Crea sito

Taralli con esubero senza vino bianco

Taralli a me!! Chi non ama i taralli come me? Adatti in ogni occasione, da sgranocchiare mattina e sera. Il problema di questi taralli è che creano dipendenza, io vi avviso eh!

Vi posto la ricetta per farli senza il vino bianco, un ingrediente tipico dei taralli della tradizione pugliese. Pur tuttavia sono egualmente friabili! Vediamo come li ho fatti: immancabile è la presenza di un buon olio extravergine d’oliva.

pizap.com10.77682984201237561394131591586

Per chi voglia comunque cimentarsi nei tarallini “classici”, vi lascio alla ricetta dei tarallini al vino bianco con esubero, con olio extravergine d’oliva naturalmente.

Ingredienti:

  • 120 gr pasta madre solida (esubero)
  • 100 ml acqua
  • 90 ml olio evo
  • 6 gr sale
  • 150 gr farina 0
  • 100 gr semola rimacinata
  • 2 cucchiai di semi di finocchio (o altri aromi a piacere)

Procedimento:

Sciogliere l’esubero di PM nell’acqua. Se si tratta di esuberi piuttosto vecchi, consiglio di aggiungere la punta di un cucchiaino di bicarbonato per smorzarne l’acidità. Aggiungere l’olio e gradualmente metà della farina, mescolando il tutto con un cucchiaio. Aggiungere il sale e un’altra manciata di farina. Infine, i semi di finocchio (o altre spezie a piacere, ad esempio paprika, erba cipollina, peperoncino tritato…) e poi il resto della farina… Finite di impastare a mano su una spianatoia.

Potreste dividere il panetto in varie parti ed aggiungere a ciascuno diversi aromi.

2014-02-14 12.14.49

Dovete ottenere un impasto sodo, omogeneo e liscio. Formare una palla, coprirla col una ciotola capovolta o da un canovaccio per evitare che si secchi e fate riposare circa 20 minuti. Formare i taralli, staccando vari pezzi di impasto con un taglia pasta, arrotolarli fino a formare dei bastoncini lunghi e grandi quanto il dito mignolo e formate i tarallini dando la tipica forma ad anellino. Oppure intrecciate due bastoncini e chiudendoli a ciambella per un aspetto più carino.

Inoltre, ho provato anche ad utilizzare i cutter, i taglia-pasta e persino gli stampi ad espulsione che, solitamente, si utilizzano per la pasta di zucchero. In questo caso, basterà stendere il panetto su una spianatoia leggermente infarinata fino ad uno spessore di 3 mm ed imprimere le forme con gli stampi.

2014-02-14 12.20.38

 

Con i taglia biscotti ho formato tarallini cuoriciosi in occasione di San Valentino

1597629_10203446967323766_785946856_o

 

Portare ad ebollizione una pentola con l’acqua. Tuffarvi pochi taralli alla volta e sollevarli con una schiumarola quando saliranno in superficie. Adagiarli sulla teglia ricoperta di carta forno, e farli asciugare per un po’. Preciso che il passaggio della preventiva bollitura è assolutamente facoltativo e serve per renderli più lucidi. Se non avete tempo, infornate i tarallini senza questo step. Io non lo faccio mai a dir la verità.

Infornare i tarallini a 200° per circa 15 minuti, poi abbassate a 180°, girateli, e finite di cuocerli finchè sono dorati, per altri 10 minuti circa. Questo dipenderà dal vostro forno.

pizap.com10.331443981267511841394132236238

Beh posso dirli di averli fatti in tutte le forme possibili..

Buon sgranocchiamento!

Se vi è piaciuta questo articolo, vi invito a cliccare “Mi piace” sulla mia pagina fb https://www.facebook.com/pages/Dolcesalatoconlucia/441574555973258  per non perdevi tutte le novità!

 

 

Pubblicato da dolcesalatoconlucia

Ciao a tutti, ho 30 anni, vivo e lavoro in prov. di Napoli e ho una grandissima passione per la cucina. Il mio interesse è rivolto parimenti al dolce quanto al salato. Spero di poter dare un forte contributo e aiutarvi nelle vostre creazioni!

7 Risposte a “Taralli con esubero senza vino bianco”

    1. Ciao Simona, vengono una dose tale da ricoprire un’intera teglia del forno con i tarallini, messi vicino uno accanto all’altra…Una volta li pesai, e se non ricordo male, vennero sugli 800 grammi 😉

  1. Ciao Lucia, voglio ringraziarti per le tue ricette, sono tutte, almeno quelle che ho provato, veramente ottime e descritte dettagliatamente. Grazie per renderle disponibii sul web e ovviamente complimenti!
    Buone vacanze!
    Giusi

  2. eccomi qui pronta per farli! mi stavo disperando perchè non ho il vino bianco (leggevo l’altra tua ricetta) e quando ho trovato questa sono stata molto molto contenta 🙂 ora li provo a fare…e grazie! 🙂

  3. Come ricette con esubero ho provato le piadine e le focaccine in padella ma questa dei tarallini le supera davvero tutte! Io adoro i tarallini pugliesi e questi sono identici! Li ho provati con il finocchietto che dire…….magnifici!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.