Risotto alle carote con timo e arancia

Semplici ingredienti per questo buon risotto alle carote con timo e arancia.

Per ottenere un bel colore sarebbero bastate le carote, ma da sole non avrebbero dato al riso nessun gusto particolare.

Ho iniziato la preparazione di questo risotto con l’intenzione di decidere in corso d’opera (cosa che faccio spesso…) cosa aggiungere, oltre le carote, per insaporire maggiormente.

Nasce così il “Risotto alle carote con timo e arancia”.

Quando preparo dei cibi con aggiunta di spezie, previste o improvvisate, non abbondo mai nelle quantità (se non è necessario) perché secondo me né il gusto né il profumo di nessun ingrediente devono prevalere in una preparazione e, sia all’olfatto che al palato, devono risultare armoniosi.

In questa ricetta la carota dà colore e cremosità, ma poco sapore. Quindi un pizzico di timo (soprattutto se secco) e una leggera grattugiata di scorza d’arancia aiutano ad arricchire il sapore della preparazione. Naturalmente si possono anche aumentare le dosi in base ai gusti.

Il “Risotto alle carote con timo e arancia”, anche se semplice, può essere inserito in un menù raffinato da offrire ai vostri ospiti.

 

risotto-alle-carote-con-timo-e-arancia

 

Ingredienti

Riso Carnaroli g 400

Carote g 500

Cipolla 1

Aglio 1/2 spicchio

Timo un pizzico

Scorza grattugiata d’arancia

Succo di 1/2 arancia

Olio evo / Sale

 

Preparazione

In una pentola fare rosolare la cipolla, tagliata grossolanamente, e l’aglio.

Inserire nella pentola le carote dopo averle raschiate, lavate e tagliate a tocchetti.

Aggiungere acqua per almeno il doppio del volume delle carote e fare cuocere con coperchio a fuoco lento.

A fine cottura, salare le carote e ridurle in crema grossolana con un mix ad immersione (o altro).

In un’altra pentola fare rosolare poca cipolla tritata, poi aggiungere il riso e farlo tostare.

Versare nella pentola con il riso metà del passato di carote che, se è molto denso, deve essere allungato con poca acqua.

Procedere con il tempo di cottura del riso (15 minuti circa).

Aggiungere altra crema di carote durante la cottura in base ai gusti (se si preferisce più o meno cremoso) e mescolare spesso.

Cinque minuti prima della fine della cottura, salare e aggiungere un pizzico di timo. A fine cottura, invece, aggiungere il succo d’arancia e poca scorza grattugiata.

Fare riposare il riso in pentola 1 minuto e servire.

Se si preferisce si può mantecare il risotto, oppure spolverare le singole porzioni con grana grattugiato, e aggiungere un filo d’olio a crudo.

Interessante anche↓

Risotto alla rucola e stracchino

 

 

 

 

Lascia un commento

*