Pastiera dolce di pasta (A Pastier e’ ferellini)

Pastiera dolce di pasta (A Pastier e’ ferellini)

Oggi un dolce tipico napoletano pasquale, vista l’imminenza della festività, mancano pochi giorni ormai… Per cui oggi vi propongo

“A pastier e’ ferellini” !

Si tratta di un dolce tipico pasquale di Torre del Greco, una città che sto frequentando molto di recente e in altre zone della Campania, e che oggi voglio farvi “riscoprire”… Tutti sanno, come credo, che il dolce di Pasqua per eccellenza a Napoli è la pastiera di grano (nelle due varianti, tradizionale e con crema pasticcera), beh esistono anche altre versioni… Come non dimenticare la pastiera di riso?! Invece, la ricetta odierna è misconosciuta, non è diffusa in tutto il napoletano, eppure è un dolce retaggio di un’epoca lontana, appartenente alla cucina povera, facile da preparare e con pochi ingredienti. Insomma, una pastiera molto “meno ricca” rispetto alla sorella pastiera (molto più famosa), ma con un sapore tutto da scoprire, e una diversa consistenza, visto che è realizzata con la pasta, i capellini d’angelo, che in dialetto sono chiamati “ferellini” appunto, donde il nome di questo dolce.

La pastiera dolce di pasta (altrimenti detta anche “di ferellini”) è un dolce semplice e con ingredienti che si ritrovano sempre, le uova,  il latte, lo zucchero e, infine, gli aromi che contraddistinguono la pastiera, fior di arancio/millefiori, buccia di agrumi e un pizzichino di cannella. Come sempre, in tutti i dolci della tradizione, è difficile trovare una ricetta uguale all’altra, dal momento che ogni famiglia ha la sua versione, con le proprie variazioni e aggiunte (c’è chi mette il cedro, chi il guscio di pasta frolla, etc.)

Per questa ricetta vi propongo quella che ho riscontrato essere la più comune, per cui se volete provare un dolce tipico napoletano e tradizionale provate la pastiera di pasta dolce! Sarete sorpresi dalla bontà, semplice ed inconsueta, di questo dolce… Una ricetta non molto nota e che oggi mi piace farvi riscoprire!

Pastiera dolce di pasta

La caratteristica di questa pastiera è l’utilizzo dei Capelli d’Angelo, un formato di pasta che si ritrova molto facilmente (sono degli spaghetti più sottili) che consiglio assolutamente di comprare e il fatto che venga spolverizzata con zucchero semolato appena uscita dal forno. A prima vista, potrebbe sembrare una comune frittata di pasta, ma in realtà essa è dolce, profumata, morbida e croccante all’esterno… Scoprite questo dolce!


Pastiera di pasta dolce (A Pastier e’ ferellini)

Ingredienti per due pastiere da 22 cm (io una da 24 e una da 18 cm)*

  • 500 g di “ferellini” (o capelli d’angelo)
  • 500 g di zucchero (io 380 g)
  • 500 ml di latte
  • 6 uova intere
  • 2 cucchiai di aroma fior di arancio
  • 1 cucchiaio di aroma millefiori
  • vaniglia (io ho usato l’estratto homemade)
  • un pizzico di cannella
  • buccia di 1 limone bio grattugiata
  • buccia di 1 arancia bio grattugiata
  • 80 g di cedro a piacere (o scorzette di arancia)
  • io ho aggiunto anche 300 g di ricotta setacciata
  • sugna q.b.
  • zucchero a velo a piacere

*oppure una grande da 26/28 cm

Procedimento

Lessato la pasta in abbondante acqua salata e scolandola piuttosto al dente. Metterla  in una ciotola a raffreddare con il latte freddo, mescolando, e far riposare un po’. In una ciotola sbattete con una frustina a mano le uova con lo zucchero e gli aromi. Unite il composto alla pasta e mescolate ben bene.

NOTA PERSONALE

A questo punto, ho aggiunto anche la ricotta setacciata, altro ingrediente tipico della pastiera tradizionale. Dopo aver mescolato il tutto, versate in una teglia da pastiera classica che avrete precedentemente unto con sugna e cosparso di zucchero.

Cottura

Infornare in forno preriscaldato a 180°C per un’ora circa. La superficie della pastiera di pasta dev’essere ben dorata e croccante. Quando si sarà cotta, sfornare e cospargere di zucchero semolato.

Far raffreddare completamente. Come i dolci della tradizione, la pastiera di pasta si gusta da fredda, dopo un periodo di riposo per far amalgamare meglio gli aromi.

Prima di servirla, se preferite, spolverizzate di zucchero a velo.

Pastiera dolce di pasta…

Un dolce perduto…Ma ritrovato!

Fatemi sapere se l’avete ptrovata e se vi è piaciuta!

Pastiera dolce di pasta (A Pastier e’ ferellini).

Se vi è piaciuta questa ricetta, vi invito a cliccare “Mi piace” a questa pagina https://www.facebook.com/pages/Dolcesalatoconlucia/441574555973258  per non perdevi tutte le novità!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.