Cannoli Siciliani, semplice ma fantastico dolce che viene mangiato tutto l’anno ed in qualsiasi momento.

CannoliSiciliani4

I cannoli di sicilia sono con ogni probabilità il più famoso è tipico prodotto dell’arte dolciaria siciliana: un vero peccato di gola per i buongustai che non possono resistere alla tentazione di provarlo.

Il cannolo è un dolce costituito da un involucro cilindrico di pasta fritta, farcito con un impasto di ricotta, zucchero e frutta candita a piacere. È una tipica specialità siciliana, l’antica ricetta della quale è uscita dalla clausura di un convento palermitano, come molti dei dolci fatti in questa splendida regione.

Il nome proviene dal volgare latino dell’arbusto “canna”, con fusto cilindrico vuoto, il quale anticamente serviva per vari usi ordinari.

Uno scherzo, come si suol dire, da preti, nato in un dimenticato monastero e successivamente propagato dalla pasticceria palermitana: un motteggio carnevalesco del tempo faceva uscire da un rubinetto (cannolo in siciliano, il termine molto antico e riscontrato in documenti che attestano il significato della parola canna, la quale serviva da cannella per abbeveratoi e fontane) crema di ricotta invece dell’acqua. Insomma il nome è tutto dire.

  • Ingredienti: per 6 persone

250 g di ricotta freschissima
200 g di farina
175 g di zucchero a velo
50 g di cedro e arancia candita
18 ciliegine candite
burro
cacao amaro in polvere
cioccolato in tavoletta
caffè in polvere
zucchero semolato
vino bianco secco
1 albume
acqua di fior d’arancio o liquore alla vaniglia
2 l di olio d’arachidi
olio di mandorle
sale

Preparazione: 30′

  • Per fare i cannoli occorrono gli appositi cannelli di bambú o di latta.
  • Preparate le “scorze” (gli involucri, che potete anche fare qualche giorno prima).
  • Mescolate 150 g di farina, 1 cucchiaino di cacao e 1 di caffè, 1 pizzico di sale, 1 cucchiaio di zucchero semolato.
  • Con il miscuglio fate la fontana, unite 15 g di burro e lavorate qualche minuto aggiungendo il vino necessario a ottenere una pasta soda ma non dura.
  • Fatene una palla, avvolgetela in un tovagliolo e lasciatela riposare al fresco per circa 1 ora.
  • Tritate l’arancia e il cedro.
  • Setacciate la ricotta e incorporatevi 150 g di zucchero a velo, 1 cucchiaio di acqua di fior d’arancio, i canditi e 30 g di cioccolato a pezzetti; mescolate con cura.
  • Dividete l’impasto a metà e in una incorporate 1 cucchiaio raso di cacao.
  • Mettete al fresco le due creme.
  • Tirate la pasta in una sfoglia spessa 2 mm e ricavatene 18 dischi del diametro di circa 8 cm reimpastando via via i ritagli.
  • Con le dita, date ai dischi forma ovale, pennellateli con l’olio di mandorle e avvolgeteli attorno ai cannelli sigillando il lembo con un po’ di albume.
  • Sollevate con un coltellino le due estremità di pasta per farle aprire un po’.
  • Friggete i cannoli 2 alla volta in olio di arachidi bollente e fateli dorare.
  • Scolateli e dopo qualche minuto sfilate i supporti, che ungerete con olio di mandorle e userete di nuovo.
  • Preparate così tutti i cannoli.
  • Soltanto poco prima di servire, farcite i cannoli con le 2 creme (da un lato quella scura, dall’altro la bianca), guarnite con 1/2 ciliegina per parte e spolverizzate con zucchero a velo.

Se ti è piaciuta la ricetta , iscriviti al feed cliccando sull’immagine per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog:feed rss blog Giallo Zafferano

I miei preferiti su Instagram



Print Friendly, PDF & Email
 
Precedente Semifreddo di mascarpone ai tre gusti, un pizzo scintillante. Successivo Biscotti al cioccolato.

Lascia un commento

*

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.