SORPRESA SOTTO L’ALBERO-Lasagna vegetariana

Ho visto un contest molto motivante quello indetto dal blog di Mamma papera per questo periodo natalizio, e ho colto la palla al balzo per fare una ricetta che può essere un buono spunto da replicare per il pranzo natalizio e che potete preparare in anticipo.

Ho pensato di reinterpretare un piatto della tradizione, la lasagna in chiave più leggera adatta anche agli amici vegetariani. Se vi ho fatto venire un po’ di curiosità qui di seguito troverete la ricetta.

INGREDIENTI per 4 fagottini.

-250g sfoglia fresca per lasagna

-250g zucca

-250g radicchio lungo

-250g cime di broccolo siciliano

-300g mozzarella

-50g gorgonzola dolce

-30g gorgonzola piccante

-60g noci

-1 cucchiaio di aceto balsamico

-30ml vino bianco

-4 ravanelli

-1 porro

-20g parmigiano

-olio evo q.b.

-sale e pepe q.b.

-2g rosmarino.

-1 spicchio d’aglio

-1g peperoncino

Piccola premessa, per la pasta sfoglia per lasagna mi sono avvalsa di quella già pronta…conosciamo tutti che alcune in commercio che troviamo al banco frigo sono molto utile e buone per farci risparmiare tempo e avere un ottimo risultato, ma se volete cimentarvi seguite il classico procedimento per la pasta fresca e poi fate dei rettangoli circa 20×15 che sbollenterete prima di montare il fagottino; seconda nota, per il gorgonzola ho messo 50g per quello dolce e 30g di quello piccante, il motivo è semplice, non volevo che il sapore deciso del formaggio coprisse altri ingredienti più delicati( vedi la zucca) in ultimo, trovo che il ravanello dia quel tocco in più al piatto, oltre ad essere un simpatico decoro, è ottimo, in quanto mangiato insieme o ancor meglio alla fine del piatto lascia una sensazione di pulizia che libera il palato da ogni sapore e quindi ci rende pronti per procedere con la seconda portata.

Il tempo necessario per realizzare il piatto è di circa 1 ora.

PROCEDIMENTO

Per prima cosa laviamo e incidiamo con uno spelucchino i ravanelli a circa a metà  facendo un motivo a v che ripetiamo per tutta la circonferenza al fine poi di avere due metà, mettiamo i ravanelli in acqua ghiacciata, aiuterà ad aprirli e  renderli più croccanti.

Per la crema di zucca che sostituirà la classica besciamella. Tagliamo a cubetti la zucca (ovviamente privata della buccia) la saltiamo in padella con un filo d’olio in un tegame antiaderente, facciamo rosolare e regoliamo di sale e pepe e aggiungiamo anche il rosmarino tritato, sfumiamo con l’aceto balsamico e portiamo a cottura aggiungendo un bicchiere d’acqua, trascorsi circa 10 minuti passiamo il tutto in un frullatore ad immersione e teniamo da parte.

Per il radicchio: laviamo e tagliamo finemente il radicchio, lo saltiamo il padella con un filo d’olio lo regoliamo di sale e pepe e poi sfumiamo con il vino bianco, facciamo cuocere altri 2 minuti e poi teniamo da parte.

Per la crema di broccolo siciliano: mettiamo sul fuoco un tegame con dell’acqua, puliamo il broccolo e appena l’acqua prenderà bollore verseremo il broccolo che faremo cuocere per circa 7 minuti; scoliamo e ripassiamo il broccolo in una padella dove avremo messo a soffriggere un aglio in camicia il peperoncino con dell’olio, saltiamo per qualche minuto e regoliamo di sale. Infine passiamo il broccolo in un frullatore ad immersione  con un filo d’olio, la nostra crema è pronta e poniamo in un biberon da cucina.

Componiamo il fagottino: procuriamoci delle teglie monoporzione d’alluminio (quelle usa e getta) o come il mio caso dei contenitori in pirex, per rendere la sfoglia più lavorabile ho proceduto ad immergerla per circa 5 secondi in acqua calda poco per volta, poi  tagliamo la sfoglia in modo da rivestire la teglia facendo incrociare la sfoglia e cercando di far fuoriuscire da ogni lato circa 3cm di pasta (questo servirà poi per chiudere il fagottino con facilità).

sfoglia incroc

Prima di porre la sfoglia su ogni teglia ricordiamo di ungere leggermente con dell’olio poi procediamo con la composizione; mettere un po’ di radicchio scottato, un cucchiaio di crema di zucca, qualche dadino di mozzarella tagliata, due ciuffi di gorgonzola dolce e uno piccante, qualche noce a pezzetti, alterniamo con un rettangolo di sfoglia e ripetiamo il procedimento per almeno altre due strati. Chiudiamo lembi di pasta che avevamo fatto fuoriuscire dalla teglia e spolveriamo con un po’ di parmigiano.

primo stratosecondo stratochiusura

Cuociamo in forno ventilato già caldo a 180° per circa 15-18 minuti.

Per i nastri di porro: prendiamo il porro lo puliamo, prendiamo due foglie e le sbollentiamo in acqua bollente per circa due minuti, le scoliamo su di un tagliere, tagliamo le foglie in senso orizzontale in modo da ottenere dei nastri che utilizzeremo per la decorazione.

Infine componiamo il piatto; su un angolo del piatto riproduciamo un albero di natale stilizzato con la crema di broccolo, come tronco mettiamo 2 gherigli di noce, e sotto l’albero poniamo il fagottino che avremo “incartato” con dei nastri di porro incrociate e un ravanello come coccarda.

La ricetta è molto semplice, anche se con tutte queste parole può sembrare complicata, basta seguire dei facili passaggi e potrete creare l’effetto sorpresa anche nel piatto.

2 piatto1 piatto

Con questa ricetta partecipo al contest di natale di Mamma papera http://mammapapera.it/2015/10/il-contest-di-natale/

 

Precedente FINOCCHI GRATINATI CON BESCIAMELLA ALL'OLIO EVO Successivo Impasto pizza