Warning: call_user_func_array() expects parameter 1 to be a valid callback, class 'AGPressGraph\manipulator' does not have a method 'httpsCanonicalURL' in /membri/drolmakyd/drolmakyd/wp-includes/class-wp-hook.php on line 286
Crea sito

Archive for aprile 27, 2012

Hornazo Vegetariano

L’hornazo è un tipico piatto della tradizione culinaria del centro-nord della Spagna, in particolare di Salamanca. Nasce come piatto che celebrava la fine delle ristrettezze pre-pasquali (quando, per 40 giorni si doveva rinunciare ai piaceri della carne, in tutti i sensi) quando i giovani universitari, il lunedì successivo alla Pasquetta (il cosiddetto Lunes de Aguas), si recavano sulle rive del fiume Tormes in attesa che il Padre putas riportasse le prostitute in città dopo il consueto allontanamento per rispetto al digiuno religioso. E quale miglior accompagnamento per tale “evento” di una bell’hornazo casero? La ricetta originale prevede un’infarcitura di carne di maiale all’ennesima potenza (chorizo, jamon serrano, lonza di maiale…) ma io voglio “stupirvi con effetti speciali” proponendovi la mia versione vegetariana ;).

Ingredienti:

per la pasta

500g di farina

200ml di acqua

100ml di vino bianco

50ml di olio evo

2 uova

25g di burro (nella versione classica c’è lo strutto)

25g di lievito di birra fresco

5g di zucchero

10g di sale

per il ripieno

2 palle di bietole cotte (diciamo 1kg a crudo)

250g di ceci cotti

1 piccola provola affumicata

1 spicchio d’aglio tritato

maggiorana

olio evo

sale

La pasta deve essere preparata in due fasi.

Fase 1.

Impastate 300g di farina con l’acqua iin cui sarà stato sciolto il lievito, il vino e lo zucchero. Coprite con la pellicola e lasciate riposare per 1-2 ore a temperatura ambiente.

Fase 2.

Aggiungete all’impasto lievitato il resto della farina, l’olio, il burro, un uovo sbattuto e 10g di sale. Impastate e aggiungete altri 100g di farina se necessario. L’impasto deve essere un po’ molle. Lasciatelo lievitare un’altra ora a temperatura ambiente (almeno 26°), poi dividete l’impasto in tre parti: 2 uguali, 1 più piccola (in piccolo pugno circa).

Stendete una delle due parti uguali su un foglio di carta da forno, dandole una forma rettangolare che si adatti ad una teglia da pizza. Una volta adagiato il foglio con la pasta stesa sulla teglia procedete con il ripieno.

Ripieno:

Affettate la provola finemente. In una ciotola mischiate i ceci cotti (e privati della loro acqua) con le bietole cotte tritate grossolanamente, sale, maggiorana e l’aglio. Ricoprite la pasta nella teglia con metà di questo ripieno privilegiando la bietola rispetto ai ceci. Stendete poi la provola affumicata e successivamente coprite con i ceci restanti.

Coprite con un altro strato di pasta uguale alla base e chiudete bene i bordi. Stendete ora la terza pallina e ricavate delle piccole stricioline che verranno incrociate sulla superficie dell’hornazo. Infine, praticate dei fori con una forchetta perché non restino delle bolle d’aria durante la cottura e spennellate con un uovo sbattuto.

Infornate a 180-200° per 30 minuti.


Cestino di fragole

Si tratta di una classica crostata di fragole, ma la versione golosa vuole l’uso di marmellata fatta in casa e frutta fresca. Da accompagnare con panna montata se non si hanno problemi di linea ;).

Ingredienti:

1/2 kg di pasta frolla

5-6 fragole

1 vasetto di marmellata di fragole

panna montata

Stendete metà della pasta frolla in un disco di cerca 1/2 cm di spessore. Foderate una tortiera della misura desiderata e ricopritelo con marmellata di fragole. Tagliate le fragole fresche a spicchi e decorate la superficie della torta.

Con la pasta frolla restante ricavate delle striscioline a partire da palline grandi come una piccola noce passate tra le mani, come a creare dei “cordoncini” tubolari. Intrecciateli sulla torta come fosse un cestino di vimini non trascurando di coprire anche i bordi. Potete creare delle simpatiche decorazioni (come una lumaca) che applicherete sul vostro cestino.

Cuocete a 180° per 15-20 minuti o comunque fino a quando la pasta non sarà dorata. Servite con panna montata se lo desiderate.

 

Torta morbida al cacao e prugne

La torta alle prugne è uno dei dolci più antichi della tradizione culinaria. Io ho deciso di sperimentare una versione personale al cacao.

Ingredienti:

3 uova

7 cucchiai di zucchero

75g di cacao amaro

il succo di due arance

120ml di olio di semi (o 80g di burro fuso)

250g di farina

1 bustina di lievito

125g di prugne secche snocciolate

40g di pinoli

1 cucchiaio di liquore (se piace)

zucchero a velo

Sbattete le uova con lo zucchero, aggiungete il cacao, l’olio (o il burro) e il lievito. Emulsionate con il succo d’arancia e aggiungete la farina fino ad ottenere un impasto spumoso, al quale aggiungerete anche il liquore (meglio se all’arancia).

Tagliate le prugne a pezzettini, infarinatele e aggiungetele al composto, questo farà sì che le prugne non restino in fondo alla torta. Fate lo stesso con i pinoli, ma lasciatene una manciata da spargere sopra al dolce prima di infornarlo.

Infornate a 180° per circa mezzora. Lasciate raffreddare e tagliate in rombi di circa 4-5 cm di lato. Spolverate ogni porzione con zucchero a velo e decorate con frutta fresca.

Zuppa di patate e porri

Un piatto unico, delicato e incredibilmente appagante della cucina irlandese  😉

Ingredienti:

  • 1/2 kg di patate pelate e a tagliate a dadini
  • 2 porri lavati e affettati
  • 1 cipolla bianca
  • 5 tazze di brodo (meglio se di pollo)
  • 2 ½ tazze di latte
  • 4 cucchiai di burro
  • 1 tazza di fiocchi d’avena
  • noce moscata
  • sale e pepe
  • ¼ di tazza di erba cipollina fresca tritata

Affettate sottilmente la cipolla e fatela soffriggere nel burro. Quando sarà imbiondita aggiungete le patate e fate stufare bagnando con del brodo. Dopo una decina di minuti aggiungete i porri e portate a cottura con il brodo restante e il latte, salate, pepate e drogate con noce moscata. Dieci minuti prima di spegnere il fuoco aggiungete anche i fiocchi d’avena.

Servite calda e su ogni piatto spolverate di erba cipollina fresca tritata.

Consiglio: provatela con timo e maggiorana per un gusto più deciso.

Cannoli siciliani della Pippa

Questi sono tra i miei dolci siciliani preferiti, ecco la mia versione! 😉

Ingredienti:

400g di ricotta

50g di cioccolato fondente a scaglie

5-6 cucchiai di zucchero

70g di macedonia candita

ciliegie candite

pistacchi

1 uovo

30g di burro

30g di zucchero

300g di farina

vino rosso (marsala se possibile)

olio per friggere

Impastate uovo, zucchero e burro fuso. Aggiungete la farina e il vino per ottenere un impasto morbido e liscio. Poi stendete una sfoglia di mezzo cm di altezza e ricavate dei quadrati. Ungete degli appositi stampi di acciaio (o delle canne di bambù) e foderateli con la sfoglia. Friggete in abbondante olio caldo e lasciate raffreddare.

Mischiate la ricotta con lo zucchero, la macedonia candita, il cioccolato a scaglie e i pistacchi triturati in un mortaio. Lasciate riposare per almeno 2 ore in frigo. Con un cucchiaino riempite i cannoli e decorateli con mezza ciliegia candita.

Coni al cioccolato e pistacchio

Golosi dolcetti da concedersi per le occasioni speciali!

Ingredienti:

1/2 kg di pasta frolla

300g di cioccolato (150g fondente-150g al latte)

poco latte

crema di nocciole

pistacchi non salati

 

Stendete la pasta di uno spessore di 1/2 cm e ricavatene tanti dischi con un coppapasta del diametro di circa 8 cm. Rivestite dei coni d’acciaio spennellati di olio e cuoceteli in forno a 180° per 15 minuti. Sfornate e fate raffreddare prima di sformare i coni.

Fate fondere il cioccolato con poco latte e quando avrà raggiunto una densità adeguata togliete dal fuoco e fate raffreddare 5 minuti.

In un mortaio pestate i pistacchi (cominciate con una manciata) e mettete da parte. Farcite ogni cono in questo modo: fate scivolare un pistacchio in fondo al cono, in modo che vada a fare da “tappo” per il cioccolato fuso che verserete dopo.

Versate un cucchiaino di cioccolato in fondo al cono e mettetelo in frigo per una mezzoretta rivolto verso l’alto (potete adagiarlo in una tazzina). Poi farcite metà del cono con della crema di nocciole, poi cioccolato fuso e spolverate la superficie con i pistacchi triturati.

Lasciate i coni per una notte nel frigo, poi adagiateli su dei pirottini di carta adeguati e decorate con altro cioccolato fuso inserito in una sac a poche.

Tartellette alle fragole

Gustosi pasticcini adatti a feste e buffet 🙂

Ingredienti:

1 kg di pasta frolla

2 uova

5 cucchiai di zucchero

1 cucchiaio di farina

1 cucchiaio di fecola

500 ml di latte

la scorza di un limone (un pezzetto)

fragole

gelatina

Tirate la pasta con uno spessore di 1/2 cm e ricavate tanti piccoli dischi con l’apposito stampino. Sistemateli su dei pirottini e cuocete a 180° per 15 minuti.

Preparate la crema pasticcera:

Sbattete le uova con lo zucchero, la farina e la fecola e aggiungete la scorza di limone. Scaldate il latte sul fuoco e aggiungetene metà all’impasto di uovo, zucchero e farina. Portate sul fuoco la crema e mischiate sempre con una frusta, cercando di non invertire il senso del giro (anti-orario o orario) per non farla impazzire. Quando si sarà addensata aggiungete il resto del latte e procedete come sopra fino alla giusta riduzione.

Lasciate freddare la crema per almeno un’ora (in questo tempo si saranno raffreddate anche le tartellette) e lavate le fragole e taglietele in quarti.

Farcite ogni tartelletta con la crema e decorate con un quarto di fragola (potete aumentare gli spicchi di fragola se volete). Versate sulle fragole poca gelatina e riponete in frigo per almeno 2 ore.

Consiglio: per ottenere delle tartellette più morbide, cuocetele già farcite di crema pasticcera e decorate successivamente con le fragole. 😎

Cornettini al cioccolato

E’ passata la Pasqua ed è l’ora di mettersi a dieta, ma che fare con le uova di cioccolato avanzate? Ecco una ricetta dove si può riutilizzare quella cioccolata che ci tenta…

Direi che per oggi la dieta può aspettare, almeno fino a quando non saranno finite le “scorte”! 🙂

Ingredienti:

180g di cioccolata (come ce l’avete, fondente o al latte)

150g di ricotta

zucchero

pasta brisée

Sciogliete la cioccolata a bagnomaria e aggiungete, se necessario, un po’ di latte. Quando la cioccolata sarà tiepida mischiatela alla ricotta e qualche cucchiaiata di zucchero, secondo i vostri gusti.

Procuratevi dei conetti d’acciaio, ungeteli spennellandoli d’olio e rivestiteli con striscioline di pasta brisée di 2 cm, arrotolati su se stessi. Cuocete in forno per 15 minuti a 180°. Sfornate, fate raffreddare e farcite con la farcitura di cioccolato. Lasciate riposare almeno 2 ore in frigo prima di servire.

 

 

 

 

Polletto marinato in crosta ai cereali

Questa ricetta è un’ulteriore rivisitazione del pane ai cereali. Se avete voglia di preparare un simpatico antipasto per i vostri commensali questa può essere un’idea simpatica.

Ingredienti:

500g di petto di pollo
il succo di 1 limone
sale e pepe
1 cipolla bianca
olio evo
alcune foglie di alloro

500g di farina integrale ai cereali
300ml di acqua tiepida
25g di lievito di birra (o 1 bustina di lievito secco)
2 cucchiai di olio evo

Preparate l’impasto per i panini seguendo quello del pane ai cereali e mentre lievita preparate la marinata così:
Fate un’emulsione di olio e limone (1:1 circa), aggiungete sale e pepe. Affettate una cipolla bianca in fette non troppo fini e aggiungetela insieme all’alloro. Adagiate in questa marinata il petto di pollo a pezzetti un po’ grossi. Lasciate marinare almeno per 2-3 ore.

Quando la pasta dei panini sarà lievitata fatene tante piccole palline non più grosse di una noce. Stendetele finemente e posizionate al centro di ogni disco un pezzetto di pollo. Richiudete ogni pallina ripiegando i lembi sotto ad essa e sistemate il tutto in una teglia oliata o foderata di carta da forno. Prima di infornare a 180° per 20 minuti, incidete la superficie delle palline con una croce, in modo da far uscire il vapore della cottura del pollo.

Passate la marinata in padella e fatela restingere per 5-10 minuti, o fino a quando la cipolla sarà morbida. Passatela al mixer e ottenete una salsa con cui potrete irrorare il vostro polletto, dall’incisione nel panino, se dovesse risultare troppo secco. Se l’emulsione dovesse risultare troppo densa aggiungete un po’ di acqua calda e

Sformatino bicolore

Ecco un modo semplice e gustoso per far mangiare la verdura ai vostri bambini…

Ingredienti:
spinaci cotti (2 palline)
insalata cotta (o erbe di campo cotte o zucca gialla cotta, stesso quantitativo degli spinaci)
6 cucchiai di parmigiano
2 uova
sale
noce moscata
pepe

Preparate due impasti diversi:
1) Passate al mixer gli spinaci, mischiateli a un uovo e metà del parmigiano, aggiustate di sale e noce moscata.

2) Passate al mixer le verdure cotte (o la zucca) con sale e pepe, aggiungete l’uovo e il resto del parmigiano.

Ungete degli stampini da muffin e posizionate prima un cucchiaio di impasto e successivamente l’altro (se i vostri stampini sono medio-grandi mettete due cucchiai di ogni impasto).
Cuoceteli in forno per cira 15 minuti a 180-200°.
Sfornate, lasciate raffreddare per circa mezzora e sformate su un piatto da portata. Serviteli come antipasto o contorno.