DSCN4515

Oggi propongo un classico.

Un dolce che è sempre un successo sulle nostre tavole, la torta diplomatica!

La diplomatica è uno dei simboli della pasticceria italiana ed è un dolce composto da due strati friabili di pasta sfoglia e uno strato centrale morbido di pan di Spagna, farciti con una squisita crema diplomatica, ovvero una crema che nasce dall’aggiunta di panna montata (crema chantilly) alla crema pasticcera. Si avvicina la Domenica delle Palme e ho pensato di proporvi questa ricetta di modo che possiate reperire gli ingredienti per prepararla in questo giorno di festa (e non solo) 🙂

La torta diplomatica può essere preparata o in forma rotonda o rettangolare, come nel mio caso, e arricchita da frutta di stagione, come le fragole, e decorata a piacere ma potreste limitarvi a spolverizzare con zucchero a velo, come da tradizione.

E’ un dolce facilissimo da realizzare e, se avete poco tempo potreste acquistare la pasta sfoglia già cotta e il pan di Spagna già pronto e preparare solo la crema. Certo, in commercio ci sono i preparati per le creme, ma vi consiglio di preparare da voi la crema pasticcera, in quanto il risultato sarà qualitativamente migliore! Se proprio voleste cimentarvi nella pasta sfoglia, c’è anche la ricetta della pasta sfoglia da fare in casa. Un procedimento un po’ lungo, ma ne vale la pena. Oppure acquistare il rotolo di pasta sfoglia e cuocerlo da voi, con le indicazioni date di seguito! 😉

DSCN4510

Questo dolce può essere preparato in anticipo e vi assicuro che se dovete portare un dolce per qualche occasione, un pranzo o una cena o una festa, con il dolce diplomatico farete davvero un figurone, essendo uno dei dolci più apprezzati da tutti! Io l’ho arricchito da fragole e vi assicuro che era davvero eccezionale 🙂

Ecco come preparare la torta diplomatica.

Ingredienti per la base

  • 2 rettangoli di pasta sfoglia (banco frigo)

Per il pan di Spagna (teglia rettangolare, e non molto alto)

  • 4 uova
  • 1 pizzico di sale
  • 120 g di zucchero
  • 80 g di farina
  • 40 g di fecola

Per la crema diplomatica

  • 500 ml di latte intero
  • 150 g di zucchero
  • 4 tuorli
  • 40 g di farina
  • 25 g di maizena
  • buccia di limone e/o vaniglia (io uso l‘estratto)
  • 250 panna fresca (banco frigo)
  • 25 g di zucchero a velo

Per  la bagna

  • 150 ml di acqua
  • 100 g di zucchero
  • 50 ml di alkermes
  • (oppure succo di macerazione delle fragole)

E, inoltre,

  • zucchero a velo q.b.
  • fragole q.b. (2 cestini)

Preparazione

Il giorno prima preparate il Pan di Spagna: cliccare qui, per il procedimento dettagliato. Se volete fare una torta diplomatica rettangolare, usate uno stampo rettangolare delle dimensioni di circa 30×20 cm (oppure una teglia rotonda del diametro di 24 cm). In questo caso, non vi serve un pan di spagna altissimo, quindi utilizzate poche uova rispetto alla grandezza dello stampo. Dovrà essere alto non più di 4 cm e vi avanzerà uno strato.

DSCN1204

Far raffreddare il pan di spagna. Ricavate dal pan di spagna uno strato dello spessore di circa 2,5 cm e tenetelo da parte. Con il resto del pan di Spagna potete preparare uno zuccotto, cake pops, etc. oppure mangiarlo per colazione! 😉

Preparare la crema pasticcera (anche la sera prima, volendo). Cliccare qui per il procedimento dettagliato

Trasferite la crema pasticcera in una ciotola di vetro, coprite con un foglio di pellicola a contatto (per evitare la formazione della pellicina), ponetela in un bagnomaria di acqua e ghiaccio e poi trasferitela in frigo.

Montate la panna ben fredda di frigo con lo zucchero a velo (crema chantilly) e tener da parte in frigo. Per agevolarvi in ciò, mettete la ciotola e le fruste elettriche in freezer per 10 minuti.

Preparare la crema diplomatica

Il giorno dopo, unite la panna montata alla crema pasticcera, poco per volta, e mescolate delicatamente fino ad ottenere una crema liscia ed omogenea.

Cuociamo la pasta sfoglia.

Preriscaldare il forno a 200°. Srotolate la pasta sfoglia e stenderla leggermente con il mattarello, trasferire su teglia ricoperta di carta forno, cospargete la superficie con zucchero a velo e bucherellate bene con la forchetta (così non gonfierà troppo in cottura). Infornare a 180° (forno statico) per circa 25-30 minuti (forno ventilato, a 170° per circa 15-20 minuti) o fino a doratura. Io su uno strato di sfoglia ho ritagliato dei cuori utilizzando un tagliapasta. I ritagli ovviamente cuoceranno prima, in circa 8 minuti.

Preparate ora la bagna: mettete l’acqua e lo zucchero in un pentolino e portare ad ebollizione fino a formare uno sciroppo. Spegnete il fuoco e aggiungete l’alchermes q.b. Altrimenti, come bagna potreste utilizzare il succo di macerazione delle fragole, e sarà analcolica.

Assemblaggio della torta diplomatica.

Prendere un vassoio da portata, adagiatevi una delle due sfoglie cotte (quella senza cuori), farcite con uno strato di crema diplomatica, lasciando un cm di spazio dal bordo (io non l’ho fatto ed è colata un po’). Io ho anche distribuito qualche fragola tagliata a pezzettini.

Adagiatevi sopra lo strato di pan di Spagna e bagnatelo con la bagna preparata in precedenza. Distribuite un altro strato di crema diplomatica. Ricoprire con l’ultimo strato di pasta sfoglia, quello con i cuori, esercitando una leggera pressione.

Spolverizzare con abbondante zucchero a velo.

Decorare la torta diplomatica a piacere

DSCN4514

 

Conservare in frigo fino al momento di servire.

Potete decorare a piacere, io ho creato una farfalla e foglie col cioccolato fondente.

DSCN4513

 

Tagliare e servire la vostra torta diplomatica a quadrotti o a fette!

Ecco l’interno:

DSCN4520

 

Se vi è piaciuta questa ricetta, vi invito a cliccare “Mi piace” su questa pagina https://www.facebook.com/pages/Dolcesalatoconlucia/441574555973258 per non perdervi tutte le novità!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.