IMG_0065

 

Le scorte per le mie colazioni homemade erano terminate e così mi stavo accingendo a preparare uno dei miei consueti pan bauletti a lievitazione naturale, su cui spalmare una delle mie confetture casalinghe. Adoro, infatti, iniziare la giornata facendo colazione così, ritrovando sapori genuini e naturali… Poi mi sono ricordata di aver visto tempo fa un pan bauletto bicolore, con un effetto molto carino ed eccomi qua!

Non ho resistito e così ho elaborato questa nuova ricettina per realizzare un pan bauletto bicolor con un bellissimo effetto scacchiera. E’ un pan brioche dolce, straordinariamente soffice e abbastanza light, non contenendo uova o burro. Insomma, promosso a pieni voti!

E’ buonissimo, con quella golosa parte scura ed invoglia a mangiarlo spalmandovi sopra una buona crema alle nocciole…Ma anche mangiato da solo si fa molto apprezzare eh!

IMG_0075

Ho realizzato anche la versione doppia scacchiera, dove le palline bicolori sono disposte in maniera alternate su doppio livello. La ricetta del pan bauletto doppia scacchiera è visibile nel link.

Vediamo ora la ricetta di questo mio pan brioche bicolor. Io l’ho realizzato con pasta madre ma di seguito darò le indicazioni per prepararlo anche con il li.co.li. e con il lievito di birra.

La ricetta è per uno stampo da circa 1 kg, lungo 28 cm (misura interna).

Ingredienti per l’impasto

  • 130 g pasta madre rinfrescata
  • 450 g di farina totale

(io ho messo 300 g di farina di tipo 2, buratto Mulino Marino bio W 280 e 150 g di farina di tipo 0 bio Mulino Marino, W 220). Voi potreste mettere 100 g manitoba e 350 g farina tipo 0, usare farine macinate a pietra, etc.

  • 150 g di latte intero
  • 70-80 g di acqua
  • 1 cucchiaino di malto (io di riso oppure potete mettere miele)
  • 60 g di zucchero (io di canna)*
  • un cucchiaino estratto di vaniglia (se volete, anche un goccio di rhum)
  • 6 g di sale
  • 40 ml di olio di semi (io ho usato quello di mais)

* se lo volete più dolce, aumentate lo zucchero a 80 grammi.

Per la parte scura

  • 2 cucchiai di cacao in polvere
  • 1 cucchiaio di zucchero
  • 1-2 cucchiai di acqua o latte
  • 1 cucchiaio di farina

Note sul lievito

Se avete il li.co.li., usarne 90 grammi, e aggiungere 50 g di farina in più nell’impasto.

Se non aveste il lievito madre, potreste utilizzare il lievito di birra per preparare questo pan brioche. Vi riporto le dosi, avendo l’accortezza di regolarvi con i liquidi.

Ingredienti per l’impasto con lievito di birra

  • 450 g di farina totale (es. 150 g farina di manitoba + 300 g farina 0)
  • 8-10 g di lievito di birra fresco
  • 1 cucchiaino di miele
  • 80 g di zucchero
  • 150 g di latte
  • 50 g di acqua
  • 6 g di sale
  • 40 ml di olio di semi

Preparazione

Rinfrescare la pasta madre. Al raddoppio, nella ciotola della planetaria mettere il lievito spezzettato, aggiungere il latte a temperatura ambiente (o tiepidino) e il malto e far sciogliere il lievito con la frusta a foglia. Aggiungere poi l’acqua e avviare la frusta, unire metà della farina, aggiungendola gradualmente e alternando con lo zucchero e mescolare a bassa velocità, fino ad amalgamare il tutto. Aggiungere la vaniglia, poi il sale e il resto della farina, sempre gradualmente. Passate al gancio quando vedete che l’impasto si fa più consistente ed impastate finché il liquido sia assorbito del tutto dalla farina.

Quando avrete ottenuto un composto omogeneo e abbastanza sodo, aggiungete l’olio a piccole dosi e a filo, non aggiungendo il successivo se il precedente non si è amalgamato all’impasto. Dovrete ottenere un composto liscio, omogeneo ed incordato.

Se non avete la planetaria, potete impastare a mano: l’ordine di inserimento degli ingredienti non cambia.

*****************

Procedimento con il lievito di birra

Sciogliere il lievito di birra nel latte a TA o appena appena tiepido. Disporre la farina con lo zucchero in una ciotola, aggiungere il latte con all’interno disciolto il lievito, poi gradualmente anche l’acqua e impastare. Unire gli aromi e il sale. Continuare ad impastare. Per ultimo va aggiunto l’olio (come tutti i grassi, come burro etc), a filo e piano piano, facendolo incorporare bene. Impastare fino ad ottenere un impasto liscio ed omogeneo.Procedere alla divisione dell’impasto in 2 parti come descritto di seguito.

*****************

IMG_0056

L’impasto finito peserà 920 grammi circa. Toglietene 470 grammi e mettete da parte.

In una ciotolina stemperate il cacao con il latte q.b. e lo zucchero fino ad ottenere una pastella densa. In questo modo, l’impasto si colorerà più facilmente. 😉

IMG_0057

Nella ciotola dov’è l’impasto rimanente aggiungete la pastella al cacao ed impastate aggiungendo il cucchiaio di farina fino a che il cacao avrà colorato uniformemente l’impasto. Se occorre, aggiungete un altro po’ di farina fino ad ottenere un impasto sodo ed omogeneo.

Ora sulla spianatoia fate un giro pieghe a tre ai due impasti, poi pirlate arrotondando i due impasti e fate riposare coperti a campana per circa 45 minuti.

IMG_0058

A questo punto potete mettere l’impasto in frigo per tutta la notte, per una migliore gestione delle tempistiche (ma non solo) oppure procedere con la formazione del pan bauletto bicolore.

*******************
Con lievito di birra. Far lievitare un paio d’orette i due impasti, quello bianco e quello scuro, in due ciotole separate, coperte da pellicola. Far lievitare in un luogo caldo e riparato.

*******************

Se li avrete messi nel frigo, al mattino seguente, tirate gli impasti dal frigo, fate acclimatare (il tempo è indicativo, dipende dalla temperatura ambiente e dal vostro frigo, 2-3 ore circa..) e rovesciateli sulla spianatoia. Dovrete staccare dai due impasti sei parti scure e sei parti chiare aventi lo stesso peso.

IMG_0060

Praticate un giro di pieghe a tre a ciascun pezzo e pirlate ottenendo 12 palline tonde (questo aiuterà nello sviluppo e nell’alveolatura del pan brioche).

IMG_0061

Adagiare le palline di impasto arrotondate nello stampo da plumcake precedentemente spennellato di olio di semi, alternando i colori.Coprite lo stampo con un foglio di pellicola e far lievitare fino al raddoppio in un luogo caldo e riparato.

IMG_0062

Ci vorranno circa 6-8 ore circa di lievitazione, il tempo in realtà dipende dalla forza del vostro lievito e dalla temperatura esterna, per cui si tratta di tempi indicativi, non guardate l’orologio ma lo sviluppo del pan brioche nello stampo. Io consiglio di impostare la temperatura dell’ambiente di lievitazione sui 26°-27° almeno, aiutandovi con lucina del forno o pentolino d’acqua calda.

******************

Con lievito di birra. Procedere alla formatura delle palline come descritto sopra, adagiarle nello stampo e far lievitare fino al raddoppio (un’oretta e mezza-2 orette o comunque regolatevi a vista). Infornare come descritto di seguito.

********************

Al raddoppio, spennellate delicatamente la superficie del pan bauletto con un po’ di latte ed infornare in forno statico e preriscaldato a 170° per circa 30-35 minuti circa. Se il pan brioche dovesse scurirsi troppo in superficie, coprire con un foglio di carta argentata.

IMG_0063

Sfornare e far raffreddare il pan bauletto per circa 15 minuti, poi estrarlo delicatamente dallo stampo e far raffreddare su una gratella per qualche ora. Quando sarà ben freddo, conservare il pan brioche in un sacchetto per alimenti ben chiuso.

Con la pasta madre, si conserverà per qualche giorno (sempre se non finirà prima!).

IMG_0068

Non è particolare questo effetto scacchiera?

Per me è bellissimo e spero possa piacere anche a voi. Volete realizzarlo per i vostri figli, mariti, amici? 🙂

Ottimo a colazione o per merenda, farete un figurone!

IMG_0071

Guardate che morbidezza.

Sono davvero molto soddisfatta! 🙂

IMG_0073

 

E’ molto soffice, spero si noti…

IMG_0076

 

Una parte delle fette le ho congelate, mettendole in freezer.

In questo modo mi basta tirare le fette che occorrono la sera prima di andare a dormire per mangiarlo a colazione oppure basterà scongelarle per qualche secondo al microonde.

Provatelo e lasciate un commento se volete 🙂

IMG_0070

Se vi è piaciuta questo articolo, vi invito a cliccare “Mi piace” sulla mia pagina fb https://www.facebook.com/pages/Dolcesalatoconlucia/441574555973258  per non perdevi tutte le novità!

23 Commenti on Pan brioche bicolor, effetto scacchiera, con pasta madre

    • Ciao Silvia., Il procedimento con il lievito di birra è sempre il solito. Dunque si scioglie il lievito di birra nel latte a TA o appena appena tiepido. Si mette la farina con lo zucchero in una ciotola e si aggiunge il latte con all’interno disciolto il lievito, poi gradualmente anche l’acqua e si impasta. Poi gli aromi e il sale. Si impasta e l’olio (come tutti i grassi, come burro etc) va sempre messo per ultimo. Si impasta bene.
      Poi fai la divisione dell’impasto in 2 parti e procedi come da ricetta.
      Fai lievitare un paio d’orette i due impasti , quello bianco e quello scuro.
      Poi procedi alla formatura delle palline, adagi nello stampo e fai lievitare fino al raddoppio nello stampo (2 orette o comunque regolati a vista). Inforni come da procedimento.
      Se ci sono dubbi scrivimi.
      A presto, Lucia

  1. Bellissimi! Ovviamente proverò anche questo! Sono una super appassionata dei tuoi panbauletti! Baci. Approfitto del commento per farti tanti auguri per un anno brillante

    • Ciao Monya. Provalo è troppo buono. C’è scritto, la ricetta è per uno stampo da circa un kg, il mio è lungo 28 cm (misura interna)
      Fammi sapere!

  2. Sembra davvero strepitoso questo pan brioche. Me lo mangerei tutto adesso.
    Giuro che sarà la prima ricetta che proverò non appena ho una giornata libera per star dietro a impasti e lievitazioni…spero di trovarla presto 😉

  3. Buonissimo, l’ho fatto ieri con la pasta madre e mi è venuto spettacolare!! Solitamente ho problemi a far lievitare con la po, ma questa volta zero… Fenomenale!!!

    • Annalisa, dipende
      Perchè si deve considerare la quantità di farina. Diciamo che la dose massima è il 30% rispetto alla farina, cioè 150 g di PM su mezzo kg di farina 🙂

  4. ciao Lucia pensavo di fare questa come esperimento per la PM, lunedì o martedì. Ho un paio di domande da farti. Posso lasciare anche io in frigo per tutta la notte, mi risulterebbe più comodo, potrei impastare tra le 18 e le 19? Come farine mi consigliavi farine semplici, ho già manitoba e farina 0 in casa vanno bene quelle? Alla Conad devo andare oggi a far la spesa e di solito ho visto che hanno anche la farina di tipo 2 di Mulino Rossetto, potrei acquistarla ed usarla, o dici che per la mia PM è meglio andare sul semplice. Grazie mille. ciao!!!

  5. Ciao Sara, perdona il ritardo. Dunque, puoi usare benissimo le farine che hai, potresti usare 150 g di manitoba e il resto tipo 0.
    Per la tempistica va bene, impasti verso le 19, poi tra pieghe ecc verso le 20:30-21 lo metti in frigo per tutta la notte, cioè i due impasti. al mattino tiri dal frigo, fai acclimatare, formi il pan bauletto e poi fai lievitare nello stampo fino al raddoppio in un posto caldo e riparato. Ce la puoi fare!!! 🙂

  6. Non devi scusarti <3 hai un buffet da preparare e poi mica puoi sempre rispondere in tempo reale!!! Sei sempre super presente. Lunedì salvo imprevisti (in quel caso rimando a martedì) allora provo, mal che vada non ho l'ansia di inventarmi un pranzo/cena alternativi^_^ La farina tipo 2 di Mulino Rossetto costa tantissimo quasi 3 euro per 500g….per un esperimento non ne vale proprio la pena. Allo stesso prezzo ho comprato una bella gratella per torte. Grazie per le tempistiche che mi hai scritto, direi che sono perfetti, così impasto prima di cena.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.