Torta alta e soffice di mele con burro

 

2014-11-08 18.26.08

Oggi vi propongo un dolce, classico ed intramontabile: il ciambellone alle mele! L’ennesimo dolce alle mele? Beh, questo è diverso, almeno per me. Di solito, infatti, preparo i ciambelloni o dolci da credenza senza burro e, quindi, con olio, cercando sempre di renderli leggeri.
Solo che questa volta mi era venuta la voglia irresistibile di un dolce burroso, ah sapete quando vi arriva il pallino fisso e non riuscite a liberarvene? Un dolce burroso, soffice, alto, fatto come si deve, alla vecchia maniera! Al diavolo la linea (beh, ogni tanto…).
Così mi sono messa a sfogliare le bustine di lievito di una nota marca, sapete no? Sul retro ci sono le ricette e le conservo ancora in quest’epoca in cui tutto è reperibile con un clic. Ma volete mettere la soddisfazione di sfogliare le ricette o leggerle su carta? Beh, vi propongo la ricetta che mi ha ispirata, presa dal ricettario Paneangeli, con alcune variazioni. E ho pensato di aggiungerci le mele. Infatti, ho un albero di mele annurche e quest’anno è stato proprio generoso… Le favolose mele annurche campane, con cui avevo già preparato dei muffin.
Ed ecco la mia torta di mele, alta, soffice, burrosa e…buonissima!! Mamma, che buona che è: finita in poche ore!!!
Questa è una torta che metterà d’accordo proprio tutti, profumata e morbidissima! Mi raccomando, resistete, perchè una volta assaggiata, vorrete un’altra fetta e poi un’altra e ancora…

L’ho cotta nella Pentola-fornetto, nota anche come “Fornetto Versilia”  che permette di cuocere torte, dolci e anche prodotti salati sul fornello a gas. Insomma, una pentola che usavano le nostre nonne. Un dolce, quindi, classico in tutti i modi! 😉

Vediamo cosa occorre (mi scuso per la qualità bassa delle foto, ma ho scattato di sera e con il cell).

Ingredienti per teglia da 24-26 cm (o Pentola-fornetto da 24 cm)

  • 150 g di burro (la ricetta diceva 200 g, ma anche 150 g vanno benissimo)
  • 200 grammi di zucchero
  • 4 uova intere
  • 1 pizzico di sale
  • 250 grammi di farina 00
  • 100 g di fecola o di frumina
  • 40 ml di latte
  • 1 bustina di lievito
  • buccia grattugiata di 1 limone
  • limoncello q.b. (facoltativo, io un cucchiaio)
  • un cucchiaino di estratto di vaniglia
  • 3 mele (golden, per me mele annurche del mio giardino)
  • cannella q.b.
  • zucchero di canna e cannella per la copertura finale

 

Procedimento

Per prima cosa tirare dal frigorifero il burro affinchè raggiunga la consistenza “a pomata“, cioè deve essere morbido e plastico. Intanto, pulite le mele, sbucciandole e privandole del torsolo e dei semi. In parte tagliatele a pezzetti e in parte a fettine che vi serviranno per la decorazione sulla superficie e mettetele a macerare in un po’ di succo di limone, un cucchiaio di zucchero e cannella q.b. (se non vi piace la cannella omettetela). Io ho aggiunto anche un po’ del mio limoncello. Fate insaporire per 15-20 minuti.

DSCN6175

Ora montare il burro (nel frattempo si sarà ammorbidito) con lo zucchero fino ad ottenere un composto cremoso e spumoso.

DSCN6171

Aggiungere il pizzico di sale e un uovo alla volta. Avviare l’impastatrice o il frullino. Non aggiungere l’uovo successivo se il precedente non si è amalgamato all’impasto. Aggiungere intanto anche gli aromi: buccia di limone grattugiata, vaniglia, limoncello o altro a piacere.

DSCN6173

Ora setacciate in una ciotola le polveri: farina, frumina e lievito.

Aggiungete le polveri al composto alternando con il latte.

DSCN6174

Ora aggiungere al composto le mele tagliate a pezzetti e scolate dal liquido di macerazione. Mescolare il tutto con una spatola.

 

2014-11-08 16.26.00

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Versate il composto in una teglia imburrata e ben infarinata. Decorate la superficie con le fettine di mela, spolverizzate con zucchero di canna a piacere ed infornate in forno caldo preriscaldato a 180° per circa 40-45 minuti (vale, come sempre, la prova stecchino).

Sfornare e far intiepidire. Togliere dallo stampo quando sarà raffreddata completamente.

Ed eccola qui, in tutta la sua bellezza!! (peccato per le foto scure…)

 

2014-11-08 18.22.36

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

In realtà, io l’ho cotta nella pentola fornetto, cioè il fornetto “Versilia”che cuoce sul fuoco, e non nel forno. Il fornetto Versilia è una particolare pentola in alluminio, a forma di ciambella. Il mio ha un diametro di cm 24 nella parte in alto e circa 21 cm nella parte in basso e ha un’altezza di circa 12 cm. Inoltre, ha i manici di plastica, per cui assolutamente non va nel forno. La pentola fornetto è completa da un coperchio con una serie di fori per far fuoriuscire il vapore e consentono anche di controllare la cottura delle pietanze, nel caso del ciambellone, fare la prova stecchino infilando uno spaghetto attraverso i forellini. Il coperchio non va mai tolto in ogni caso prima che siano trascorsi i 3/4 del tempo necessario alla cottura!

Il fornetto Versilia deve avere in dotazione lo spargifiamma che va messo tra la fiamma del gas e il fornetto e serve a diffondere il calore in modo uniforme ( è un convogliatore di calore).

Come utilizzare la pentola fornetto?

Imburrare benissimo e cospargere di pangrattato facendolo roteare bene per tutto lo stampo, avendo cura che sia ricoperta anche la parte intorno al foro centrale. Versarvi l’impasto della torta e coprire con il coperchio, incastrandolo bene ed ermeticamente.

2014-11-08 17.37.15

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Mettere la pentola-fornetto sul fornello da caffè (4 cm) con lo spargifiamma ed infornare per circa 50-60 minuti. Per i primi 5 minuti tenere il fuoco a fiamma alta, poi abbassare il gas a circa la metà (non proprio al minimo). In ogni caso, mai aprire il coperchio se non siano trascorsi 2/3 della cottura. Per far dorare sopra gli ultimi 4-5 minuti alzare la fiamma che scalda il coperchio e ne colora la superficie. Dopo circa 40 minuti verificate la cottura infilando uno stecchino o uno spaghetto all’interno di un foro. Io ho impiegato circa 55 minuti di cottura.

2014-11-08 17.35.28

Ed eccola cotta!

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Sfornare quando si è raffreddata e servirla su un vassoio da portata. Tagliare a fette e gustare..

2014-11-08 18.36.26

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Altissimo e sofficissimo, con il classico sapore della torta di mele della nonna ^_^

2014-11-08 18.38.47

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Una fetta non vi basterà…Non dite che non vi avevo avvisato… 😉

 

 

2014-11-08 18.39.07

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Se vi è piaciuta questa ricetta, vi invito a cliccare “Mi piace” su questa pagina https://www.facebook.com/pages/Dolcesalatoconlucia/441574555973258  per non perdervi tutte le novità!

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.