Warning: call_user_func_array() expects parameter 1 to be a valid callback, class 'AGPressGraph\manipulator' does not have a method 'httpsCanonicalURL' in /membri/drolmakyd/drolmakyd/wp-includes/class-wp-hook.php on line 286

Archive for febbraio 27, 2012

Cornetti panna&fragole

Bastano due giorni di sole e sembra già primavera! 😎 Purtroppo ci sarà ancora un po’ da aspettare prima dell’entrata canonica nella cosiddetta “bella stagione” e quindi perché non prepararsi a questo evento con un bel dessert fresco e godurioso? 😛

Ecco i miei “Cornetti panna&fragole” solo per voi! 😉

Ingredienti:

250g di fragole

200ml di panna fresca

3-4 cucchiai di zucchero a velo

2 cucchiai di zucchero semolato

pasta brisée (anche acquistata io l’ho fatta a casa e trovate  qui la ricetta)

 

Stendete la pasta brisée in un disco e, con la rotellina taglia pasta, tagliatela in quattro parti uguali, tagliando longitudinalmente e trasversalmente.

Ungete gli stampini (coni di metallo) con dell’olio (va bene anche quello di semi)  aiutandovi con un pennellino e foderate l’esterno di ogni cono, richiudendo poi la pasta su se stessa, come per fare, appunto, dei cornetti (simili a quelli del gelato). Cuoceteli a 180° per circa 15 minuti o finché non saranno dorati (fate attenzione ai bordi che dovranno essere ben chiusi, altrimenti in cottura potranno aprirsi).

Montate la panna con lo zucchero a velo. Pulite le fragole e tagliatele in piccoli pezzettini. Zuccheratele e lasciatele macerare una decina di minuti.

Mettete la panna montata in un sac-à-poche e farcite ogni cornetto. Decorate con le fragole zuccherate (ne potete anche servire un po’ al lato del cornetto sul piattino di portata).

Pasta brisée della Pippa

Se è domenica mattina e i negozi sono chiusi ma avete in testa di fare delle buone tartellette alle fragole o dei cornetti ripieni di panna, potete provare questa ricetta della pasta brisée. E’ un po’ più leggera di quella che comprate al supermercato ma altrettanto valida. 🙂

Ingredienti:

1 uovo

50g di burro

3 cucchiai di zucchero (se vi serve per fare i salati mettetene solo 1)

1 pizzico di sale

200g di farina

1/2 bicchiere di acqua ben fredda

 

Sbattete l’uovo con lo zucchero e il sale, fondete il burro e aggiungetelo all’impasto. Versate gradualmente la farina e l’acqua fredda. Ricavate una palla elastica che farete riposare una decina di minuti. Procedete, poi, nelle vostre preparazioni dolci o salate.

Tartufini pralinati al cocco e nocciole

Oggi ho creato per le mie nipotine dei biscottini divertenti e molto appetitosi. Ecco la mia nuova ricetta!

Ingredienti:

1 uovo

5 cucchiai di zucchero

80g di burro fuso

4 cucchiai di cocco disidratato

4 cucchiai di farina di nocciole (o nocciole tritate finemente)

1 pizzico di sale

poca farina

vanillina

cocco grattugiato (3.4 cucchiai)

codette di zucchero colorate

 

Montate l’uovo con lo zucchero, aggiungete il pizzico di sale e la vanillina, amalgamate il burro e unite il cocco e le nocciole tritate. Se il composto ottenuto dovesse risultare troppo appiccicoso, unite poca farina.

Formate delle polpettine con un cucchiaino da tè e passatele in un piatto dove avrete mescolato del cocco grattugiato e delle codette di zucchero colorate.

Adagiate i tartufini ottenuti in dei pirottini piccoli e cuocete a 180° per 10-15 minuti. Le pallette dovranno risultare dorate.

Una vera bontà! 😛

Torta mascherata con… sorpresa!

A Carnevale ogni scherzo vale! E anche ogni dolce! 🙂
Quest’anno ho ideato una torta che vuole essere la rappresentazione stessa del Carnevale, con i suoi colori, gli scherzi e le sorprese. Usando dei semplici coloranti ho “mascherato” una semplice torta margherita in un’arlecchinata birbante, con tanto di panna e… sorpresa!
Vediamo come ho fatto:

 

Ingredienti:

4 uova

9 cucchiai di zucchero

16 cucchiai di farina (la suddivisione in cucchiai è utile in questo particolare caso)

1 bustina di vanillina

1 bustina di lievito per dolci

4.5 cucchiai di colorante blu

4-5 cucchiai di colorante verde

4.5 cucchiai di colorante rosso (ho usato i coloranti alimentari liquidi, comprati al supermercato)

1/2 bicchiere d’acqua

140 ml di olio di semi

1 presa di sale

per la farcitura:

200g di panna fresca

2 cucchiai di zucchero a velo

per la decorazione:

ciliegie candite

codette di zucchero

sciroppo di arancia

Per prima cosa ho diviso gli albumi dai tuorli e ho messo gli albumi in frigo. Ho montato i tuorli con lo zucchero, ho aggiunto la presa di sale, la vanillina e l’olio. A questo punto ho amalgamato solo 4 cucchiai di farina, poi ho montato gli albumi a neve e li ho delicatamente inseriti nell’impasto.

Con un romaiolo ho separato l’impasto in quattro terrine delle stesse dimensioni e ho iniziato a preparare gli impasti colorati: alla prima terrina ho aggiunto 4-5 cucchiai di colorante rosso, l’ho ben amalgamato e ho aggiunto altri 3 cucchiai di farina. Ho proceduto in modo analogo per il blu e per il verde. Per l’impasto che restava incolore (o comunque giallo dalle uova), ho reso più fluido l’impasto con 1/2 bicchiere d’acqua (se si vuole un gusto più deciso si può aromatizzare l’acqua con una fialetta di limone).

Armata di 4 cucchiai diversi, ho composto, in una teglia da ciambellone precedentemente imburrata a dovere, la maschera di carnevale della mia torta: a turno ho versato nello stampo i 4 colori, in modo che dopo cotta risultasse una cosa di questo tipo:

 

 Una volta cotta, ho aspettato che la torta raffreddasse prima di sformarla. Quindi l’ho capovolta su un piatto di portata e l’ho tagliata in due ciambelle… con il buco :). Ho montato la panna con i due cucchiai di zucchero a velo e l’ho farcita. Prima di appoggiare il disco superiore sulla panna, però, ho nascosto nella farcitura una piccola sorpresa, una piccola statuetta di plastica (una sorpresa dei più famosi ovetti di cioccolato), destinata a essere trovata durante un probabile gioco di società (infatti questo tipo di torta si adatta particolarmente alle feste in maschera). Chi la trova dovrà fare una penitenza decisa dagli altri, oppure sarà il Re del Carnevale e avrà il potere di chiedere qualunque cosa alle altre maschere :).

Per decorarla, ho ricavato uno sciroppo al gusto di arancia facendo bollire per qualche minuti mezzo bicchiere di succo d’arancia e 3 cucchiai di zucchero, poi ho spennellato la superficie della torta e l’ho cosparsa di codette di zucchero colorate e, come tocco finale, ho tagliato ogni ciliegia candita in due metà e ho le ho poste sungo tutta la circonferenza superiore del ciambellone, quando si dice: “mettere la ciliegina sulla torta” :).

 

Buon Carnevale a tutti!!!!

Sugo al Tonno (alla Giacomo)

Oggi ho lasciato il mio ragazzo ai fornelli virtuali di questo blog. Più volte ho gustato e potuto apprezzare questa ricetta, al punto di chiedergli di pubblicarla sul mio blog. Lascio a lui la parola e… il mestolo! 🙂

 

Ciao a tutti!!.. =)

Ecco una preparazione che farà felici i vostri ospiti nel gustarsi un delizioso piatto di pasta.

 

Ingredienti:

Una cipolla rossa

Due scatolette di Tonno da 80 g

Pomodoro dell’orto o pelati quando non in stagione. Potete sbizzarrirvi sulla quantità. Se usate i pelati va bene un barattolo e mezzo da 400 g

Olio d’oliva

Sale

Pepe

Peperoncino

Mezzo bicchiere o poco poco più di vino rosso.

 

Preparazione:

In un tegame non troppo grande versate una bella quantità di olio d’oliva e tritateci la cipolla a scaglie non troppo fine. Fate soffriggere girando attentamente la cipolla perché non si attacchi e si ammorbidisca uniformemente a fuoco non troppo vivace.

Quando si è ben ammorbidita prendete la prima scatoletta di tonno e dopo averlo un po’ spezzettato unitelo al soffritto facendo finire di imbiondire la cipolla in compagnia del tonno. Il profumo sarà già avvolgente.

Dopo un minuto o due durante il quale girerete attentamente il tutto (potete aggiungere eventualmente un goccino d’olio se vi accorgete di essere stati troppo parchi all’inizio), aggiungerete a due riprese il pomodoro pelato o dell’orto (dipende dalla stagione ;)); se usate i pelati verserete il primo barattolo da 400 g e con un po’ d’acqua ripulirete le rimanenze del barattolo riversandolo nel vostro tegame rendendo il tutto più fluido. A questo punto alzerete la fiamma per un po’ perchè l’aggiunta degli ingredienti avrà arrestato la cottura.

Mescolate bene e spesso il tutto e a questo punto dopo qualche istante di cottura potete aggiungere una micromanciata di sale fino, un po’ di pepe e mezzo peperoncino (se è un peperoncino particolarmente piccante vi consiglio di limitarne la dose a un terzo di peperoncino). Lasciate andare la cottura aggiungendo soltanto un’altra mezza scatola di tonno (50-60 g circa) e un’altro po’ di pomodoro o fresco o, se pelato, un’altra mezza scatola (circa 200g).

Lasciate andare la cottura, mescolate spessissimo perché non si attacchi mai al fondo e assaggiate assicurandovi che si senta un minimo la presenza del sale. Ne aggiungerete una modestissima quantità a piccole riprese qualora il tutto vi sembri eccessivamente sciocco.

Fate amalagamare il tutto a fuoco piuttosto lento senza chiaramente interrompere la cottura, mescolate spesso e vedrete che il sugo diventerà sempre più denso. Dopo una decina di minuti e anche più di cottura in questo stato prendete mezzo bicchiere di vino rosso o poco più e versatelo nel preparato mescolando bene. In questo caso dovrete rialzare la fiamma per un minuto circa per ridare slancio alla cottura, poi abbasserete di nuovo, mescolando ancora bene e spesso. Il vino si amalgamerà al resto ed evaporando rilascerà un piacevole effetto sul vostro sughino. Dopo altri minuti di attesa e di mescolata assaggerete assicurandovi che il sapore del vino non sia più percepibile.

La salsa sarà diventata alquanto densa e a questo punto potete spegnere il fuoco e gustarvi il vostro delizioso sughetto al tonno perfetto sia sugli spaghetti che sulle penne che…. su tutto! ;).

 

Buon appetito!..  (Giacomo)

Cenci di Carnevale della Pippa

Non potevo esimermi dal pubblicare la mia personale versione dei più famosi dolcetti di Carnevale, noti come Cenci, Chiacchiere, Stracci o Frappe. Friabili e gustosi, uno tira l’altro e sono adatti ad ogni festa mascherata che si rispetti, per grandi e piccini! 😎

Ingredienti:cenci

1 uovo

3 cucchiai di zucchero

50g di burro

5-6 cucchiai di farina

1 bicchierino di liquore (dal rum al limoncello vanno bene tutti)

1 pizzico di sale

vanillina o buccia di limone grattugiata

olio per friggere

zucchero a velo

Montare l’uovo con lo zucchero e il sale, fondete il burro e aggiungetelo (o lavorate l’uovo e lozucchero con il burro a temperatura ambiente). Amalgamate la farina e il liquore e la vanillina (o la buccia di limone grattata). Dovrete ottenere una pasta elastica e malleabile che non si attacchi alle dita.

Cospargete la spianatoia con poca farina e stendete la pasta fino ad uno spessore di 5 mm. Ricavate tanti rettangoli con la rotellina tagliapasta e friggeteli un po’ per volta in un pentolino con abbondante olio caldo.

Scolateli non appena avranno preso colore e si saranno gonfiati. Passateli tiepidi caldi nello zucchero a velo.

E ricordate: A Carnevale ogni scherzo vale! 🙂

 

Cuori stellati di San Valentino al cioccolato

Si avvicina il giorno di San Valentino, perché non dimostrare il vostro affetto con un bel dolcetto goloso? Se avete dei dolci avanzati questi cuori sono perfetti. Io ho usato un panettone avanzato dallo scorso Natale, ma anche con il pandoro o con una torta margherita potrete ottenere dei dolcetti squisiti!

Ingredienti:

1 panettone

marmellata d’arance

200g di cioccolato fondente

200g di panna da montare

una noce di burro

praline argentate

Affettate il panettone ottenendo tante fette rotonde dello spessore di 1 cm (o fate altrettanto con un altro dolce dall’impasto simile). Con lo stampino per i biscotti a forma di cuore ritagliate 4 cuoricini per fetta e metteteli da parte.

Scaldate i cuori ottenuti in forno a 80° per 15 minuti, spalmateli con la marmellata ancora caldi e appaiateli come per fare dei sandwich.

Nel frattempo preparate la copertura al cioccolato: scaldate a fiamma bassa la panna con il burro e quando arriva a bollire aggiungete la cioccolata fondente a pezzetti. Lavorate con la frusta fino ad ottenere una crema fluida. A questo punto trasferite il pentolino con il cioccolato in un tegame a bagnomaria freddo e lavorate con la frusta elettrica o a mano molto velocemente.

Quando sarà diventato tiepido, usatelo per spennelare i cuori. Adagiate il dolcetto ottenuto su della carta da forno e decorate con le praline argentate.

Servite su un piattino con decorazioni di panna montata o su letto di crema pasticcera.

Consiglio: Con gli scarti del panettone rimasti potete fare dei cake pops e servirli in modo analogo.

 

Biscottini ai corn-flakes

Biscottini classici della colazione o per un tè caldo pomeridiano che, specialmente con la stagione fredda, è buona regola assumere, magari davanti al camino e con una copertina calda calda.

Ingredienti:

1 uovo

5 cucchiai di zucchero

80g di burro

5 cucchiai di farina

1 bustina di vanillina

1 pizzico di sale

una manciata di pinoli (o mandorle sfilettate)

due manciate di uvetta

corn-flakes

Montate bene l’uovo con lo zucchero e il pizzico di sale. Quando il composto sarà spumoso aggiungete il burro fuso, la farina e la vanillina e mescolate. Unite pinoli e uvetta. Il composto dovrà essere semisolido. Con un cucchiaino da tè prendete delle porzioni dell’impasto e rotolatele in un piatto in cui avrete precedentemente versato i corn-flakes.

Mettete i biscotti ottenuti su una teglia ricoperta di carta da forno e cuocete per 20-30 minuti a 180°.