nulla è scontato…forse per quello mi affascina un sacco !
    🙂
    buona serata e ci vediamo …sul gruppo! ciaoooo

  2. Ecco.. ho scoperto una cosa nuova!!!! Non conscevo l’esistenza di questo ortaggio!!!! ma se dici che è simile al cetriolo.. mi piacerebbe tanto! Ottima idea la mousse.. 🙂 baci ragazzi!

  3. Mai visti!!! Amando i cetrioli sarei curiosa di assaggiarli 😉 è nella “to do list” di quando verrò in Puglia 🙂
    Dici che posso provare a fare la ricetta con i cetrioli?

  4. rosanna il said:

    a Lecce li chiamiamo ” melunceddhre ” a te forse è chiara la pronuncia, buonissimi e fanno molto bene.bella idea io le ho sempre mangiate crude o con i pomodori in insalata, ma ci proverò.

Lascia un commento

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.