Zucca “in saor” (in carpione)

Finalmente ho provato a fare la zucca in saor. L’avevo assaggiata ad un pranzo in un agriturismo, non avevo chiesto la ricetta, ma avevo capito che il principio era quello delle “sarde in saor”, ma come cuocere la zucca? Ho provato a cuocerla a vapore,  in pentola a pressione  ed ho ottenuto un ottimo risultato! Esperimento riuscitissimo!

Ingredienti

Zucca

Cipolla bianca di chioggia

un cucchiaio di uvetta sultanina

pochi pinoli

olio extravergine di oliva

sale

pepe nero

uno-due cucchiai di aceto di mele

un pizzico di zucchero

Dopo aver pulito dai semi e lavato la zucca, l’ho tagliata a spicchi  e cotta in pentola a pressione, sul cestello per cottura a vapore, per 2 minuti dal sibilo (deve rimanere piuttosto soda).

Ho lavato l’uvetta e tenuta a bagno nell’acqua tiepida per mezz’ora circa.

Ho tagliato a fettine sottili la cipolla e fatta stufare nell’olio a fuoco basso senza farla colorire, aggiunto sale, pepe e un pizzico di zucchero continuando la cottura finchè è appassita.

Ho bagnato con l’aceto, fatto evaporare, aggiunto l’uvetta e i pinoli.

Ho tagliato gli spicchi di zucca in fettine da un cm. circa e disposte in un piatto da portata in 2 strati alternando con la cipolla stufata.

L’abbiamo mangiata come contorno ad una braciola di vitello alla griglia, dopo un riposo di 24 ore (tempo minimo).

Ottima anche come antipasto, la consiglio vivamente, è buonissima

Partecipo con questa ricetta al contest:

ed al contest:

 

Print Friendly

14 pensieri su “Zucca “in saor” (in carpione)

  1. GRANDEEEE!!!! io adoro le verdure e tutto cio che ha un po’ di sapore. Il connubio si addice … non ritarderò la messa in essere di cio che proponi.

    un abbraccio di stima
    Paolo e famiglia

  2. Daiiiiiiiii è meravigliosa……..questa non vedo l’ora di farla!!!!!! Oggi vado a prendere la zucca dalla mia campagna:-) baciiiiiiiiiiiii

  3. sapevo delle sarde, la zucca mi è nuova! il piatto sembra essere ottimo! dolciastro con la cipolla uvetta e pinoli, interessante! ciao cara

  4. Caterina, mangiata anche questa sera: più che meravigliosa, l’importante è la cottura della zucca al dente! Beata te che raccogli i prodotti dalla tua campagna, io al mercato di Rialto, ma va bene lo stsso! Baci….

  5. Sapevo che prima o dopo l’avresti fatta, so che3 è buonissima e ci proverò….Grazie chef…Elena

  6. Ciao! purtroppo non posso accettare questa ricetta perchè deve essere esclusiva per il ns contest! puoi inviarcene un’altra? grazie

  7. Roberto ruba pure. Attento però: tieni la zucca al dente perchè macerando nell’aceto diventa troppo tenera! Sappimi dire!

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>