Un viaggio alla scoperta dei sapori, dei profumi e delle dolcezze tipicamente africane.

Ci sono un certo numero di diversi deserti africani, alcuni influenzati da culture straniere insediate nel continente, e altri basati su ingredienti che sono naturalmente disponibili nella zona.

Per il momento, i frutti sono il tipo più popolare e più popolare di dolci africani, sia serviti in stato crudo, grigliato, cotto o incorporato in un altro piatto.

I dolci sudafricani per esempio a volte sono influenzati dalla cucina olandese e portoghese, come torte e biscotti che sono molto popolari, anche se gli ingredienti possono essere diversi da quelli trovati nelle loro controparti europee.

dolci-africani-collage

I dessert del Nord Africa spesso coinvolgono frutta secca e noci nel porridge o latte o succhi di frutta. Alcune aree, come il Marocco, hanno un menu di dessert più complessi e vari derivati ​​da secoli di tre con i paesi del nostro ambiente.

I frutti sono uno dei più usati negli ingredienti dolci africani. Ananas, banana, mango, papaya e cocco sono tutti comunemente macinati e mescolati in un sale rinfrescante che può servire da dessert. Il frutto di Sal può anche essere servito con yogurt o crema casalinga e spezie come il cardamomo. I dolcificanti che vengono spesso utilizzati includono miele, canna da zucchero e barbabietola da zucchero.

Nelle aree del Nord Africa, i frutti che vengono utilizzati sono spesso essiccati in modo che possano essere conservati per un periodo di tempo e concentrare maggiormente il loro sapore e dolcezza. I dadi possono essere bevuti latte fresco con sciroppo semplice per fare una bevanda dolce rinfrescante. Possono anche essere miscelati con tapioca o bes couscous per preparare un porridge chiamato caakiri condito con miele appena prima di essere servito. Un biscotto di farina di mais cotto chiamato kanyah può anche essere mescolato e cotto con frutta secca.

L’influenza dei colonizzatori europei sui dessert africani può essere vista con piatti come il melktert o il latte acido. È una crema a base di uova e latte, che viene cotto per formare un dessert leggero, con un forte sapore di latte. I Koeksister sono un’invenzione dei coloni olandesi e sono un tipo di bre dolce che viene intrecciato in pezzi singoli e ricoperto da uno sciroppo dolce aromatizzato con lo zenzero.

Alcuni piatti meno comuni includono un dessert rispetto al dolce dei grani mescolato con noci. Cannella, sale, zucchero e cocco possono essere riscaldati in modo da formare un caramello dolce chiamato kashata na nazi. Ci sono anche dolci africani che non hanno bisogno di cucinare affatto; Ad esempio, la pratica di masticare semplicemente la canna da zucchero come dessert più casual è popolare.

I miei preferiti su Instagram



Print Friendly, PDF & Email
 
Precedente La tradizione dolciaria danese è caratterizzata dalla sua semplicità. Successivo Un viaggio alla scoperta dei sapori, dei profumi e delle dolcezze tipicamente europee.

Lascia un commento

*

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.