Pizza napoletana fatta in casa

Ecco la ricetta della pizza margherita napoletana!

 

ob_b02e51_15-pizza-appena-sfornata

Ingredienti:

500 gr farina

250/300 ml circa di acqua tiepida

10 gr sale

2 cucchiai di olio evo

3 gr lievito di birra fresco o liofilizzato

un pizzico di zucchero per avviare la lievitazione

 
Procedimento:
 
In una ciotola oppure nel contenitore di una impastatrice (ma per la pizza io consiglio sempre l’utilizzo delle mani), versare la farina e formare uno spazio al centro; versare l’acqua, l’olio, il lievito ed il pizzico di zucchero. Aggiungere il sale ed iniziare ad impastare. Continuare fino a quando la farina non sarà completamente assorbita. Questo processo dovrebbe durare non più di 10 minuti. Formare una palla e metterla in un recipiente coperto da un panno leggermente umido. Lasciar lievitare per lo meno per circa 5/6 ore. Personalmente, mi trovo molto bene a metterlo dentro al forno spento, così è lontano da eventuali spifferi o fonti di calore.
Una volta che l’impasto avrà almeno raddoppiato il suo volume, iniziare a stendere la pizza, rigorosamente con le mani. 
In questo passaggio, viene spinta l’aria contenuta nell’impasto verso il cornicione, in modo che questo aumenti maggiormente di volume e si eviti le formazione di bolle nella parte centrale. Quindi, bisognerà picchiettare con i polpastrelli di entrambe le mani, dal centro verso l’esterno, ruotando di tanto in tanto la pizza e iniziando a darle forma. Coprite e lasciate lievitare un’altra ora.
Preparate la passata di pomodoro, aggiungendoci un po’ di basilico per insaporire, un pizzico di sale e un filo d’olio.
Aiutandovi con un cucchiaio, cospargete il pomodoro sulla pizza, aggiungete (se volete) un altro filo d’olio, e mettete in forno precedentemente riscaldato a 200°. Dopo una decina di minuti aggiungete la mozzarella o la provola tagliata grossolanamente e fate cuocere per altri 10 minuti circa. 

Curiosità:

L’impasto originale della pizza napoletana prevede l’utilizzo di soli quattro ingredienti: acqua, farina lievito di birra e sale. 
La farina deve essere di grano tenero 00 di media forza. La forza della farina è determinata da una serie di proprietà come il grado di assorbimento dell’acqua e la quantità di proteine.
Per quanto riguarda il lievito, possiamo utilizzare sia quello di birra fresco, sia quello liofilizzato in bustina. Teniamo presente che se abbiamo molto tempo a disposizione per la lievitazione, basteranno solo pochi gr di lievito (la quantità che vi ho indicato). Se invece avete solo poche ore a disposizione, aggiungete qualche gr di lievito in più.

E buon appetito!!!:)

 

Precedente Pane casareccio Successivo Madeira cake