Pasticelle di castagne e cioccolato

Pasticelle di castagne e cioccolato

Dopo il Mont Blanc della volta scorsa, eccomi con un altro dolce tipico a base di castagne, un ingrediente che – come vi ho detto – amo moltissimo! Vi voglio raccontare delle pasticelle di castagne e cioccolato, un dolce tipico del Cilento, che frequento moltissimo avendo i miei genitori una casa al mare in quelle zone. Oltre ad essere note come “pasticelle“, possono essere chiamate anche “panzerotti” o “calzoncelli” e, ad onor del vero, le ho viste anche nell’avellinese, in occasione di sagre paesane, a tema di castagne, ovviamente! 😉

Pasticelle di castagne e cioccolato

In ogni caso, le pasticelle di castagne sono note per essere un dolce tipico del Salernitano nel periodo Natalizio e sono preparate con un goloso ripieno a base di castagne, cioccolato e caffè,  racchiuso in una sfoglia ritagliata e fritta!

Pasticelle di castagne e cioccolato

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

L’ingrediente principale delle pasticelle di castagne e cioccolato è, dunque, la mia amatissima castagna! Oggi vi propongo la ricetta che ho seguito, anche se voglio premettere che ogni famiglia ha la sua ricetta, tramandandosi per generazioni, per cui alcuni ingredienti della sfoglia e/o del ripieno possono variare non solo da un paese all’altro del Cilento, ma anche di famiglia in famiglia nello stesso paese! Varia soprattutto il ripieno, trovandosi frutti come castagne, nocciole, fichi, pere, mandorle, etc a causa della diversa distribuzione delle coltivazioni, per cui siete liberissimi di variare la ricetta in base alle vostre preferenze e gusti personali! 😉

Io ho cercato di avvicinarmi il più possibile alla tradizione, utilizzando una sfoglia a base di strutto, visto che è un ingrediente tipico dei dolci tradizionali che amo molto e non disdegno affatto di utilizzarlo.

Pasticelle di castagne e cioccolato

Ingredienti

Per la sfoglia

  • 500 gr di farina 00
  • 2 uova intere
  • 100 gr di strutto
  • 80 g di zucchero
  • 100 g di vino bianco dolce (o spumante o vino liquoroso dolce)
  • buccia di limone/arancia bio grattugiata
  • un pizzico di sale (3 g)
  • un cucchiaino di vaniglia (io uso il mio estratto)
  • un cucchiaino di lievito pan degli angeli (5 g)

Per il ripieno

  • 500 g di castagne pesate da crude (e private della buccia esterna)
  • 200 g di cioccolato fondente
  • 250 g di zucchero (io metà con zucchero di canna)
  • 3 tazzine di caffè bollente forte
  • mezza tazzina di anice (o strega, io ho usato rhum)
  • buccia di arancia e mandarino bio grattugiate
  • cacao amaro q.b.
  • a piacere uvetta sultanina, pinoli (oppure mandorle o pistacchi o nocciole tostate leggermente)

E, inoltre,

  • olio di semi per friggere
  • zucchero a velo q.b.

Preparazione

Lavate e “sbucciate” le castagne, mettetele in una pentola ricoperta d’acqua e fate cuocere per almeno 30/40 minuti, altrimenti nella pentola a pressione per circa 12 minuti. Una volta cotte, prendete una castagna alla volta mentre le altre rimarranno nell’acqua calda e, così, sarà più facile spellarle. Sbucciare e privare tutte le castagne anche della pellicina interna.

Una volta cotte le castagne, scolatele e passatele con uno schiacciapatate, raccogliendo la purea in una ciotola.  Tritate il cioccolato fondente e unitevi il caffè bollente facendo in modo che si sciolga il cioccolato. Unite alle castagne in purea il cioccolato fuso, lo zucchero, la scorza di arancia/mandarino grattugiata, il liquore e mescolate il tutto con una spatola. Chi preferisce, può aggiungere la frutta secca tritata (io no, per problemi di allergia) ed amalgamate fino ad ottenere un composto abbastanza asciutto, indi riporre in frigo per un’oretta a rassodare, coprendo la ciotola con pellicola.

il ripieno…

Note

Se il composto dovesse risultare troppo asciutto unite altro caffè, se invece risulta troppo morbido, aggiungete un po’ di cacao amaro, attenzione però. Meglio avere un composto piuttosto morbido perché con il riposo in frigo tenderà ad indurire!

Per la sfoglia

Disponete sul piano la farina a fontana, aggiungete lo zucchero, il pizzico di sale, la buccia grattata degli agrumi e l‘estratto di vaniglia. Al centro della fontana mettere lo strutto, le uova ed il liquore. Iniziate a girare con una forchetta, raccogliendo la farina esterna pian piano ed impastate il tutto, formando un panetto sodo ed omogeneo. Deve risultare un panetto liscio ed elastico e non appiccicoso.

Io ho impastato in planetaria, con la frusta a foglia.

Fate riposare l’impasto sulla spianatoia per circa 30 minuti, coperto da un canovaccio o da una ciotola a campana per evitare che si possa seccare. Io in verità, ho avvolto da pellicola e fatto riposare un paio d’ore in frigo essendo il composto un po’ morbido. Staccate dall’impasto con l’aiuto del tagliapasta dei piccoli pezzi e passateli sulla macchina stendipasta, dal rullo più spesso a quello più sottile (fino al num. 4 o 5). Dovrete ripiegare più volte la pasta (“laminazione“), e passare poi attraverso il rullo ottenendo dei rettangoli di sfoglia.

Dopo aver steso varie sfoglie, con il ripieno messo in una sac à poche fate dei mucchietti, ricoprite con altra sfoglia e con un coppapasta ad anello coppate avendo cura di far fuoriuscire l’aria all’interno e chiudere per bene premendo con forza sui bordi. Con un coltellino incidere i bordi fino a ottenere delle linguette (devono essere di numero pari), che andranno piegate verso il centro, una sì e una no. Ho scoperto che esiste anche un apposito stampo, devo assolutamente comprarlo! 😉

alcune fasi della preparazione

Cottura

Riscaldate in una padella dal bordo alto abbondante olio di semi, magari di arachidi: questo tipo di olio è molto indicato perchè ha un ottimo punto di fumo. Friggere in olio caldo a circa 170° e man mano che friggete sollevare le pasticelle con una schiumarola e fate sgocciolare l’olio in eccesso sulla carta assorbente. Una volta che le pasticelle si saranno raffreddate, spolverizzatele con abbondante zucchero a velo. L’alternativa è glassarle con del miele sciolto e decorare con confettini colorati.

Pasticelle di castagne e cioccolato

Pasticelle di castagne e cioccolato

Una sfoglia croccante con un ripieno golosissimo!!

Provatele anche voi se amate l’abbinamento della castagne col cioccolato 😉

Se vi è piaciuta questa ricetta, vi invito a cliccare “Mi piace” sulla mia pagina fb https://www.facebook.com/pages/Dolcesalatoconlucia/441574555973258  per non perdevi tutte le novità!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.