Pizza con speck, radicchio e noci

Pizza con speck, radicchio e noci (a lievitazione naturale)
Pizza con speck, radicchio e noci (a lievitazione naturale)

Una pizza autunnale, la chiamerei….

L’idea mi è venuta dopo aver acquistato un radicchio per preparare il risotto con salsiccia e radicchio… Il radicchio solitamente si abbina appunto molto bene con la salsiccia e lo speck, e allora perché non preparare una super pizza che accomunasse questi ingredienti e con l’aggiunta del tocco finale, le noci!

Insomma, una pizza veramente golosa e particolare, diversa – diciamo – dalle solite pizze, sfiziosa assai e che vi stuzzicherà il palato. Io ho completato il tutto con una grattata di formaggio stagionato, e vi dico che, nonostante possa sembrare “pesante” per tutti questi ingredienti, in realtà non lo era.

14725343_10211426845975745_623964806_o

 

L’impasto era ben lievitato grazie alla lunghissima maturazione in frigo, l’interno era alveolato e leggero per merito di una delicata stesura e il tutto è stato completato dalla cottura su teglia in ferro blu. Vi invito a leggere quello che ho scritto sulle teglie in ferro blu.

Se cercate una pizza un po’ diversa dall’ordinario, vi invito a provare questa ricetta 😉

Io ho preparato questa pizza in teglia con il lievito in coltura liquida (li.co.li.), ma darò le indicazioni per prepararla con pasta madre. E’ vivamente consigliabile usare un’impastatrice.

Ed ecco la ricetta, buona preparazione!

Pizza con speck, radicchio e noci

14725301_10211426844255702_344640937_o

 

Ingredienti per una pizza in teglia

25×35 cm circa  (dimensioni della mia teglia in ferro blu)

  • 350 g di farina per pizza*
  • 60 g di lievito madre liquido rinfrescato (16% circa)
  • 235 g di acqua
  • 10 g di olio extravergine d’oliva
  • 7,5 g di sale
  • 4 g di malto d’orzo in sciroppo

*io ho usato Molino Polselli super (la gialla). Va bene anche qualsiasi altra farina di media forza, direi sui 300 W. Anche una farina per pizza.
Note

L’impasto ha circa il 70% di idratazione.

Se volete utilizzare una teglia più grande, ad es. 35×40 cm, consiglio di usare le dosi della mia focaccia con fiori di zucca (ci sono 450 g di farina in totale per un quantitativo di impasto maggiore).

Per il condimento (anche a piacere vostro)

  • speck q.b.
  • radicchio
  • 2-3 salsicce
  • noci q.b.
  • formaggio semi stagionato
  • olio extravergine d’oliva
  • sale & pepe q.b.

Note sul lievito

Chi ha la pasta madre solida metterne 85 grammi e aggiungere 25 g circa di acqua in più all’impasto.

 Procedimento

Rinfrescare il levito ed attenderne il raddoppio. Fare una breve autolisi, setacciando la farina nella ciotola della planetaria, unite il 55% del’acqua e date una mescolata grossolana con una spatola in silicone. Fate riposare circa 30 minuti (se fa caldo, mettete in frigo). Trascorso questo tempo, iniziare ad impastare unendo il lievito, il malto e l’acqua a filo (fredda di frigo), gradualmente. Unire il sale e poi il resto dell’acqua. Consiglio di usare il gancio a foglia e solo alla fine il gancio. Infine, aggiungere l’olio a filo poco per volta. Impastare fino ad ottenere un impasto liscio ed omogeneo ed incordato.

NOTE

In estate, consiglio di usare farina fredda di frigo, e se del caso stoppare l’impasto in frigo e riprendere poi ad impastare.

Una volta incordato, fate riposare l’impasto in ciotola per 30 minuti, coperto, poi fate qualche piega S&F in ciotola, riposo 15 minuti e poi sul piano di lavoro cosparso con pochissima farina un giro di pieghe a tre, riposo di 30 minuti, coperto a campana e altro giro di pieghe a tre. Poi adagiare l’impasto in un contenitore unto con dell’olio e dopo ulteriori 30 minuti (fare la cd. “puntata”. In inverno meglio 60-90 minuti a 24-25°), riporre in frigo, io per 12 ore, ma vanno bene anche 24 ore. Se possibile, usate un contenitore quadrato, si valuta meglio lo sviluppo. Trascorse le ore di riposo in frigo, tirare poi l’impasto dal frigo e attendere il completo sviluppo, anche 5-6 ore (dipende dalla temperatura).

STESURA

Io uso teglie in ferro blu e dò una leggera pennellata di olio. Se usate una teglia antiaderente basta un poco di semola. Rovesciare l’impasto su un piano cosparso di abbondante semola, stenderlo delicatamente con il polpastrelli quel poco per allargarlo, sollevate e scrollatelo per eliminare la farina in eccesso e adagiatelo sulla teglia. Allargate l’impasto con le mani fino a ricoprire tutta la teglia. Fate riposare mezzoretta, in attesa che si riscaldi il forno. Preriscaldarlo alla max temperatura (250°)

Potete aiutarvi nella stesura, osservando questo video di Pino Arletto.

stesura pizza in teglia

Cottura

Condite la pizza con un’emulsione di olio ed acqua in parti uguali e infornate la pizza in forno ventilato pre-riscaldato ultimo ripiano in basso a 250° per 12-15 minuti. Sfornate, mette la salsiccia precedentemente sbriciolata e spadellata con delle foglie di radicchio tagliato a striscioline e rimettere in forno a 220°, ripiano centrale, e cuocete per altri 4-5 minuti circa (ogni forno è a sè, chiaramente).

IMG_4158

Sfornare la pizza, distribuirvi sopra le fette di speck, poi con un pelapatate realizzate delle sfoglie di formaggio stagionato e infine cospargete con qualche noce tritata grossolanamente. Servire la vostra pizza!

Pizza con speck, radicchio e noci

14724275_10211426842975670_103461213_o
cotta in teglia in ferro blu

Tagliare a fette e servire.

Vi piace l’abbinamento?

14646730_10211426847375780_863045519_o

IMG_4164Se vi è piaciuta questa ricetta, vi invito a cliccare “Mi piace” a questa pagina https://www.facebook.com/pages/Dolcesalatoconlucia/441574555973258  per non perdevi tutte le novità

**********

 

panissimo-2017-corretto-543x543

Con questa ricetta partecipo alla raccolta mensile n°44 di  #panissimo del mese di Ottobre, organizzata da Sandra del blog Sono io, Sandra e Barbara, del blog Bread & Companatico. Per questo mese la raccolta è ospitata nel blog di Elisabetta, del blog Elisabetta, Cakes & Co

2 Commenti on Pizza con speck, radicchio e noci (a lievitazione naturale)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.