DSCN0793 - Copia

La ricetta del giorno è l’ormai celebre ” Molly’s cake“, cioè un tipo di base per dolci che la cake designer Molly (Eleonora Coppini) usa principalmente per le sue creazioni ricoperte in pasta di zucchero. Una base che ha una particolarità: l’aggiunta di panna montata all’impasto! E’ un’ottima alternativa al pan di Spagna, potendo essere utilizzata come base per torte farcite, decorate e ricoperte da pasta di zucchero o ganache. Inoltre, si tratta di una base umida ma nello stesso tempo compatta: dunque, è più indicata rispetto al pan di Spagna per essere sagomata o per reggere il peso delle torte a piani.

Pur essendo molto soffice e umida, consiglio di bagnarla un pochettino, avvalendovi di un pennello intinto nella bagna, trovo che una base bagnata incontra di più i gusti degli italiani.

A parte il suo utilizzo per le torte farcite e/o decorate, la Molly’s cake può essere anche preparata come semplice dolce per una colazione o una merenda golosa, spolverizzata con zucchero a velo. Oppure farcita con un velo di Nutella o marmellata: si fa, infatti, apprezzare tantissimo anche nella sua semplicità, grazie all’aggiunta della panna montata all’impasto, che dà un tocco in più.

E ora vediamo come si prepara la Molly’s cake, la torta alla panna!

Ricetta tratta da qui.

Ingredienti per uno stampo di 20 cm 

  • 3 uova grandi
  • (io aggiungo anche un pizzico di sale)
  • 250 g di farina *
  • 250 g di zucchero
  • 250 g di panna fresca
  • aroma vaniglia
  • 1/2 bustina di lievito per dolci

* io 200 grammi di farina e 50 gr di frumina

N.B. 

Io ho utilizzato doppia dose per uno stampo di 26 cm, raddoppiando tutti gli ingredienti.

Procedimento 

Montare le uova con lo zucchero, il sale e la vaniglia (io uso l’estratto) fino a che saranno ben gonfie e spumose: ci vorranno 15 minuti (come per la ricetta del pan di spagna). Per agevolare ciò, consiglio di usare uova a temperatura ambiente o di immergerle in acqua molto calda e lasciarle per circa 15 minuti.

DSCN0768

Una volta che il composto di uova e zucchero si sia triplicato, unire poco per volta la farina e il lievito setacciati ed aggiunti a pioggia poco per volta sopra al composto.

DSCN0770

Mescolare delicatamente con una frusta a mano per non smontare il composto.

(Aggiungere le polveri poco per volta, in 3 tempi).

DSCN0772

Intanto, montare la panna con le fruste elettriche.

Io ho utilizzato panna fresca non zuccherata (del banco frigo)

DSCN0765

 

Unire la panna montata all’impasto poco per volta (in 3-4 tempi), mescolando con delicatezza dal basso verso l’alto, utilizzando la frusta a mano.

DSCN0773

Imburrare ed infarinare una tortiera da 18 o 20 cm (secondo l’altezza che volete ottenere), eliminando la farina in eccesso, e versarvi l’impasto, partendo dall’esterno verso il centro, con movimento circolare, senza livellare l’impasto con una spatola nè battere la tortiera sul tavolo per livellare. In questo modo l’impasto non si smonterà e non si formerà l’effetto “vulcano” al centro.

pizap.com14203825158471

Inoltre, se vorrete ottenere una base piuttosto alta, potreste utilizzare uno stampo da 18 cm mettere intorno al bordo della tortiera una fascia di carta forno, con circa 3-4 cm sopra il bordo. Ho spiegato come alzare i bordi di una teglia con un utile tutorial fotografico.

Nota Bene

Preriscaldare il forno a 180° perché infornando si abbassa la temperatura. Infornare, dunque, in forno preriscaldato a 160° per circa 50 minuti (Molly usa il ventilato), mentre in forno statico potrebbe volerci un pochino di più. Vale in ogni caso la prova stecchino: deve uscire pulito (leggermente umido, ma non bagnato).

Facendo la doppia dose, mi ci è voluta un’ora di cottura. Infatti, la Molly Cake realizzata in dosi superiori richiede tempi aggiuntivi di cottura (ad es, doppia dose almeno 10 minuti in più di cottura).

Spegnete il forno. Poi, aprite leggermente lo sportello del forno, bloccandolo con il manico del cucchiaio di legno per far fuori uscire l’umidità. Dopo circa 5 minuti, sfornate e far raffreddare per altri 5-10 minuti. Non appena sarà diventata tiepido, capovolgete la Molly’s cake e lasciatela raffreddare su una gratella.

DSCN0792 copia

Non aprire il forno per la prima mezz’ora circa di cottura per evitare che il dolce possa sgonfiarsi.

Ed ecco che potrete utilizzare questa base alla panna per le vostre torte! Potreste prepararla anche la sera prima, per comodità. E il giorno dopo procedere all’assemblaggio e farcitura della torta.

Questo è l’interno spugnoso.

DSCN0800

Potete tagliarla in 4 dischi e utilizzare 3 strati di farcitura, in base all’altezza che otterrete. In ogni caso, la Molly cake è una base piuttosto alta!

Io sono solita farcire una torta utilizzando l’anello regolabile d’acciaio: al suo interno sistemo un disco della base e procedo con l’assemblaggio della torta. Vi consiglio di procurarvelo, perché è davvero molto comodo, aiutandovi nella messa in forma delle torte. Porre la torta così farcita e coperta da pellicola in frigo per qualche ora, meglio se tutta la notte.

L’indomani togliere l’anello.

DSCN0804

 

Come già anticipato, bagnare leggermente ogni disco, perché è una torta già umida di suo, poi il riposo in frigo aiuta molto ed inoltre avrà una perfetta stabilità, soprattutto per le torte a piani.

Naturalmente, prima di rivestire una torta in pasta di zucchero, va “stuccata”.

DSCN0812

 

Prima di gustare la torta, tirarla circa mezzora prima dal frigorifero.

Con la base alla panna ho preparato la base di questa torta 🙂

DSCN0854

Se vi è piaciuta questa ricetta, vi invito a cliccare “Mi piace” a questa pagina https://www.facebook.com/pages/Dolcesalatoconlucia/441574555973258  per non perdevi tutte le novità!

 

5 Commenti on Molly’s cake, ovvero torta alla panna

  1. Ciao Lucia..ho provato questa torta ed è buonissimissima..l’ho anche ricoperta con pasta di zucchero ed è piaciuta moltissimo, non ho dovuto nemmeno bagnarla..ora devo rifarla per il compleanno del mio fidanzato. che mi ha chiesto una torta bianca e nera..mi chiedevo..è possibile aggiungere del cacao per farla scura? Cosa mi consigli??
    p.s. ho in lievitazione i taralli…poi ti aggiorno 😉

  2. Ciao Monya, che piacere! Si è una base che piace a tutti, è molto umida (sicuramente più di un pds classico), ma personalmente io ho fatto una passata col pennello intinto nella bagna …

    Sulla pagina di Molly ho trovato questa versione al cacao:
    Ingredienti:
    250 gr di farina­­
    250 gr di zucchero
    250 ml di panna
    50g di cacao amaro
    3 uova
    1/2 bustina di lievito

    Montare le uova con lo zucchero fino a che saranno gonfie. Unire poco x volta la farina e il lievito. Togliete dalla quantità della panna 30 cc che mescolerete al cacao, montare la panna e unire il tutto all’impasto senza smontarlo, mescolando dal basso verso l’alto

    Sinceramente io avrei sostituito parte della farina col cacao, ma trovo scritto così. Io avrei setacciato cacao e farina insieme…

    I taralli?? mmhhhhhhhhhhhh, fammi sapere come vengono 🙂 🙂
    Un bacio, Lucia

  3. Ciao Lucia,vorrei preparare questa torta domenica per la festa di mio figlio posso farcirla con crema e fragole? E poi scusami la mia teglia è rettangolare e facendo la conversione ottengo le dosi per una teglia di diametro 32cm come devo regolarmi? grazie

  4. Ciao Angelica ti consiglio di fare tripla dose, con 9 uova… Mi devi perdonare per il ritardo ma non ho avuto il pc in questi giorni…

  5. ciao Lucia volendo farla con uno stampo 20 (l’ho appena comprato appositamente) un po’ più alta, devo aggiungere un uovo, modificare anche le altre dosi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.