METADATA-START
Sofficini homemade

Oggi vi propongo la ricetta per realizzare uno dei prodotti più amati dai bambini, i sofficini!

Chi di noi da piccoli non ha mai assaggiato questi prodotti surgelati, spesso il salvacena di tante mamme indaffarate? Spesso, però, è capitato che non fossero graditi oppure la scelta del ripieno non incontrava i gusti di tutti…. La soluzione è quella di prepararli in casa!

Vi assicuro molto più buoni quelli fatti dalle nostre mani, non c’è proprio paragone!

La pasta base per realizzare queste mezzelune ripiene (chiamate “sofficciottini” per un’esigenza di non utilizzare un marchio registrato) è un impasto semplicissimo, costituito da farina, latte e burro. Da essa si ricava la “sfoglia” per preparare questi deliziosi calzoncini ripieni che vengono poi passati nell’uovo e poi nel pangrattato e potrete gustarli fritti o cotti al forno, per un risultato più light. Volete togliervi lo sfizio di prepararli in casa? Vi assicuro che i sofficini realizzati in casa sono molto più buoni di quelli surgelati, e saranno molto più genuini in quanto saprete quali sono gli ingredienti che li compongono. Inoltre, potrete decidere di farcirli come volete, quindi avrete più ampia scelta, soddisfacendo i gusti di tutta la famiglia!

Vi consiglio assolutamente di prepararli, sono facilissimi da fare, e se vi avanzano potete surgelarli tranquillamente, per averli sempre all’occorrenza, quando magari siete un po’ indaffarate, dovendo semplicemente scongelarli (anche al microonde) e cuocerli: dovrete solo decidere se friggerli o passarli in forno. 😉

. La ricetta è tratta dal blog dell’artista Roberto Murgia.

Vediamo come si preparano!

Ingredienti per 15 sofficini medi (dipende dalle loro dimensioni)

  • una tazza di farina (circa 160 g)
  • una tazza di latte (circa 170 g)*
  • un cucchiaio raso di burro (20 g)
  • 4 g di sale

*se siete intolleranti al lattosio o vegani, potreste sostituire il latte all’acqua o utilizzare latte di soja.

Per la panatura

  • 2 uova intere
  • un pizzico di sale
  • un pizzico di noce moscata
  • pan grattato q.b.

Per la farcitura

  • prosciutto cotto q.b.
  • funghi q.b.
  • provola (o provolone o altro formaggio a pasta dura, come fontina, etc.)
  • sugo di pomodoro q.b.
  • un pizzico di origano
  • besciamella q.b. (opzionale, per un ripieno più cremoso)

Preparazione

In una pentola dal fondo spesso versarvi il latte e portarlo ad ebollizione con il burro e il sale, mescolando di tanto in tanto. Quando il latte avrà raggiunto il bollore, spegnere il fuoco ed aggiungere la farina setacciata tutta di un colpo e mescolare energicamente con un cucchiaio di legno. L’impasto dovrà staccarsi dalle pareti della pentola (è esattamente lo stesso procedimento per realizzare la pasta choux).

2014-03-15 10.08.33

Quando il composto si sarà intiepidito, metterlo su una spianatoia leggermente infarinata e lavorarlo con le mani fino ad ottenere un impasto liscio ed omogeneo. Avvolgerlo da pellicola e far riposare il composto fino al suo completo raffreddamento (circa 1 ora).

 Preparazione dei sorrisi o sofficiottini

Stendere poi con l’aiuto del mattarello l’impasto dei sofficini su una spianatoia infarinata fino ad ottenere una sfoglia dallo spessore di circa 2-3 mm. Con un coppapasta o una tazza formare dei cerchi. Il numero dei sofficini che si ottengono da questa ricetta dipende proprio dalle dimensioni che avranno questi cerchi (solitamente, di 10 cm di diametro).

Farcire i cerchi con il ripieno che voi preferite, collocandolo al centro: io li ho farciti alcuni con prosciutto cotto, funghi, provola e un cucchiaino di besciamella. (Io di solito preparo la besciamella light). Altri, invece, con sugo di pomodoro, provola, pizzico di origano e prosciutto cotto (gusto “pizzaiola“).

Naturalmente siete liberi di usare la farcitura che volete!

156212_4650499309386_1653823562_n

Chiudere il cerchio dando la forma di mezzaluna sigillando molto bene i bordi, premendo con i polpastrelli, per non far fuoriuscire il ripieno durante la cottura.

Panatura

Battere le uova intere con il sale e la noce moscata. Passare i sofficini prima nelle uova battute e poi nel pangrattato.

(N.B. Talvolta mi è capitato che mi avanzasse dell’albume d’uovo. Ho passato tranquillamente i sofficini prima nell’albume sbattuto e poi nel pan grattato, con ottimi risultati. E sono anche più light così!).

Sistemare i sofficini su un vassoio e conservarli in frigo fino al momento di cuocerli. Anzi, è preferibile prepararli con un po’ di anticipo così si assesteranno meglio in frigo.

METADATA-START
Sofficini crudi

 

Cottura

Potete friggerli in olio bollente per qualche minuto per lato oppure cuocerli in forno preriscaldato a 180°C per 20 minuti, irrorandoli con un filo d’olio d’oliva e girandoli a metà cottura.

I sofficini possono essere tranquillamente surgelati. E’ possibile surgelarli posizionandoli su un vassoio ricoperto da carta forno, fino a quando non saranno completamente congelati  per poi collocarli in un sacchetto per alimenti. In questo modo, li avrete sempre a disposizione quando non avete preparato nulla per cena! 😉

I miei sofficini preferiti sono col pomodoro, come questi:

DSCN2446 copia

Potreste accompagnare i sofficini con della insalata verde, rucola o altro tipo di contorno a scelta.

Assolutamente deliziosi i sofficciottini homemade, consiglio assolutamente di prepararli!

2015-10-13 20.49.14-1

 

Se vi è piaciuta questa ricetta, vi invito a cliccare “Mi piace” su questa pagina https://www.facebook.com/pages/Dolcesalatoconlucia/441574555973258 per non perdervi tutte le novità!

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.