Warning: call_user_func_array() expects parameter 1 to be a valid callback, class 'AGPressGraph\manipulator' does not have a method 'httpsCanonicalURL' in /membri/drolmakyd/drolmakyd/wp-includes/class-wp-hook.php on line 286
Crea sito

Tag Archive for crema chantilly

Torta con Crema all’Arancia della Pippa

La torta con crema all’arancia della Pippa, una vera bontà che apprezzeranno anche i palati più fini!

 

Ingredienti per una torta di 26 cm di diametro: torta all'arancia

per la torta

3 uova

160g di zucchero

1 pizzico di sale

60g di burro

80g di uvetta lasciata in ammollo in un bicchierino di brandy o altro liquore aromatico per almeno un’ora.

il succo di 1 arancia e il succo di 1 limone

scorza di arancia e scorza di limone grattugiati

1 bustina di lievito

250g di farina 0

50g di fecola di patate

100g di mandorle tritate

per la crema

1 uovo

4 cucchiai di zucchero

2 cucchiai di fecola di patate

scorza d’arancia

il succo di 1-2 arance

200ml di panna da montare

decorazione

il succo di 1-2 arance

1 cucchiaio di zucchero

poca acqua

ciliegie candite per decorare

praline di zucchero argentate

per la torta

Sbattere le uova con lo zucchero, il pizzico di sale, le scorze grattugiate e il lievito.

Aggiungere il burro fuso (sostituibile con olio di semi di girasole, tipo 100g), amalgamare le mandorle tritate, il succo di arancia e limone, la fecola di patate e la farina.

Aggiungere l’uvetta e versare in una tortiera di almeno 26 cm di diametro, dovutamente imburrata o foderata con carta da forno.

Cuocere in forno per circa 30 minuti a 180°. Lasciar raffreddare per qualche ora.

per la crema

In un pentolino dal fondo alto sbattere l’uovo con lo zucchero e la fecola. Aggiungere qualche pezzetto di scorza d’arancia. Scaldare sul fuoco e aggiungere gradualmente il succo d’arancia fino a cottura.

Montare la panna e unirla un po’ alla volta alla crema ottenuta, che dovrà essere scesa di temperatura.

Decorazione

Sfornate la torta su un piatto da portata e bagnate la superficie superiore con uno sciroppo ottenuto scaldando a 50° il succo d’arancia, lo zucchero e poca acqua.

Riempite una sac a poche di crema all’arancia e decorate la superficie superiore della torta. Finite la decorazione con delle ciliegie candite sul bordo e con le praline argentate.

Lasciate in frigo per almeno un’ora prima di servire la torta.

 

 

Zuccotto natalizio ai due cioccolati

Tra pandori, panettoni e torroni, ho voluto dire la mia e il giorno di Natale ho presentato ai miei ospiti questo triofale zuccotto natalizio ai due cioccolati.

Ingredienti:

500g circa di Pan di spagna (o torta margherita, o anche pandoro avanzato)

250 ml di panna fresca

300g di crema pasticcera

200g di gocce di cioccolata fondente

il succo di 2 limoni

4-5 cucchiai di zucchero di canna

acqua q.b.

2 cucchiai di marmellata di pesche o albicocche

per la glassatura:

200g di cioccolata fondente

100g di cioccolata bianca

poco latte

praline di zucchero argentato per decorare

 

Una volta che avrete ridotto a striscioline di 1cm il pan di spagna (io ne ho fatti tanti piccoli mattoncini per poter lavorare meglio), disponetele sul fondo e ai lati di una zuppiera di vetro. Bagnate con uno sciroppo ottenuto dalla breve bollitura del succo di due limoni, 4-5 cucchiai di zucchero di canna e poca acqua per sciogliere il tutto.

Riempite con la crema chantilly ottenuta mescolando la crema pasticcera e la panna montata e zuccherata con 2 cucchiai di zucchero a velo, e alternate alcuni strati con delle gocce di cioccolata. Chiudete lo zuccotto con il pan di spagna restante e bagnate con lo sciroppo rimasto. Mettete in freezer per una notte.

Una volta tolto dal freezer il recipiente dello zuccotto, capovolgetelo su un piatto da portata facendo attenzione che ricada al centro di esso (se non esce subito pazientate, la temperatura ambiente e la forza di gravità avranno la meglio prima o poi 🙂 ). Preparate la glassa facendo sciogliere i due cioccolati a bagnomaria in recipienti diversi.

Spennellate la superficie dello zuccotto con la marmellata, poi procedete alla copertura con la cioccolata fondente (che dovrà essere totale) e attendete che si rapprenda prima di versare anche quella bianca. Decorate con le praline argentate e riponete in frigo per un paio d’ore.

Consiglio:

Se volete una scorza più dura non mettete il latte nel cioccolato fuso. Potete inoltre scegliere di invertire i colori, glassando completamente di cioccolato bianco e decorando poi con quello fondente.