Brasato di tempeh al barolo ricetta vegan

Ecco un piatto veramente gustoso, il Brasato di tempeh al barolo ricetta vegan.

Questa ricetta è molto semplice da preparare, farà amare il tempeh anche a chi il suo sapore deciso non piace molto.

Ricca di sapore e aromi, fonte di ottime proteine e come sempre totalmente cruelty free.

Vediamo come con pochi e facili ingredienti potremmo ottenere un piatto veramente gustoso.

Cosa serve per due persone:

200 gr di tempeh

10 olive nere denocciolate

1 grande cipolla rossa (o 2 piccole)

1 rametto di rosmarino

6 foglie di salvia

2 cucchiai di olio evo

2 cucchiai di salsa di soia

2 bicchieri di barolo ( o vino rosso corposo)

1/2 bicchiere di acqua

sale e pepe q.b.

Tagliamo il tempeh a cubotti.

Lo mettiamo in una ciotola, aggiungiamo la soia, le spezie triturate, sale, pepe, olive tagliate in due e vino.

Mescoliamo il tutto e lasciamo riposare una mezz’ora.

Nel frattempo, affettiamo le cipolle.

Le mettiamo in una padella con l’acqua.

Lasciamo evaporare tutta l’acqua a fuoco basso.

Ora aggiungiamo tutto il contenuto della ciotola.

Lasciamo ritirare quasi del tutto la salsa.

A cottura quasi ultimata aggiungiamo l’olio evo.

Mescoliamo e dopo due minuti togliamo dal fornello.

Possiamo ora impiattare  e servire subito.

Dolcissimamente Zuccherosa- Gloria Perozzi 😘

Print Friendly, PDF & Email
Ricette, Ricette Vegane, secondi piatti vegani , , , , , , , , ,

Informazioni su dolcissimamentezuccherosa

Sono quattro volte mamma, amo creare in tutti i campi, dal cibo alle pietre alla stoffa e via dicendo. Mi piace leggere, ascoltare musica, fotografare la vita, cucinare pasticciando :) ballare e tante altre cose. . Mi sono trasferita in campagna nel 2007. Scelta ottima per cio' che la natura riesce a trasmettermi... Insegno Reiki Usui tradizionale o Shiki Ryoho/Seichim Sekhem Reiki/Usui Teate dal 2001 nella sua semplicita'. La pasta di zucchero mi appassiona per un semplice motivo, vedere la gioia negli occhi dei bambini e' spettacolare; e' qualcosa che mi tiene legata alla mia parte fanciulla, quella che tutti dovremmo imparare ad alimentare. La PDZ come si chiama in gergo l'ho scoperta circa un'anno fa, ma la passione forte e' nata da pochi mesi. Qui' ho deciso di condividere le cose che ho appreso e ovviamente sono a disposizione per topper torte e tante altre cose! a volte la vita e' amara, quindi lasciatevi tentare da Dolcissimamente zuccherosa XD un bacio Gloria

Precedente Salsa agrodolce cinese vegan ricetta Successivo Mostaccioli vegan ricetta di Natale

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.