Colomba pasquale (versione con lievito madre)

Share:
Condividi

Anche quest’anno ho preparato la colomba pasquale. Versione lievito madre,  con tempi di lievitazione un po’ lunghi, ma… ne vale la pena. Ogni anno cambio ricetta perchè non ho ancora trovato quella che mi soddisfa completamente….. Questa volta ho seguito le istruzioni prese da un libro sulla pasta madre. Risultato:  profumatissima, morbida al tatto, ma la glassa, in cottura,  è colata giù trascinando parte delle mandorle e zucchero e rovinando, in parte, l’aspetto. Eccola:

Ingredienti:

1° impasto:

135 gr. di farina manitoba

265 gr. di farina 00

100 gr. di acqua

140 gr. di lievito madre rinfrescato

2  uova piccole + un tuorlo

145 gr. di zucchero

2 gr. di sale

135 gr. di burro

2° impasto:

50 gr. di farina 00

15 gr. di acqua

un tuorlo d’uovo

35 gr. di zucchero

12 gr. di miele

4 gr. di sale

60 gr. di burro

3 gr. di estratto di vaniglia in polvere

150 gr. di arancia e cedro canditi tagliati a piccoli dadini (io no)

Glassa:

100 gr. di farina di mandorle

100 gr. di zucchero

100 gr. di maizena

50 gr. di albume

Finitura:

zucchero in granella

30 gr. di mandorle pelate

zucchero a velo

La sera prima preparare il primo impasto:

Sciogliere bene, nella planetaria, il lievito madre nell’acqua finchè sia tutto liquido, aggiungere le uova leggermente sbattute, le farine, lo zucchero, il sale e avviare l’impastatrice. Impastare per 10 minuti, finchè tutto è ben amalgamato, unire il burro morbido, poco alla volta e quando sarà perfettamente amalgamato, mettere l’impasto in una ciotola, coprire con pellicola e far lievitare per 10-12 ore.

Il giorno successivo pesare tutti gli ingredienti del secondo impasto e aggiungerli al primo, uno alla volta, facendoli ben amalgamare, in quest’ordine: farina, tuorlo, zucchero, miele, vaniglia, acqua, burro ammorbidito e arancia candita tagliata a cubetti (io non l’ho messa).

Coprire, far riposare 30 minuti quindi mettere l’impasto nello stampo per colomba, livellare la superficie, coprire con pellicola e far lievitare ancora per 6-7 ore e comunque finchè l’impasto raggiunge il bordo dello stampo quasi completamente.

Preparare la glassa mescolando  la farina di mandorle con lo zucchero, l’albume e la maizena finchè il composto sarà liscio ed omogeneo e riporlo in frigorifero, coperto, fino al momento dell’utilizzo.

A lievitazione completata, scoprire la colomba e, dopo 10-12 minuti, coprirla con la glassa; aggiungere lo zucchero in granella, spolverare con lo zucchero a velo e unire le mandorle intere.

Inserire nel forno statico un recipiente pieno di acqua bollente e cuocere a 190° per un’ora, coprendo la colomba con un foglio di carta argentata dopo i primi 25 minuti di cottura,  per evitare che si scurisca troppo.

Sfornare, far raffreddare su una griglia (meglio ancora sospesa a testa in giù) per 10 ore circa prima di consumarla o metterla nel cellophane.

Print Friendly
Vota questa ricetta:
Colomba pasquale (versione con lievito madre)
  • 3.00 / 55

18 pensieri su “Colomba pasquale (versione con lievito madre)

  1. Pur preferendo il Panettone, devo dire che questa colomba pasquale mi attrae in modo particolare. E’ bella e sembra proprio buona. Complimenti.

  2. Grazie Carlo. Sì, è bella ma non bellissima, la glassa non è riuscita proprio come volevo io, però è tanto buona..sa di genuino

  3. E’ davvero una ricetta speciale, riuscitissima al primo colpo, per quanto riguarda la glassa, l’ho preparata solo con albume zucchero e farina di mandorle, non colava ed era profumatissima! Grazie per aver pubblicato questa ricetta e aver quindi dato la possibilità a tutti di preparare una colomba allo stesso livello di un pasticcere!
    !

  4. Ciao! Questa volta provo a divertirmi in cucina con la tua ricetta della colomba! :-)
    Una domanda: le quantità sono x uno stampo da 500g?
    Buona Pasqua!!

  5. vorrei provare a farla ..ma con tempi cosi lunghi le uova e il latte presenti non irrancidisce ??? avevo provato a fare il pan briosce , lievitazione perfetta… ma era acido !!!

  6. Assolutamente NO M.Luisa! Io la faccio tutti gli anni e mi viene sempre fragrante e profumata! L’unica cosa che te la può rendere acida è il lievito madre non rinfrescato a dovere; inoltre, mi pare che in questa versione latte neanche ce ne sia! Sappimi dire se la fai e buona giornata!

  7. voglio provarla a fare anche io ma il lievito ogni quanto va rinfrescato e quante volte?

  8. Michela, io rinfresco il LM ogni 2-3 giorni tenendolo nel frattempo in frigo. Al momento dell’uso, lo porto a temperatura ambiente (3 ore circa), lo rinfresco e dopo 2-3 ore è pronto per l’utilizzo. Nel caso della colomba o panettone, prima di utilizzarlo per l’impasto vero e proprio, lo rinfresco (sempre seguendo le stesse proporzioni: stesso peso di farina e metà peso di acqua) per 4 o 5 volte a distanza di 3 ore circa. Puoi anche fare a meno di questi ultimi passaggi, ma per assicurare la perfetta riuscita della colomba è meglio procedere con questi ulteriori rinfreschi. Sappimi dire, aspetto notizie! Ciao

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>