Cupcakes/tortine alle carote glassati/e home-made

Ciao a tutti, diverse settimane fa ho preparato le mie prime tortine/i miei primi cupcakes alle carote glassate/i (ho ottenuto la glassa semplicemente mescolando lo zucchero a velo con l’acqua): ottime/i! Per farle/i ho seguito la ricetta di una torta alle carote senza burro! Per non sprecare cibo e, soprattutto, per non mangiare troppi dolci, ho pensato di dimezzare le dosi rispetto a quelle originali, in modo poi da preparare un’esigua quantità di dolcetti (ne sono venuti 6 in totale) che potevano (e possono) essere consumati in breve tempo.

In un mixer da cucina ho tritato 150 grammi circa di carote. In una boule di vetro, invece, ho frullato per bene (grazie allo sbattitore elettrico…) 50 grammi di zucchero semolato bianco con un uovo intero. Ho versato 40 ml. di olio di semi (io ho usato quello di mais) ed ho aggiunto 100 grammi di farina “00” (adatta per i dolci) assieme a metà bustina di lievito per dolci. Infine, ho incorporato le carote tritate. Ho mescolato il tutto con un cucchiaio ed ho versato un cucchiaio/un cucchiaio e mezzo di impasto in ogni pirottino di carta colorata supportato da altri pirottini ma di alluminio. Ho infornato su leccarda rivestita di carta forno, sul piano centrale, con modalità statica, a 160 gradi di temperatura per circa 30 minuti. Durante la cottura, ho preparato la glassa (che, con l’aiuto di un cucchiaino, ho versato direttamente sopra al cupcake prima di servirlo), amalgamando semplicemente lo zucchero a velo con l’acqua (o il latte fresco). La consistenza della glassa é a vostro gusto. Personalmente l’avrei fatta leggermente più densa (di sicuro provvederò a farla più corposa la prossima volta: basterà aggiungere più zucchero a velo all’acqua o al latte!). Potete spolverizzare la superficie di ogni tortina anche solo con lo zucchero a velo (come ho fatto pure io).

Se volete preparare una torta o un plumcake: raddoppiate le dosi rispetto a quelle indicate qui sopra. In questo caso, però, dovrete imburrare ed infarinare lo stampo (per evitare che il dolce si attacchi quando sarà pronto), oppure rivestite quest’ultimo di carta forno prima di versare l’impasto da cuocere. Per il resto, seguite lo stesso procedimento di cottura, ma lasciate la torta in forno per circa 45/50 minuti.

Purtroppo io ho dimenticato di mettere da parte la carota tritata per la decorazione: voi, invece, cercate di ricordarvene, mi raccomando. 😉

Ho appena letto su Internet che la glassa si può ottenere anche diluendo lo zucchero a velo con il latte: la prossima volta la preparerò proprio in questo modo, anche perché, così facendo, il colore della glassa risulterà di un bianco ancora più intenso!

 

I commenti sono chiusi.