Cop

2014-02-21 17.05.31

 

 

Ho già postato la ricetta di uno dei dolci tipici di Carnevale, tradizionalmente preparato in Campania, e cioè il migliaccio napoletano. La caratteristica di questo dolce peculiare è quella di vantare tra i suoi ingredienti il semolino, che gli conferisce una struttura davvero particolare. E’ un dolce umido a base di semolino, latte, uova e ricotta, dalla consistenza e dal sapore molto gradevole al palato di grandi e piccini. Un dolce molto profumato in quanto aromatizzato dalle scorze degli agrumi e da un bicchierino di liquore.

Il migliaccio, in origine era realizzato con farina di miglio, e ricorda vagamente, quanto a sapore, la pastiera e il ripieno della sfogliatella: in realtà, rispetto a questi due dolci, si tratta di un dolce molto più veloce e semplice da realizzare, con il pregio di essere davvero molto buono, nella sua semplicità!

Questa volta ho deciso di arricchire il migliaccio mettendolo in guscio friabile di pasta frolla, che racchiudesse il morbido ripieno a base di semolino e ricotta.. E’ stata una scelta molto felice perchè il dolce era, se possibile, ancor più gustoso in questa versione in crosta di pasta frolla, appunto tipo pastiera.

Quindi, la ricetta del giorno è appunto il migliaccio in crosta o crostata di semolino, una variante del celebre dolce di Carnevale, da fare assolutamente! Quindi, se cercate un dolce tipico di Carnevale (si sta ormai avvicinando…) provate questo dolce e poi mi direte… Sarà molto apprezzato!

La pasta frolla, volendo, potete prepararla la sera prima e conservarla in frigo, quindi non avete più scuse. 😉

Ingredienti per uno stampo di 24 cm

Per la pasta frolla

  • 300 g di farina 00
  • 1 uovo intero
  • 1 tuorlo
  • 100 g zucchero
  • 100 g strutto (per una versione tradizionale)
  • un pizzico di sale
  • buccia grattugiata di 1 limone

Ingredienti per il semolino

  • ½ lt di latte intero
  • buccia di 1 limone
  • buccia di ½ arancia
  • 1 cucchiaino estratto di vaniglia
  • 1 pizzico di sale
  • 125 g di semolino
  • 1 noce di strutto (o burro)

Ingredienti per completare la farcitura

  • 3 uova intere grandi
  • 250 g di zucchero
  • 250 g di ricotta
  • 1 cucchiaino estratto vaniglia
  • buccia grattata di limone
  • 1 pizzico di cannella
  • 1 cucchiaio raso di aroma millefiori o fiori d’arancio
  • 1/2 tazzina di anice  (o limoncello o altro liquore a piacere)
  • zucchero semolato per spolverizzare

Preparazione

Preparare la pasta frolla, anche il giorno prima.

Sulla spianatoia mettere la farina, il sale e lo strutto. Creare un composto sabbioso sfregando con le dita della mano: dovrete ottenere, appunto, un composto “sbricioloso”, simile alla sabbia bagnata ( è il cd. metodo sabbiato” per ottenere un’ottima pasta frolla, date un’occhiata a questo link sulla pasta frolla).

Formare ora una fontana e al centro aggiungere lo zucchero, la vaniglia, l’uovo intero e il tuorlo, sbattendo con una forchetta e raccogliendo pian piano il composto sabbioso all’esterno. Infine, lavorare velocemente la pasta frolla con le mani per compattarla. Formate un panetto, avvolgetelo da pellicola, e riporlo poi in frigorifero per circa 45 minuti.

Preparare il ripieno

Mettete le bucce degli agrumi, arancia e limone, tagliate sottilmente ed evitando la parte bianca a macerare nel latte, per un’oretta o più. Naturalmente, più a lungo saranno in macerazione, più conferiranno al dolce un bel profumo ed aroma.

Riscaldare il latte a fuoco medio-basso, aggiungendo il sale e la vaniglia (per me l’estratto). Quando il latte giungerà al punto dell’ebollizione, versarvi il semolino a pioggia mescolando energicamente con un cucchiaio di legno. Questo è un momento molto importante in cui dovrete fare attenzione a non far formare grumi nel composto. Abbassate la fiamma al minimo e continuate la cottura per circa 5 minuti.

Spegnere il fuoco e aggiungere lo strutto (o il burro) e mescolate per amalgamare il tutto. Eliminate le scorze degli agrumi e far raffreddare il composto.

2014-01-17-10.58.51

Completiamo la preparazione del migliaccio

Setacciare la ricotta con l’aiuto di un passaverdure o schiacciapatate e mettere da parte. Montare con le fruste elettriche le uova intere con lo zucchero ed aggiungere gli aromi: scorza grattata del limone, essenza di vaniglia, cannella, il millefiori q.b. (io un cucchiaio) e mezza tazzina di anice (o limoncello). Gli aromi sono personalizzabili in base al vostro gusto.

Aggiungete la ricotta al composto montato di uova ed amalgamate il tutto.

Passate ora al passaverdure il semolino per eliminare i grumi ed aggiungetelo al composto di uova e ricotta: lavorate il tutto ed amalgamate fino a che non sarà omogeneo.

2014-02-21 12.00.56

Mescolate il tutto con l’aiuto di una frustina a mano o una spatola di silicone.

Intanto, tirate dal frigo la pasta frolla e stendetela su un piano leggermente infarinato fino ad ottenere uno spessore di circa 6 mm.

2014-02-21 12.13.24

Foderato uno stampo da 24 cm con la pasta frolla. Lo stampo andrà prima imburrato ed infarinato.

Bucherellare la base di frolla e versate il ripieno del migliaccio nel guscio di pasta frolla.

2014-02-21 12.19.15

Intanto, accendete il forno, statico a 200°, per preriscaldarlo.

Rifinite i bordi del guscio e livellare il ripieno con una spatola.

2014-02-21 12.23.26

Infornare e cuocere il migliaccio in crosta in forno già caldo a 200° per circa 15 minuti, poi abbassate a 180° e continuate per altri 35-40 minuti circa o fino a quando la superficie del migliaccio non risulti scura, di un bel colore brunito.

Gli ultimi 5 minuti, cospargere il migliaccio di zucchero semolato e re-infornare per far caramellizzare lo zucchero. Indicativamente, occorre circa un’oretta di cottura.

2014-02-21 17.00.14

Sfornare e far raffreddare bene prima di rimuovetelo dallo stampo. Per comodità ho utilizzato uno stampo ad anello, quindi mi è bastato togliere il cerchio apribile.

Servire il migliaccio in crosta solo quando è ben freddo.

Quindi, consiglio di infornare la sera per servirlo il giorno dopo.

2014-02-21 17.09.26

Tagliare a fette e servire la vostra crostata di semolino.

Il sapore del migliaccio racchiuso in un friabile guscio di pasta frolla…

Davvero molto delicato e gustoso!

2014-02-21 17.13.51

Se amate il migliaccio come dolce tradizionale di Carnevale, non potete non provare anche questa versione, arricchita da pasta frolla.

Piacerà sicuramente a tutti!

2014-02-21 17.08.17

 

Ecco una bella fetta di crostata di semolino o migliaccio in crosta.

Mi farebbe molto piacere che voi provaste questa variante. Sono curiosa di leggere i vostri commenti!

2014-02-21 17.11.56

Se vi è piaciuta questa ricetta, vi invito a cliccare “Mi piace” su questa pagina https://www.facebook.com/pages/Dolcesalatoconlucia/441574555973258  per non perdervi tutte le novità!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.