Warning: call_user_func_array() expects parameter 1 to be a valid callback, class 'AGPressGraph\manipulator' does not have a method 'httpsCanonicalURL' in /membri/drolmakyd/drolmakyd/wp-includes/class-wp-hook.php on line 286

Archive for dicembre 26, 2011

Zuccotto natalizio ai due cioccolati

Tra pandori, panettoni e torroni, ho voluto dire la mia e il giorno di Natale ho presentato ai miei ospiti questo triofale zuccotto natalizio ai due cioccolati.

Ingredienti:

500g circa di Pan di spagna (o torta margherita, o anche pandoro avanzato)

250 ml di panna fresca

300g di crema pasticcera

200g di gocce di cioccolata fondente

il succo di 2 limoni

4-5 cucchiai di zucchero di canna

acqua q.b.

2 cucchiai di marmellata di pesche o albicocche

per la glassatura:

200g di cioccolata fondente

100g di cioccolata bianca

poco latte

praline di zucchero argentato per decorare

 

Una volta che avrete ridotto a striscioline di 1cm il pan di spagna (io ne ho fatti tanti piccoli mattoncini per poter lavorare meglio), disponetele sul fondo e ai lati di una zuppiera di vetro. Bagnate con uno sciroppo ottenuto dalla breve bollitura del succo di due limoni, 4-5 cucchiai di zucchero di canna e poca acqua per sciogliere il tutto.

Riempite con la crema chantilly ottenuta mescolando la crema pasticcera e la panna montata e zuccherata con 2 cucchiai di zucchero a velo, e alternate alcuni strati con delle gocce di cioccolata. Chiudete lo zuccotto con il pan di spagna restante e bagnate con lo sciroppo rimasto. Mettete in freezer per una notte.

Una volta tolto dal freezer il recipiente dello zuccotto, capovolgetelo su un piatto da portata facendo attenzione che ricada al centro di esso (se non esce subito pazientate, la temperatura ambiente e la forza di gravità avranno la meglio prima o poi 🙂 ). Preparate la glassa facendo sciogliere i due cioccolati a bagnomaria in recipienti diversi.

Spennellate la superficie dello zuccotto con la marmellata, poi procedete alla copertura con la cioccolata fondente (che dovrà essere totale) e attendete che si rapprenda prima di versare anche quella bianca. Decorate con le praline argentate e riponete in frigo per un paio d’ore.

Consiglio:

Se volete una scorza più dura non mettete il latte nel cioccolato fuso. Potete inoltre scegliere di invertire i colori, glassando completamente di cioccolato bianco e decorando poi con quello fondente.

Vassoietto di dolci natalizi

In queste feste mi sono sbizzarrita nel confezionamento di vassoi di biscotti da recare in dono alle famiglie di parenti. Due tipi di biscotti sono già stati postati in questo blog e sono i biscottini golosi di Laura e i biscottini di pasta frolla ma le altre due ricette le ho trovate proprio su sul sito di giallo zafferano e sono i biscotti allo zenzero e i cake pops.

 

Questa è una delle versioni da me create, ma certamente basta sbizzarrire la fantasia per farne di più belle! 🙂

 

Spaghetti integrali al cavolfiore e pomodori secchi

Ideata e sperimentata giusto qualche giorno fa e devo dire che questo piatto è veramente sfizioso!

Ingredienti per 4 persone:

300g di spaghetti integrali

mezzo cavolfiore

4 pomodori sottolio (io ho usato quelli al finocchietto che trovate sulla pagine Stuzzichini fast-forward)

1 spicchio d’aglio o scalogno

olio extravergine di oliva

sale

peperoncino

finocchio selvatico

 

Lessate o cuocete a vapore mezzo cavolfiore, poi dividete i “fiori” dai gambi e tagliate questi ultimi a dadini mentre lasciate integri i primi. Mentre cuoce la pasta preparate il condimento.

Fate imbiondire l’aglio (o lo scalogno) in padella, aggiungete il cavolfiore, il peperoncino, il finocchio e i pomodori secchi ( se sono quelli al finocchietto saranno già piccanti di suo e aromatizzati al finocchio). Aggiustate di sale e fate saltare gli spaghetti in padella.

Solicini e panzerotti della Pippa

Se avete qualche avanzo di verdura cotta (cavolfiore, zucca o spinaci) e non sapete come ripresentarli in tavola, forse questa ricetta fa per voi!

Ingredienti:

500g di farina

1 busta di lievito di birra secco (o 1 panetto fresco)

4 cucchiai di olio

2 pizzichi di sale

2 cucchiaini di zucchero

1 tazza d’acqua tiepida

1 cucchiaio di erba aromatica (timo o origano o rosmarino ecc.)

verdura cotta

1 spicchio d’aglio o scalogno

sale e pepe q.b. (o peperoncino al posto del pepe)

 

Sciogliete il lievito di birra (secco o fresco è lo stesso procedimento) in una tazza d’acqua tiepida (diciamo sui 30-40°) con due cucchiaini di zucchero.

Versate la farina in una terrina capace, fate un buco nel mezzo e mettete l’olio, il sale e l’erba aromatica. Poi versate l’acqua calda un po’ alla volta e impastate fino a ottenere un impasto liscio e morbido.

Fate lievitare in un luogo caldo per almeno un paio d’ore coprendo la terrina con un canovaccio bagnato.

Dividete la pasta lievitata in 10-12 palline. Stendetele e versate un ripieno a piacere* al centro del disco ottenuto.

Chiudete a panzerotto o stendete un secondo disco che metterete sopra e chiudete premendo i bordi con una forchetta e rinforzate la chiusura intorno al ripieno premendo con le dita, così otterrete i solicini.

Potete spennellare la superficie con olio d’oliva e spolverare con semi di papavero o con del pomodoro condito come per fare la pizza.

Infornate a 180°-200° per 15-20 minuti o finché non sono dorati.

 

Farciture consigliate:

1) Cavolfiore (foglie lessate), aglio (o scalogno), 1 acciuga sotto sale, uvetta, noci.

Tagliuzzate la verdura e passatela in padella con 1 spicchio d’aglio o scalogno, salate. Sistemate la verdura nel disco, poi sistemate un filetto d’acciuga a pezzetti, uvetta e noci a pezzetti (non tritate finemente).

2) Zucca gialla, cipolla bianca, acciughe e capperi, noci e panna

Questo ripieno è direttamente il condimento delle penne alla marinara già pubblicate qui.

Per altri tipi di ripieni potete scatenare la fantasia (es: pere e formaggio) o restare sui classici (ricotta e spinaci). Buon lavoro!!!

Pasta frolla della Pippa

Pubblico, su richiesta di un’amica, la mia personale ricetta della pasta frolla. Ho impiegato anni a trovarne una che fosse adatta a fare i biscottini di Natale e oggi ho perfezionato la mia versione.

Ingredienti:

1 uovo

5 cucchiai di zucchero

80g di burro fuso

1/2 presa di lievito

1 pizzico di sale

farina (circa 200g ma bisogna procedere a tentativi, come per fare la pasta all’uovo, si versa tanta farina quanta l’uovo e capace di impastarne)

Sbattete con la frusta l’uovo intero con lo zucchero, il pizzico di sale e il lievito. Quando il composto sarà bello spumoso amalgamate il burro fuso. Poi iniziate a versare la farina (diciamo prima 100g e poi il resto) fino a ottenere un impasto morbido ma non appiccicoso.

Lasciate riposare per 15 minuti e se volete fare i biscottini della foto prendete 100g di cioccolato fondente e scioglietelo a bagnomaria con 2-3 cucchiai di latte.

Tornate alla pasta e stendetela su un piano di marmo ben infarinato o su una spianatoia. Fate una sfoglia di non meno di mezzo centimetro e procedete a creare i vostri biscotti con le formine che desiderate.

Aiutatevi con una spatolina per staccare i biscotti ancora crudi dalla spianatoia e adagiateli su una teglia dove avrete messo della carta da forno. Cuoceteli a 180° per 15 minuti. Se li desiderate più cotti aumentate di 3-4 minuti il tempo di cottura.

Sfornate e quando saranno freddi immergete una parte del biscotto nel cioccolato fuso e mettetelo a freddare sulla stessa teglia con la carta da forno dove li avete cotti (o se avete una teglia sola a disposizione, su una superficie coperta da carta da forno).

Lasciateli raffreddare e compattare per almeno 4 ore (meglio se in frigo).

Penne alla zucca marinara

Questa ricetta nasce da un recente esperimento nel quale ho volutamente accostato due sapori opposti tra loro: la dolce zucca gialla e la saporitissima acciuga sotto sale. Poiché sono ancora in fase di sperimentazione lascerò la via aperta alle modifiche e alle interpretazioni che vorrete sottopormi.

Ingredienti:

300g di penne

200g di zucca gialla a dadini piccoli

1 cipolla media tritata (meglio bianca)

2 acciughe sotto sale

1 cucchiaio di capperi sottaceto

sale e pepe q.b.

olio extravergine di oliva

4 noci tritate grossolanamente (facoltativo)

2 cucchiai di panna fresca (facoltativo)

prezzemolo tritato (facoltativo)

 

Fate rosolare in due cucchiai di olio la cipolla tritata. Quando sarà imbiondita aggiungete la zucca e fate stufare per 20 minuti. Passate al mixer in modo da ottenere una crema densa. Dissalate le acciughe e fate un battuto con i capperi. Aggiungete il tutto alla crema di zucca e aggiustate di sale e pepe.

Cuocete la pasta al dente e usate due cucchiai di acqua di cottura per stemperare il sugo ottenuto. A questo punto potete sia condire direttamente le penne o aggiungervi due cucchiai di panna prima di rimestare il tutto in un vassoio da portata e spolverare con prezzemolo tritato per decorare. Sempre se lo desiderate potete aggiungere le noci tritate su ogni piatto al posto del parmigiano grattugiato.

Tarte tatin di arance al cacao

Oggi ho sperimentato questa ricetta ispirata dal Natale imminente (mancano ormai solo 21 giorni!!) e questo è il risultato. Una torta gustosa e particolare, da accompagnare con un goccio di liquore, magari un vinsanto o un dolce frizzante.

Ingredienti:

5 arance (2 spremute e 3 intere)

75g di cacao amaro

180g di farina 00

2 cucchiai di farina di nocciole (o nocciole tritate)

4 uova

9 cucchiai di zucchero

2 tazzine da caffè di olio di semi

1 bustina di lievito

1 pizzico di sale

3-4 cucchiai di zucchero di canna

palline di zucchero argentate o codette (facoltativo)

 

Montate bene i tuorli con lo zucchero e il lievito. Aggiungete l’olio e amalgamate prima il cacao e poi la farina e la farina di nocciole, versando gradualmente il succo d’arancia. Poi montate a neve gli albumi e aggiungeteli delicatamente all’impasto. Aggiungete anche una tazzina d’acqua se l’impasto vi sembra troppo sodo. Imburrate la teglia (quadrata o tonda) con abbondante burro, soprattutto sul fondo, e spolverate con zucchero di canna.

Adagiate aul fondo le 3-4 arance sbucciate e tagliate a fette rotonde. Se vi piace mettetele anche ai lati della tortiera. Versate l’impasto al cacao e cuocete per circa 45 minuti a 180°. Controllate la cottura con uno stecchino infilato nella torta.

Sfornate e fate raffreddare almeno un quarto d’ora prima di capovolgere la teglia su un vassoio da portata. Se lo desiderate potete decorarla con le codette di zucchero colorate o con le palline argentate.