Crea sito

Tag Archive for rosmarino

Focaccia del venerdì sera

Siamo già a venerdì e stasera per cena vorremmo qualcosa di sfizioso ma non troppo impegnativo, semplice ma stuzzicante allo stesso tempo. Perché non preparare una focaccia all’olio da riempire con affettati o verdure saltate? E’ una soluzione simpatica imbandire la tavola con i vari ripieni (salumi, formaggi, sottoli e verdure grigliate) e dei pezzetti di buona focaccia da riempire!

Ingredienti:

700g di farina

2-3 pizzichi di sale

1 e 1/2 cucchiaio di zucchero

1 bicchiere di latte tiepido

1 panetto di lievito di birra

acqua q.b.

olio extravergine di oliva

Mischiate la farina al sale e allo zucchero. Sciogliete il lievito nel latte tiepido. Unite al composto di farina, sale e zucchero, i 7 cucchiai di olio e iniziate a impastare con una forchetta, aggiungendo via via il latte con il lievito sciolto. Aggiungete acqua quanto basta (almeno 1 bicchiere) per impastare e ottenete una palla elastica e morbida (sarà necessario impastare almeno per 10 minuti). Riscaldate il forno a 50° e poi azzerate la gradazione, lasciando accesa soltanto la luce del forno e mettete l’impasto a lievitare in una terrina capiente per almeno un’ora e mezzo (comunque, fino a due ore e mezzo va bene); abbiate l’accortezza di bagnare la superficie della palla e di coprire la terrina con un canovaccio umido. Quando l’impasto avrà raddoppiato il suo volume, dividetelo in due palle più piccole e procedete a stenderle sulla spianatoia. Stendetele sulla leccarda (una alla volta, meglio se possedete due leccarde), cospargete la superficie di sale e di olio di oliva. Con le dita cospargeteli su tutto lo spazio a disposizione ed esercitate delle pressioni su tutta la superficie creando delle piccole anse dove nella cottura ristagnerà quel po’ di olio che renderà particolarmente gustosa la vostra focaccia. Se vi piace, prima di infornarla, cospargetela con delle foglie di rosmarino. Cuocete a 180° per 15-20 minuti. Servite tiepide.

Consiglio: la classica è farcita di mortadella, quella golosa di nutella, ma provatela con rucola, gorgonzola e bacon! La versione vegetariana è con formaggio cremoso (tipo philadelphia) e verdure grigliate, ma anche con semplici spinaci/bietole/radicchi saltati in padella con aglio olio e peperoncino è veramente eccezionale!

Panello con l’uva e pan di ramerino

Il panello con l’uva e il pan di ramerino sono dolci della tradizione toscana le cui origini si perdono nei tempi. Il panello è una variante della focaccia, giacché è preparata analogamente e con gli stessi ingrdienti, mentre il pan di ramerino è un piccolo panino aromatizzato al rosmarino con uvetta. Vi propongo la mia versione, particolarmente adatta a colazioni o spuntini perché sono entrambi sani e nutrienti, ricchi di vitamine ma leggeri.

Ingredienti

per la pasta:

700g di farina 00

4-5 cucchiai di zucchero

25g di lievito di birra

7 cucchiai di olio extravergine d’oliva

2 bicchieri di latte

2 pizzichi di sale

acqua tiepida q.b.

per il panello:

1,5 kg di uva fragola

anice

4-5 cucchiai di zucchero

per il pan di ramerino:

100g di uvetta

4 cucchiai di olio ev d’oliva

alcuni rametti di rosmarino

 

Mescolate la farina con il sale e lo zucchero. Formate una cavità nel monte della farina e versatevi l’olio e il lievito di birra sciolto in un bicchiere di latte. Iniziate ad amalgamare i due liquidi con la farina, dopo di che impastate sempre più energicamente, continuando a bagnare con il bicchiere di latte restante e un po’ di acqua tiepida (la temperatura dell’acqua è importante, il calore innesca il meccanismo della lievitazione). Quando ne avrete fatto una bella palla liscia, mettetela in una terrina, bagnatela sulla superficie e copritela con un canovaccio umido. Lasciate lievitare per qualche ora (i tempi si dimezzano se l’ambiente è riscaldato). Poi dividete l’impasto in due palle: una servirà per il panello e l’altra per i panini.

Stendete una palla e mettetela su una teglia oliata. Lavate l’uva e staccate tutti i chicchi dal grappolo. Sistemateli sulla pasta e iniziate a pigiarli e romperli in modo che entrino nell’impasto. Zuccherate con 4-5 cucchiai di zucchero e spolverate di anice. Cuocete per circa mezzora in forno caldo a 180°.

Mentre cuoce il panello potete decidere di fare un ulteriore panello oppure preparare dei panini di ramerino in questa maniera:

Fate tostare un paio di rametti di rosmarino in olio caldo ma non bollente per almeno 5 minuti. Spegnete e togliete i rametti. Mentre l’olio è ancora caldo fatevi mantecare l’uvetta e quando si è raffreddato impastatelo nella palla rimasta aggiungendo anche del rosmarino fresco. Formate dei piccoli panini che disporrete su una teglia da forno coperta da della carta da forno. Cuocete per mezzora circa a 180°.