Pan bauletto morbidissimo con li.co.li. senza uova e burro

Pan bauletto morbidissimo con li.co.li. senza uova e burro
Pan bauletto morbidissimo con li.co.li. senza uova e burro

Ogni tanto ho voglia di sfornare pan bauletti, sono e restano il mio primo amore, quindi rieccomi con questo nuovo pan bauletto!

pan bauletto morbidissimo con li.co.li. senza uova e burro.

Si tratta di una versione riveduta del mio pan bauletto senza uova e burro, preparato con lievito madre solido. Questa volta ho voluto testare il mio li.co.li. (Lievito in Coltura Liquida) nella preparazione di questo pan bauletto in cui sono riequilibrati alcuni ingredienti, tra solidi e liquidi.

Ho ottenuto un pan bauletto davvero soffice e ben lievitato che mio ha colpito per la sua straordinaria sofficità, per cui voglio condividerlo con voi. Anche questo prevede l’aggiunta dello yogurt nell’impasto, ingrediente che dona estrema morbidezza al prodotto finito. E se usate yogurt di soia e latte vegetale questa ricetta sarà anche vegan!

IMG_2005

Rispetto ai precedenti pan bauletti, ho cambiato la forma finale, si tratta di tre rotoli intrecciati tra di loro a formare una treccia, che contribuisce al bell’aspetto estetico al pan bauletto. Ma non solo, donano anche un effetto “filato” alla mollica interna! Ma se preferite, potete dividere l’impasto in 3-4 parti e adagiarlo nello stampo da plumcake, dopo averle pirlate.

Bene, dopo questa piccola introduzione, ora vediamo la mia ricetta del mio pan bauletto allo yogurt, senza uova e burro, con licoli!

Io ho voluto variare un po’ le farine e utilizzare un mix di farine di grano tenero, tipo 1 e 2 per non usare farine eccessivamente raffinate.

IMG_2002

Ecco qui, non vi resta che impastare!

Mi farebbe piacere che lo provaste, sarete conquistati dalla sua sofficità e dall’effetto “filato” della mollica grazie alla formatura a treccia. 😉

Ingredienti per uno stampo da plum cake di 28 cm 

  • 150 g di farina forte (W 320-330)
  • 150 g farina tipo 2
  • 150 g farina tipo 1
  • 90 g di Li.co.li.
  • 125 g di yogurt bianco
  • 120 g di latte
  • 10 g di lecitina di soia
  • 40 g di zucchero*
  • 8 g di sale
  • 40 g di olio d’oliva (oppure olio di semi)

*Se, invece, lo volete più dolce mettete 80 g di zucchero, aggiungendo magari una manciata di farina in più.

Per chi voglia utilizzare la pasta madre solida, o preparate la versione precedente di questo pan bauletto (pan bauletto allo yogurt senza uova e burro), oppure seguite quella odierna, mettendo 130 g di pasta madre ed unendo 40 g in più di liquidi (latte o acqua).

Per la finitura

  • un tuorlo
  • un goccio di latte
  • granella di zucchero

______________________________________________

Note sul lievito da utilizzare in ricetta:

Per chi utilizza lievito di birra:

  • 450 g di farina totali
  • 8 g di lievito di birra
  • 125 g di yogurt bianco
  • 100-110 g di latte
  • 50 g di zucchero
  • 8 g di sale
  • 40 g di olio d’oliva (oppure olio di semi)

Procedimento

Nella ciotola della planetaria aggiungere il li.co.li. (rinfrescato e vispo) e farlo sciogliere nello yogurt e nel latte a temperatura ambiente con la frusta a foglia, finché faccia un po’ di schiuma. Aggiungete nel latte anche la lecitina se l’avete, aiuterà a rendere il pan bauletto molto morbido. Aggiungete poi lo zucchero ed iniziare ad impastare aggiungendo la farina gradualmente. Passate poi al gancio. Unire il sale e continuate ad impastare unendo il resto della farina, ma non tutta. Unite poi l’olio a filo, poco per volta. L’olio tende a render “scivoloso” l’impasto, per cui alternate con la farina residua. Continuare ad impastare fino ad ottenere un impasto liscio ed omogeneo.

Far riposare in ciotola per 20-25 minuti, coprendo con un canovaccio.

Trascorso il tempo di riposo fate un giro di pieghe a tre sul tappeto siliconico coprendo l’impasto da una ciotola a campana. Mettete a lievitare, coperto in ciotola, in un luogo caldo per circa 3-4 ore, al calduccio, io a 26° (ho una cella di lievitazione casalinga).

Formatura pan bauletto

Trascorso il tempo di lievitazione, procediamo alla formatura del pan bauletto. Dividere l’impasto in tre parti uguali, pesandoli. Poi stendeteli ed arrotolateli su se stessi formando tre cilindri, sigillando la parte finale. Formate una treccia che adagerete in uno stampo da plum cake. Lo stampo va imburrato od oleato oppure in alternativa usate carta forno bagnata e strizzata.

pizap.com14639496945961

Coprire lo stampo con pellicola e far lievitare fino al raddoppio, cioè fino a quando l’impasto raggiungerà e supererà il bordo dello stampo a circa 28° per circa 6-7 ore (tenendo presente che i tempi son indicativi). Non guardate l’orologio ma lo sviluppo del vostro impasto.

Cottura

Al raddoppio, preriscaldate il forno e spennellate delicatamente la superficie del pan bauletto con un po’ di tuorlo battuto con un goccio di latte, cospargete di granella di zucchero a piacere ed infornare.

IMG_1975

Cuocere in forno statico e preriscaldato a 170° per circa 30-35 minuti.

Se il pan brioche dovesse scurirsi troppo in superficie, coprire con un foglio di carta argentata. Sfornare e far raffreddare il pan bauletto per circa 15 minuti, poi estrarlo delicatamente dallo stampo e far raffreddare su una gratella per qualche ora. Quando sarà ben freddo, conservare il pan brioche in un sacchetto per alimenti ben chiuso.

Ecco il mio pan bauletto morbidissimo con li.co.li., senza uova e burro
pan bauletto morbidissimo con li.co.li., senza uova e burro

Ecco il mio pan bauletto morbidissimo con li.co.li., senza uova e burro.

Io l’ho accompagnato con la mia confettura di fragole, fatta in casa senza pectina.

IMG_2001

 

IMG_2004

Conservazione

Io l’ho messo in una busta salva freschezza, congelandone una parte, tagliato già a fette. Si conserverà per 2-3 giorni, soprattutto se avrete utilizzato la lecitina nell’impasto. In questa seconda soluzione, per scongelare le fette, basterà tirarle dal congelatore la sera prima per averle come appena sfornate per la colazione del giorno dopo, oppure passarle per qualche secondo al microonde da congelate.

Ottimo per le vostre colazione e/o merende!

IMG_2011

IMG_2015

Se vi è piaciuta questa ricetta, vi invito a cliccare “Mi piace” a questa pagina https://www.facebook.com/pages/Dolcesalatoconlucia/441574555973258  per non perdevi tutte le novità

*******************

banner crema 400x400

Con questa ricetta partecipo a #panissimo 42 del mese di Giugno, organizzata da Sandra del blog Sono io, Sandra e Barbara, del blog Bread & Companatico. Per questo mese la raccolta è ospitata nel blog di Sandra, Sono io, Sandra

8 Commenti on Pan bauletto morbidissimo con li.co.li. senza uova e burro

  1. Ciao! Nel dubbio ho fatto 4 palline 🙂 Alla prox provo così. Ti dirò la verità, mi sono presa una pausa a tempo indeterminato da lievito madre, ho fatto questo panbrioche usando 2.4 g di lievito di birra secco e farina 1 e 2 che avevo in casa. Stupita dall’estrema sofficita ed ottimo sapore con zucchero di canna, messo anche in superficie!

    • Sara ciao, come staii??
      Avere il lievito madre comporta una gestione abbastanza impegnativa e bisogna stargli dietro, effettivamente è un impegno… n
      Ma anche pochissimi g di lievito di birra vanno benone 🙂 Immagino la sofficità e il sapore con le farine da te utilizzate! 🙂
      Un bacio grande,
      Lucia

  2. Ciao Lucia! Benone dai, le farine erano perfette, sofficita’ estrema e zero retrogusto di ldb. Fette congelate e scongelate assolutamente come appena fatte! Hai rivisto i liquidi rispetto alla precedente ricetta di panbauletto con yogurt? Mi hanno regalato un paio di grosse zucchine e domattina voglio provare a farle con ricotta e cotto tanto per cucinare qualcosa di nuovo. Poi tempo permettendo a breve farò le pizzettine da buffet come prova per il ccompleannodi Anita ad agosto. Un bacione, buona domenica!

  3. che cosa strana, mi è arrivato il tuo commento Lucia e non lo leggo qui, non importa! Io sto benone, grazie Lucia, sto seguendo una nuova terapia per i problemini che conosci, vedremo se avrò un aiuto, devo aver pazienza. Questo panbrioche è stata un grande sorpresa, sicuramente le farine hanno dato il massimo perchè avevo fatto ancora la vecchia ricetta sia con ldb sia con lievito madre e non avevo raggiunto il risultato. Alcun retrogusto di ldb, nessun problema a digerire….piuttosto penso che con farine più forti, anche la w320 ho avuto dei problemini….Sono io che sto diventando sempre più delicata a livello intestinale. Domani ho in programma le zucchine ripiene con ricotta e cotto, ti farò sapere nei commenti alla ricetta se riesco a farle! Buona domenica, un bacione!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.