Plumcake salato, farcito con pomodori secchi sott’olio ed olive piccanti home-made

PAPAYA

Ormai, per me, il sabato é diventato il giorno ideale per sperimentare nuove ricette, poco impegnative ma molto gustose. Questa volta ho preparato il plumcake salato, farcito con pomodori secchi sott’olio ed olive piccanti.

Ho tagliato a pezzi 90 grammi di pomodori secchi sott’olio e, a rondelle, 35 grammi di olive piccanti. In una boule di vetro, invece, ho sbattuto con una frusta manuale due uova intere assieme a 100 ml. di latte fresco e 50 ml. di olio di semi (di soia). Ho mescolato il tutto e poi ho unito 180 grammi di farina, un cucchiaino di bicarbonato di sodio (o/e 8 grammi di lievito chimico in polvere a lievitazione istantanea) e 4 grammi di sale fino. Ho incorporato 30 grammi di formaggio Grana grattugiato ed ho continuato ad amalgamare. Infine, ho aggiunto all’impasto i pomodorini secchi sott’olio e le olive piccanti. Ho rivestito lo stampo da plumcake di carta forno inumidito (di acqua) e ben strizzato ed ho versato sopra il composto che ho livellato con cura. Ho cotto (dopo averlo “parcheggiato” in frigorifero per circa un’ora – perché dovevo uscire e volevo ottimizzare i tempi – : forse é questo il motivo per cui non ha lievitato ancora di più in altezza o, cosa più probabile, era troppo grande lo stampo che ho utilizzato per quelle dosi, ma purtroppo era l’unico che avessi. Nonostante ciò, era ben lievitato dopo la cottura, solo che me lo aspettavo più alto. Fatto sta che su Internet preparato con le stesse dosi sembrava più “gonfio”. A questo punto, credo proprio che il mio stampo fosse troppo ampio rispetto a quello che ho visto utilizzare sul Web.) con funzione ventilata sulla leccarda, posizionata un piano sotto quello centrale per circa un’ora a 175 gradi di temperatura. Ho controllato la cottura con il solito metodo dello stuzzicadenti (basta infilare fino in fondo lo stuzzicadenti al centro del prodotto da forno ed estrarlo: se lo stuzzicadenti risulterà asciutto, vorrà dire che il preparato sarà pronto per essere sfornato.). Ho lasciato intiepidire e poi ho sformato e tagliato a fette il plumcake. E’ davvero stuzzicante, vi consiglio di prepararlo per le feste natalizie ormai sempre più imminenti. Io credo che lo farò (anzi, lo rifarò!)! 😉

PAPAYA

PAPAYA

PAPAYA

PAPAYA

PAPAYA

PAPAYA

PAPAYA

PAPAYA

PAPAYA

PAPAYA

PAPAYA

Precedente Muffins con cuore morbido alla Nutella e senza ripieno home-made Successivo Insalata di farro perlato, zucchine e pollo grigliato home-made