Warning: call_user_func_array() expects parameter 1 to be a valid callback, class 'AGPressGraph\manipulator' does not have a method 'httpsCanonicalURL' in /membri/drolmakyd/drolmakyd/wp-includes/class-wp-hook.php on line 286
Crea sito

Tag Archive for marmellata

Ravioli di frolla

Il bello di questi ravioli dolci è che possono essere farciti a piacere: marmellata, crema, cioccolato, miele e frutta secca… addirittura, se ne avrete voglia, potrete farli misti in un’unica infornata! 🙂

Ingredienti:

300g di pasta frolla

marmellata (io ho usato quella di melone)

praline di zucchero colorate

 

Stendete la pasta finemente (deve essere almeno 2mm) e ritagliate tanti cerchi con l’aiuto di un coppapasta. Versate un cucchiaino di marmellata al centro e chiudete il raviolo. Assicurate la chiusura premendo sui bordi i denti di una forchetta, spennellate con poco latte la superficie del raviolo e cospargetelo di praline colorate. Cuocete in forno per 15 minuti a 190°.

 

Crumble di uva fragola e marmellata di melone

Tortine di pastafrolla con uva fresca e marmellata di melone.

 

Ingredienti:

300g di pasta frolla

1-2 grappoli di uva fragola

marmellata di melone

zucchero a velo

Sbriciolate la pasta frolla in degli stampini per muffin. Adagiatevi 6-7 cicchi di uva fragola e lasciate cadere su di essi un cucchiaino di marmellata di melone. Cuocete a 190° per circa 15 minuti e sfornate. Spovelverate di zucchero a velo.

Dosi per fare la marmellata di melone: 1kg di melone giallo (o verde), 650g di zucchero, cannella in polvere.

Fantamarmellata di pesche

Dopo una lunga pausa estiva che mi ha tenuta lontana dai fornelli, torno alla grande con una fantastica marmellata di pesche gialle! Per sentire anche in autunno la dolcezza dei frutti estivi e combattere la malinconia tipica di questa stagione. 🙂

Ingredienti:

1kg di pesche gialle mature (già pulite)

700-800g di zucchero semolato

Spellate le pesche, liberatele dal nocciolo e tagliatele in pezzi. Mettete le pesche in una pentola con le sponde alte e mescolatele allo zucchero. Mettete a fuoco basso finché lo zucchero si sarà incorporato alla frutta, diciamo 2-3 minuti. Poi alzate la fiamma e portate ad ebollizione. Si formerà una schiuma giallina, toglietene un po’ con una schiumarola ma non buttatela via, potete usarla per spennellare una torta di mele o per arricchire una coppa di gelato allo yogurt.

Completata questa operazione, lasciate cuocere a pentola semicoperta (basta un cucchiaio di legno appoggiato sul bordo affinché il coperchio non chiuda del tutto la pentola) a fuoco medio per circa 20 minuti. Togliete dal fuoco e frullate con il frullatore a immersione. Se amate la frutta a pezzettoni nella marmellata frullate per meno tempo.

A questo punto ci sono due modi di procedere per invasare la marmellata:

1) versate la marmellata bollente in dei barattoli di vetro precedentemente lavati e sterilizzati, chiudete bene il coperchio e lasciateli raffreddare a testa in giù (questa operazione con la complicità del calore farà uscire tutta l’aria e creerà un effetto sottovuoto)

2) fate parzialmente raffreddare la marmellata e versatela nei barattoli puliti. Chiudeteli e fateli bollire per almeno 15 minuti in una pentola piena d’acqua con un peso sopra di essi per tenerli fermi.

Applicate un’etichetta personalizzata alla vostra marmellata e il gioco è fatto! 🙂

 

Torta delle Rose (della suocera)

Questa ricetta mi è stata passata da un’amica la cui suocera (pugliese) produce un’interessante torta di rose brioche che si presta a molte varianti, sia per quanto riguarda la farcitura che per la composizione.

Ingredienti:

per la base
300 gr. di farina
3 rossi d’uovo
3 cucchiai di olio di oliva
1 cucchiaino di zucchero
1 pizzico di sale
1 panetto di lievito di birra
100 gr. di latte tiepido
1 limone grattugiato

per la farcitura

100 gr. di burro
100 gr. di zucchero

oppure marmellata del vostro gusto preferito o sciroppo

Sciogliere il lievito nel latte tiepido. Aggiungere tutti gli ingredienti liquidi, poi zucchero, sale, limone grattugiato e
per ultima la farina. Impastare e poi lasciar riposare finché non è lievitato come si deve, ci vorranno circa 2 ore.
Stendere un rettangolo delle dimensioni di un A3 (29,7 x 42). Stendere sulla pasta la crema ottenuta con lo zucchero e il burro. Arrotolare e poi tagliare a tocchetti di 4 cm di lunghezza. Disporre in una teglia rotonda a partire dal centro.
Infornare a 180 gradi per 30 minuti.

La variante, forse anche più buona

Stessi ingredienti della torta di rose tradizionale ma senza la farcitura. Arrotolare la pasta, tagliare a tocchetti e mettere le rose divise sulla placca del forno. Una volta cotte, preparare uno sciroppo con 250 gr di zucchero, 150 gr. di
acqua e la scorza di un limone, oppure scaldare 2-3 cucchiai della vostra marmellata preferita con una tazzina d’acqua. Intingere le rose una ad una nello sciroppo e accomodare su un vassoio.

Cestino di fragole

Si tratta di una classica crostata di fragole, ma la versione golosa vuole l’uso di marmellata fatta in casa e frutta fresca. Da accompagnare con panna montata se non si hanno problemi di linea ;).

Ingredienti:

1/2 kg di pasta frolla

5-6 fragole

1 vasetto di marmellata di fragole

panna montata

Stendete metà della pasta frolla in un disco di cerca 1/2 cm di spessore. Foderate una tortiera della misura desiderata e ricopritelo con marmellata di fragole. Tagliate le fragole fresche a spicchi e decorate la superficie della torta.

Con la pasta frolla restante ricavate delle striscioline a partire da palline grandi come una piccola noce passate tra le mani, come a creare dei “cordoncini” tubolari. Intrecciateli sulla torta come fosse un cestino di vimini non trascurando di coprire anche i bordi. Potete creare delle simpatiche decorazioni (come una lumaca) che applicherete sul vostro cestino.

Cuocete a 180° per 15-20 minuti o comunque fino a quando la pasta non sarà dorata. Servite con panna montata se lo desiderate.