Primi

Spaghetti gamberetti e asparagi

IMG_20160305_131113

Gli spaghetti ai gamberetti e asparagi è un classico primo della tradizione italiana il cui successo è garantito. Un piatto semplice, veloce e gustoso. I protagonisti di questo primo piatto sono i gamberetti  accompagnati dagli asparagi selvatici che donano un sapore più deciso. Io non ho utilizzato degli aromi particolari ma del semplice prezzemolo, ma se vuoi puoi inserire del basilico o della menta e perché no anche della scorza di limone.

Spaghetti gamberetti e asparagi

INGREDIENTI PER 4 PERSONE

PER IL BRODO VEGETALE: Una cipolla, una carota, qualche pomodorino, le teste dei gamberetti, e qualche asparago.

PER LA PASTA: 360 gr. di pasta (io ho scelto gli spaghetti), olio evo q.b., mezza cipolla, 2 spicchi di aglio, qualche pomodorino, asparagi selvatici q.b., 500 gr. di gamberetti, prezzemolo q.b., peperoncino q.b., sale q.b.

PROCEDIMENTO: Per prima cosa bisogna preparare il brodo in cui poi andremo a cuocere la pasta (in questo modo risulterà più saporita). In una pentola mettiamo dell’acqua e la portiamo a bollore. Inseriamo la cipolla tagliata in due, la carota sbucciata e lavata, i pomodorini tagliati a metà, le teste dei gamberetti e qualche asparago. Lasciamo bollire per circa 15 minuti. Dopo di che filtriamo il liquido con un colino e in questa acqua cuociamo la pasta. Nel frattempo che la pasta cuoce, prepariamo il condimento. In una padella facciamo soffriggere la cipolla tagliata finemente e gli spicchi di aglio. Facciamo andare e quando sarà appassita possiamo aggiungere gli asparagi e qualche pomodorino, io li ho tagliati a striscioline sottili ma se vuoi puoi tagliarli a metà in  modo tale che non si sfaldano( va a gusti ). Lasciamo cuocere qualche minuto e poi aggiungiamo i gamberetti precedentemente sgusciati e lavati. Facciamo saltare in padella per pochissimi minuti e aromatizzare con il sale, il peperoncino e il prezzemolo. A questo punto la pasta sarà già cotta ( io consiglio di lasciarla al dente ) quindi non ci resta che prenderla con una pinza o con un mestolo senza scolarla troppo e aggiungerla al condimento. Non ci resta che impiattare, guarnire con dell’altro prezzemolo e servire a tavola. Buon appetito !