Ricetta e Tutorial delle Crispelle di riso uso Benedettini

Le Crispelle di riso uso Benedettini sono dolci con base di riso, fritti e cosparsi di miele, tradizionali della festa di San Giuseppe e del papà.

La ricetta delle Crispelle di riso nasce, come tante altre ricette di dolci siciliani, in un monastero; in questo caso nel Monastero dei Benedettini di Catania, che ancora esiste ed è meraviglioso. E’ proprio da esso che prendono il nome.

Non si sa come e per chi in particolare sia stata preparata per la prima volta questa leccornia. Si pensa ai monaci. Ma può darsi che l’abbiano preparata per loro stessi, che avevano sempre a disposizione tanti buoni ingredienti provenienti da diverse parti della Sicilia.

Le Crispelle di riso vengono preparate in diverse zone della Sicilia, ognuna con la propria versione di ingredienti o formati. Vengono chiamate anche Zeppole e, nonostante siano tipiche della festa , si trovano in quasi tutte le pasticcerie durante tutto il periodo invernale.

 

 

 Quali ingredienti servono

  •  Riso g 500 (Arborio / Roma)
  • Latte ml 750
  • Acqua ml 750
  • Farina 00 g 500 
  • Lievito di birra 1/4 di panetto
  • Sale un pizzico
  • Vaniglia
  • Buccia grattugiata di 3 arance
  • Miele di zagara g 500
  • Olio di arachide per friggere

Come preparare le Crispelle di riso uso Benedettini

Foto Tutorial da Cannella e Cannelloni Blog Clicca Qui 

 

In una pentola portare ad ebollizione latte e acqua con il sale e versare il riso. Farlo cuocere a fiamma bassa, mescolando di tanto in tanto, per evitare che si attacchi sul fondo e fino a quando avrà assorbito il liquido e risulterà ben cotto.
Durante la cottura, se necessario, aggiungere altro liquido caldo.
A cottura ultimata, versare il riso in una ciotola e farlo intiepidire. Dopodiché aggiungere la farina, la vaniglia, la scorza grattugiata dell’arancia e il lievito sciolto in un po’ di latte tiepido.
Mescolare e fare ben amalgamare gli ingredienti, coprire e lasciare lievitare un paio di ore.
E’ possibile preparare questa base il giorno prima. In questo caso metterla in frigo, coperta da pellicola, e riportare a temperatura ambiente prima di friggere.
In un tegame a bordi alti, portare l’olio ad alta temperatura.
In una tavoletta di legno, sistemare l’impasto poco per volta, livellarlo, tagliarlo a bastoncini con un coltello e farlo cadere nell’olio caldo a friggere.
Rigirare le crispelle per farle dorare uniformemente.
Man mano che le crispelle sono pronte, tuffarle nel miele diluito con poca acqua e sistemarle su di un vassoio.
Servire le crispelle con altro miele versato sopra, zucchero a velo e fettine d’arancia.
 

 

 

Lascia un commento

*