Pasta con le fave (u maccu)

Pasta con le fave (u maccu)

Avete mai provato la pasta con le fave? “U maccu” per dirla alla siciliana… è buonissima, perchè cuocendo le fave, insaporite con la cipolla, diventano una crema molto deliziosa che accompagna perfettamente la pasta. Io la preparo almeno una volta alla settimana e in questo caso preferisco le fave secche e decorticate piuttosto che le fresche, anche se quest’ultime sono più saporite. Il motivo è prima di tutto pratico: sbucciare e decorticare le fave fresche porta via molto tempo, poi perchè la cottura è più lunga e se sono state colte troppo presto la crema non si formerà in modo proprio perfetto.

Ad ogni modo, con le fave fresche o secche la mia ricetta è la seguente:

  • Difficoltà:Media
  • Porzioni:4 persone
  • Costo:Basso

Ingredienti

  • fave secche o fresche 200 g
  • spaghetti (meglio se trafilati al bronzo) 200 g
  • cipolla (di solito utilizzo la dorata) 1
  • Olio di oliva 3 cucchiai
  • Sale q.b.
  • Vino bianco 30 ml

Preparazione

  1. Se utilizzate le fave fresche, occorre toglierle dal loro baccello e decorticarle. Altrimenti, se utilizzate quelle secche, mettetele, la sera prima, in una ciotola capiente ricoperte di acqua con un cucchiaio di bicarbonato.

    Sbucciate e tritate la cipolla e mettetela a soffriggere in una pentola dai bordi alti. Aggiungete le fave e fate insaporire, poi sfumate con il vino bianco, amalgamate.

    Quando non sentirete più l’odore dell’alcol, riempite la pentola di acqua e fate cuocere a fuoco basso con il coperchio della pentola un pò sollevato.

    I tempi di cottura, per le fave fresche almeno un’ora, per le secche, circa 40 minuti. In ogni caso, devono ammorbidirsi e ridursi a pezzetti.

    A questo punto, aggiungete il sale, spezzate gli spaghetti fino a ridurli ad una lunghezza di circa 3/4 cm. Uniteli al brodo con le fave mentre sobbolle.

    Fate cuocere e spegnete quando la pasta sarà cotta, avendo cura di lasciarla un pò al dente e togliendo l’acqua in eccesso se dovesse risultare un pò liquido. Impiattate e lasciate riposare almeno 10 minuti prima di servire, serve a dare la giusta consistenza alla crema di fave

Senza categoria
Precedente Frittata con carciofi e cipolla Successivo Pasta piselli burro e Parmigiano

2 commenti su “Pasta con le fave (u maccu)

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.