Coniglio ai carciofi, ricetta secondi piatti

Coniglio ai carciofi. Ci sono già i carciofi! Vengono dalla Sardegna o dalla Puglia. Due qualità diverse, ma entrambe buonissime. Oggi ho provato un nuovo accostamento: coniglio e carciofi. Un abbinamento perfetto per un secondo piatto unico e completo……

Coniglio ai carciofi-Così cucino ioIngredienti:

Un coniglio tagliato a pezzi

6-8 carciofi (questi erano sardi e piccolini)

uno-due spicchi d’aglio

q.b. di olio extravergine di oliva

un bicchiere di vino bianco

un pizzico di timo secco

sale e pepe

prezzemolo tritato

Carciofi trifolati-Così cucino ioDopo aver tenuto per circa un’ora il coniglio in acqua e aceto, sciacquarlo a lungo, asciugarlo con carta da cucina e farlo rosolare senza condimento in una padella antiaderente.

A parte, in una pirofila,  rosolare l’aglio in olio extravergine di oliva, aggiungere i pezzi di coniglio, salare, insaporire con il pepe e il timo, bagnare con il vino, far evaporare, coprire con  il coperchio e continuare la cottura per circa 40 minuti, aggiungendo, se necessario, poca acqua calda.

Ne frattempo, cuocere i carciofi a spicchi seguendo la ricetta che trovate qui tenendoli un po’ indietro di cottura.

Unire i carciofi al coniglio, mescolare delicatamente e far cuocere ancora per qualche minuto per amalgamare i gusti.

Spolverare di prezzemolo tritato e servire……

 

 

 
Precedente Ciambella di yogurt alle mele e cannella, ricetta semplice Successivo Focaccia tartaruga, ricetta lievitati

Lascia un commento