Warning: call_user_func_array() expects parameter 1 to be a valid callback, class 'AGPressGraph\manipulator' does not have a method 'httpsCanonicalURL' in /membri/drolmakyd/drolmakyd/wp-includes/class-wp-hook.php on line 286
Crea sito

Archive for marzo 28, 2012

Crostata di primavera

E’ una bella tortina adatta alla colazione, alla merenda e come conclusione di un pasto frugale.

Ingredienti:
500g di pasta frolla (la stessa del Campo fiorito)
marmellata (io ho usato quella di mele cotogne ma è molto adatta anche quella di fragole o di frutti di bosco)

Stendete 1/3 della pasta in un disco di 22 cm, foderate uno stampo adeguato e stendete la vostra marmellata preferita.

Stendete il resto della pasta e ricavatene delle strisce da incrociare sulla crostata nel tipico disegno. Con le strisce restanti create dei piccoli boccioli di rosa come nel Campo fiorito.
Cuocete a 180° per 20-25 minuti. Sploverate di zucchero a velo se lo desiderate. 😎

Focaccia rustica

E’ una ricetta semplice e gustosa e oggi più di un tempo è facilissimo prepararla.

Ingredienti:
500g di farina integrale ai cereali
300ml di acqua tiepida
25g di lievito di birra (o 1 bustina di lievito secco)
4 cucchiai di olio evo
sale

Normalmente si trovano in commercio delle confezioni di farina con all’interno già le bustine di lievito, ma se non fosse possibile basta calcolare che per 500g di farina ci vogliono 25g di lievito fresco o 1 bustina di quello secco a lenta lievitazione.

Mischiate il lievito alla farina e al sale, unite l’olio e amalgamate anche l’acqua tiepida fino ad ottenere un impasto elastico. Lavoratelo per almeno 10 minuti, poi lasciatelo lievitare coperto da uno straccio per almeno 1 ora.

Stendete l’impasto e sistematelo in una teglia unta d’olio e fatelo lievitare per altre 2 ore, coperto da uno straccio umido e al caldo (22-25°). Poi cospargete la focaccia con sale grosso e rosmarino fresco e cuocetela in forno a 200° per 15-20 minuti.

Farcitela con stracchino e rucola o con speck e formaggio (ma in linea di massima ci stanno benissimo tutti gli affettati saporiti della nostra tradizione gastronomica)

Campo fiorito

Si tratta di un dolce molto adatto al periodo pasquale e particolarmente decorativo. La si può presentare sia come torta intera che come tante piccole tartellette.

Ingredienti:

per la pasta:
1 uovo
5 cucchiai di zucchero
1 vasetto di yogurt alla frutta (io ho usato pesca-albicocca)
80g di burro
300g di farina
1 pizzico di sale

per il ripieno:
250g di ricotta
4 cucchiai di zucchero
2-3 cucchiai dei uvetta
1 vasetto di marmellata di mele cotogne (o di albicocche se proprio non la trovate)

Sbattete l’uovo con lo zucchero e il sale, aggiungete poi il burro fuso e lo yogurt e amalgamate la farina fino ad ottenere un composto morbido ed elastico (se la pasta dovesse richiedere ulteriore farina aggiungetene 1 cucchiaio alla volta). Lasciate riposare questo impasto per 15 minuti.

In una ciotola mischiate bene la ricotta con lo zucchero e l’uvetta e mettetela da parte.

Stendete la pasta e ricavatene un disco (o anche un rettangolo, come preferite), lasciandone 1/3 stesa sulla spianatoia. Foderate una teglia con carta da forno e sistemate la porzione di pasta più grande. Farcitela con la ricotta dolce e infornate a 180° per 25 minuti circa.

Con la pasta rimasta sulla spianatoia fate tante strisce di 2cm di larghezza e lunghe almeno 5cm, arrotolatele e ricavatene delle roselline, arricciando i bordi più esterni come fossero petali e lasciando uniti quelli più interni che faranno da bocciolo. Quando il dolce sarà cotto, tiratelo via dal forno e lasciatelo raffreddare e contemporaneamente infornate le roselline per 15-20 minuti, posizionando anch’esse su una teglia foderata.

Quando il dolce sarà freddo, spalmate la superficie con la marmellata di mele cotogne e adornatela di rose come fosse un’aiuola del giardino.

Spumini al cioccolato e rum

Ecco dei biscottini interessanti, da gustare con un bicchiere di spumante o altro liquore dolce.

Ingredienti:
2 uova
10 cucchiai di zucchero
80g di burro
80g di cioccolato
30g di cacao amaro
2 cucchiai di rum
250-300g di farina

Sciogliete il burro con la cioccolata (fondente o al latte, dipende dai vostri gusti). Montate le uova con lo zucchero e unite il burro+cioccolato, il cacao amaro e il rum. Amalgamate bene il tutto e versate la farina (sarà l’impasto a dirvi quando basta, ossia non appena avrete ottenuto un impasto molle ma sodo).
Mettete l’impasto nella sac à poche e, su una teglia da forno foderata di carta oleata, spremete tanti piccoli “spumini”. Cuocete a 180° per 15 minuti.

Zuppa di cipolle aromatica

Tempo di primavera = tempo di diete, ma questo non vuol dire che ci si debba per forza fustigare con insipide verdure lesse e crampi allo stomaco. Il morale va tenuto alto se si vuole che il nostro detox sia effettivo (anche lo stress fa immagazzinare tossine), a questo proposito possiamo prepararci un piatto leggero ma gustoso e soprattutto economico!

Ingredienti (per 2 persone):
2 cipolle bianche
acqua q.b.
olio evo
sale
maggiorana
crostini di pane tostati
due cucchiai di parmigiano grattugiato

Affettate sottilmente le cipolle e mettetele in una piccola casseruola con la quantità d’acqua che serve a coprirle. Aggiungete un filo d’olio e fate bollire con coperchio fino a che le cipolle non si saranno destrutturate (almeno mezzora dalla bollitura). Salate a gusto e spolverate con la maggiorana.
Tostate in forno dei crostini di pane raffermo, sistemateli nei piatti e versate la zuppa di cipolle, spolverate con parmigiano grattugiato e con pepe macinato al momento, se piace.

Frittelle di San Giuseppe

Oggi, San Giuseppe, posterò le tradizionali frittelle dedicate ai papà frittellai e non… 🙂

Ingredienti:

500g di riso

750 ml di latte

200g di zucchero (più quello per spolverarci le frittelle dopo cotte)

3 uova

la scorza di un limone

vanillina

1 bustina di lievito

1/2 bicchiere di rum (o altro liquore)

2-3 manciate di farina

acqua

olio per friggere

Cuocete il riso per dieci minuti in 750 ml di latte (dalla bollitura), con l’aggiunta dello zucchero. Aggiungete poi il latte e la scorza di limone e continuate la cottura per altri 30 minuti a fuoco lento, senza farlo attaccare. Il riso dovrà essere scotto.

Quando si sarà raffreddato, rimuovete la scorza di limone,  aggiungete le uova, il lievito, la vanillina e il rum e impastate con le mani (tra l’altro è un’ottima maschera per le mani 🙂 ).

Scaldate abbondante olio in una padella di ferro e con l’aiuto di un cucchiaio (anche un cucchiaio da gelato) fate delle pallette che riverserete direttamente in padella (attenzione, l’olio deve essere ben caldo o le frittelle non verranno bene). Fatele dorare da una parte e poi rigiratele e quando saranno cotte scolatele su carta assorbente. Rigiratele nello zucchero e… buon appetito!

RICETTA DEDICATA A TUTTI I PAPA’ , CON TANTI AUGURI DALLA PIPPA!!! 😎

Guinness Stew

Ieri, nella giornata di San Patrizio, ho voluto preparare il famoso stufato alla Guinness. Per gli amanti dello spezzatino questa sarà un piatto interessante e stuzzicante, una veste nuova per un piatto gustoso e allegro!

Ingredienti:

1 kg di manzo

2 cipolle rosse

2 carote grosse

timo

alloro

farina

olio

1 l di brodo

1 lattina di guinness

125g di prugne secche

sale e pepe

In una pentola dal fondo alto rosolate le cipolle tagliate ad anello in un paio di dita d’olio.  Quando saranno imbiondite toglietele con una schiumarola, scolatele e mettetele da parte. Nello stesso olio caldo soffriggete i cubetti di manzo infarinati e quando saranno dorati unite le cipolle e le carote tagliate a rondelle.

Aggiungete la guinness, il sale e pepe, il timo, l’alloro e il brodo. Lasciate bollire per un’ora e mezzo. Nell’ultima mezzora aggiungete le prugne secche tagliate a pezzettini, renderanno il vostro stufato più delicato. Se la carne dovesse risultare ancora un po’ dura, prolungate la cottura per un’altra mezzora almeno.

Cavolo in crosta

E’ un modo diverso di presentare una torta salata a base di cavolo (in realtà qualunque tipo di cavolo, dalla verza al cavolfiore). Si presta a spuntini o può anche sotituire la dose giornaliera di pane.

Ingredienti:

250g di farina

250g di yogurt intero

2 prese di sale

1/2 cucchiaino di bicarbonato

acqua q.b.

cavolo (anche le foglie del cavolfiore)

1 filetto d’acciuga

1 cucchiaio di frutta secca (pinoli/mandorle/nocciole)

1 cucchiaio di uvetta

olio

maggiorana

Impastate la farina con il sale, il bicarbonato e lo yogurt. Se necessario aggiungete un po’ d’acqua e ottenete una palla. Lasciatela riposare mezzora.

Tagliate grossolanamente il cavolo e mischiatelo con sale, olio, maggiorana, frutta secca, l’acciuga a pezzettini e l’uvetta.

Su una spianatoia stendete la pasta di uno spessore di qualche cm (2-3) e mettete il ripieno di cavolo al centro. Richiudete e formate una pagnottella. Sistematela su una teglia foderata di carta da forno. Spennellate la superficie con olio d’oliva, salate e spolverate con della maggiorana. Cuocete in forno caldo (180°) per circa mezzora.

Torta del Buon Compleanno

E’ una torta classica, con crema chantilly, fragole e copertura di panna montata. Fin qui niente di nuovo, ma l’idea che ho avuto per festeggiare un duplice compleanno è particolarmente carina, con una presentazione più elaborata delle torte fin qui presentate.

Ingredienti:

per la base

4 uova

9 cucchiai di zucchero

15 cucchiai di farina (circa 300g)

100ml di olio di semi

1 bicchiere di latte

1 bustina di vanilliina

scorza grattugiata di 1 limone

1 pizzico di sale

1 bustina di lievito

per la crema chantilly:

1 uovo

2 cucchiai di zucchero

1 cucchiaio di fecola di patate

250ml di latte

una scorzetta di limone

1 foglio di colla di pesce

2-3 cucchiai di panna montata

farcitura e copertura

400ml di panna da montare

3-4 cucchiai di zucchero a velo

300g di fragole

zucchero semolato

Preparate la base della torta impastando i vari ingredienti come per preparare un pan di spagna: separate gli albumi dai tuorli, riponete i primi in frigo e montate i secondi con lo zucchero fino ad ottenere un composto spumoso. Aggiungete il sale, il latte in cui avrete sciolto il lievito, l’olio, la vanillina e la scorza di limone.

Sempre sbattendo con la frusta aggiungete gradatamente la farina, togliete dal frigo gli albumi e montateli a neve ferma. Aggiungeteli dolcemente all’impasto fino a che non risulti omogeneo. Versate il composto, prima in due stampi a cuore (meglio se in silicone) di ridotte dimensioni(10-15cm di larghezza) e il resto in una tortiera rotonda del diametro di 24-26cm. Cuocete in forno a 180° per circa mezzora.

Lavate e affettate le fragole a pezzetti piccoli. Zuccheratele con 3-4 cucchiai di zucchero semolato e lasciate riposare per circa 1 ora, in modo che possano fare un  bel sughetto che servirà per fare lo sciroppo per bagnare il dolce.

Fate la crema sbattendo uovo, fecola e zucchero, scaldate il latte e aggiungetelo all’uovo sbattuto. Mettetelo sul fuoco e aggiungete una scorzetta di limone. Fate addensare (se la crema risultasse troppo liquida aggiungete un foglio di colla di pesce precedentemente ammollato in acqua fredda e strizzato). Lasciate raffreddare.

Montate la panna con lo zucchero a velo. Prelevatene 2-3 cucchiai e aggiungetela alla crema.

Quando il dolce si sarà raffreddato, sformatelo su un piatto di portata. Tagliatelo longitudinalmente in due dischi e bagnatelo con uno sciroppo fatto con il sugo delle fragole (che avrete filtrato nel frattempo), il succo di un limone e 2-3 cucchiai di zucchero a velo. Posizionate sul primo disco le fragole tagliate, poi stendete la crema chantilly e finite con un altro strato di fragole (tuttavia lasciatene un paio di cucchiai per effettuare la decorazione esterna). Bagnate anche l’altro disco e componete la vostra torta.

Coprite con la panna montata, livellandola con una spatola, sistemate i due cuori (bagnate anche questi con lo sciroppo rimasto) e copriteli con la panna. Decorate con le fragole e, se vi piace, fate dei decori arabescati con della glassa al cioccolato  messa in un cono di carta da forno.

Cuore al cacao con fragole

Questa romantica ricetta ben si adatta agli amori primaverili, però bisogna essere muniti di apposito stampino (in silicone o metallo).

Ingredienti:

1 uovo

5 cucchiai di zucchero

40g di cacao amaro

il succo di 2 arance

1 pizzico di sale

180g di farina

1 bustina di lievito in polvere

60ml di olio di semi

150g di fragole

acqua q.b.

zucchero a velo

Miscelate la farina con il cacao, il lievito e il sale. A parte montate l’uovo con lo zucchero e aggiungete le farine alternandole al succo delle arance. Unite anche l’olio di semi e l’acqua q.b. per ottenere un impasto non troppo fluido.

A parte tagliate a dadini piccoli le fragole e unitele al composto. Versatelo poi in una teglia a forma di cuore e infornatelo a 180¨per almeno mezzora (ma il tempo di cottura puó arrivare fino a 45 minuti se provando la cottura con uno stecchino questo esce bagnato).

Sfornate il cuore su un piatto di portata e spolveratelo con zucchero a velo. Potete servirlo anche con della panna montata al lato del piatto se vi piace.

Consiglio:

Se non avete uno stampo a forma di cuore o ne avete uno piccolo e vi avanza dell’impasto, potete farne dei muffin come ho fatto io. 🙂