Torta alle fragole home-made

Ciao a tutti, finalmente, qualche sabato fa, ho preparato la torta alle fragole! Era da un po’ di tempo che avevo intenzione di farla e, visto che l’indomani avrei avuto ospiti (mio fratello, mia cognata ed il mio nipotino) a pranzo, ho pensato: “Quale occasione migliore per prepararla (e gustarla – in compagnia -)?”…

In una boule di vetro ho unito 150 grammi di zucchero bianco semolato ed 80 grammi di burro freddo tagliato a dadini. Ho frullato con lo sbattitore elettrico fino a quando ho ottenuto una crema. Dopodiché, ho aggiunto un uovo intero ed ho mescolato di nuovo. Infine, ho incorporato 125 ml. di latte fresco, 180 grammi di farina, un cucchiaino di lievito per dolci e la scorza grattugiata di un limone fresco. Ho amalgamato ancora il tutto ed ho versato (con l’aiuto di un cucchiaio) l’impasto ottenuto in una pirofila tonda di ceramica (adatta alla cottura). L’ho livellato ed ho distribuito le fragole fresche (tagliate a fette sottili – o quasi – al momento) in modo omogeneo sulla superficie. Ho spolverizzato (con l’ausilio di un cucchiaino) le fragole di zucchero bianco semolato. Ho infornato la pirofila su leccarda, nel piano centrale, a 160 gradi di temperatura, in modalità statica, per circa un’ora o poco più. Ho sfornato, ho lasciato raffreddare completamente e, quando la torta ha raggiunto la temperatura ambiente, l’ho conservata in una tortiera ermetica, in un luogo fresco ed asciutto della casa. L’ho servita il giorno successivo, dopo pranzo, al momento del caffé. Era davvero deliziosa, tant’é che i miei commensali hanno richiesto il bis (io compresa!)! Comunque, vi consiglio di mangiarla accompagnata dalla crema pasticcera o dalla panna montata per un tocco di sapore in più! 😉

Lascia un commento

*