Crea sito

Cucinare é come amare... o ci si abbandona completamente o si rinuncia. (Harriet Von Horne)

Spezzatino con patate alla triestina: la Calandraca

Spezzatino con patate alla triestina: la Calandraca

Spezzatino con patate alla triestina: la mitica Calandraca Di piatti tipici, del territorio di Trieste, non ne abbiamo proprio così tanti e la Calandraca (Spezzatino con patate) fa parte di uno di questi. Si tratta di uno Spezzatino di carne di manzo bollito con le patate e paprika: un piatto unico dal sapore intenso e indimenticabile!

Spezzatino con patate alla triestina: la mitica Calandraca

Ingredienti

olio extravergine di oliva

1 cipolla

700 gr di manzo

600 gr di patate

paprika dolce

maggiorana

sale

1/2 lt di brodo di carne

400 gr di passata di pomodoro

1 cucchiaino di concentrato di pomodoro

Procedimento

Iniziate la preparazione della Calandraca imbiondendo la cipolla in olio di oliva. Successivamente aggiungeteci la carne di manzo tagliata a bocconcini, le patate e coprite tutto con il brodo. Lasciate cuocere 20 minuti dal bollore.

A questo punto aggiungete il pomodoro, il concentrato, il sale, la maggiorana e la paprika. Lasciate cuocere circa 1 ora e mezza a fiamma minima.

Servire la Calandraca calda accompagnandola ad un buon bicchiere di vino rosso.

Ricetta tratta dal libro La cucina triestina di Maria Stelvio.



3 commenti su “Spezzatino con patate alla triestina: la Calandraca”

  • Mi fa molto piacere che qualcuno si ricordi della calandraca,sono molti anni che non ne sento parlare. E’ un piatto che mangiavo da bambina e a dire la verità non lo fatto molte volte, non so perchè me ne sono dimenticata ma rimedierò

  • Ai miei tempi (anni 50) la Calandraca si preparava annaquando i Goulash avanzato dal pranzo, aggiungi patate e i piatto è pronto.
    E’ cucina povera che ricicla tutto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.