Ciambella rustica

INGREDIENTI

-600gr farina 00

-410ml acqua

-6g lievito birra

-1 cucchiaino di miele

-1 cucchiaio di olio evo

-1 cucchiaino di sale

-300g groviera/provola

-300g mortadella/salame

-50g pecorino

-50g grana padano

-1 uovo

Procedimento

Piccola premessa, per il ripieno potete dare spazio alla vostra fantasia, l’unica cosa che sconsiglio sono formaggi freschi e prosciutto crudo, per il resto fate la combinazione che preferite.

Per prima cosa si prepara l’impasto, che del resto è molto simili a quello della pizza, quindi procediamo nel lavorare la farina con l’acqua (leggermente tiepida) nel quale abbiamo sciolto il lievito , poi uniamo il miele, l’olio e per ultimo il sale. Lavoriamo l’impasto fin quando non avremo ottenuto un impasto liscio( si lavora almeno un 5 minuti questo servirà a far sviluppare la maglia glutinica). Prendiamo un contenitore vi poniamo la pasta lavorata, la ungiamo leggermente con un goccio d’olio e copriamo il contenitore con pellicola trasparente e mettiamo in un luogo al coperto e lontano da correnti d’aria. Facciamo lievitare almeno 3 ore.

priam lievitazione

Prendiamo il nostro impasto lo spolveriamo di farina e lo stendiamo con un mattarello fino ad ottenere un rettangolo, lo  trasferiamo su di un canovaccio pulito (questo ci aiuterà dopo a richiudere la ciambella).

pasta lievitata

 

 

Tritiamo finemente la mortadella e il groviera, grattugiamo il pecorino e il grana e procediamo nel cospargere in maniera omogenea il ripieno( ho evitato di ricoprire anche i bordi con il ripieno in quanto sarà più facile arrotolare l’impasto e una volta arrotolato potete tagliare i due bordi di pasta vuoti). Delicatamente con l’aiuto del canovaccio arrotoliamo su se stesso l’impasto fino ad ottenere un rotolo, lo trasferiamo in uno stampo a ciambella di almeno 26cm( io avevo uno stampo leggermente più piccolo e alla fine ho accavallato il rotolo)  già precedentemente unto con strutto o burro, e gli conferiamo la forma  a ciambella.

ripieno

Facciamo lievitare altre 2 ore in forno spento. Trascorso il tempo della seconda lievitazione spennelliamo con l’uovo sbattuto al quale abbiamo aggiunto un cucchiaio di latte.

secon lievit

Cottura in forno ventilato preriscaldato a 200° per 45 minuti, io ho aggiunto anche del vapore sfruttando la funzione del mio forno, verso metà cottura ho coperto il rustico con un foglio di alluminio in quanto si stava colorando troppo.

Sforniamo dallo stampo e facciamo raffreddare, oppure potete mangiarlo subito!

finale

Io ovviamente quando accendo il forno non mi accontento di fare solo una  pietanza, infatti insieme al rotolo ho realizzato anche un filoncino broccoletti e cigoli (ciccioli di maiale), usando lo stesso procedimento base e cambiando ovviamente il ripieno e la forma, ben presto la ricetta.

KJKJ ­

 

 

Precedente Pastiera Successivo Filoncino broccoletti e cigoli