Liquore cremoso al melone: il meloncello

Il meloncello
Meloncello

Il meloncello è uno dei nostri liquori preferiti, dopo il limoncello, la crema di limoncello e il nutellino!

Il liquore cremoso al melone è anche detto meloncello ed è molto diffuso nelle mie zone.

Si tratta di una crema alcolica al sapore di melone, da gustare come dopopranzo o dopocena oppure sui gelati alla frutta o sulle macedonie. E’ assolutamente delizioso, ha un buon profumo, un sapore fresco che sa di melone, ed è un liquore cremoso molto gradevole al palato. Come tutti i liquori cremosi, va servito ghiacciato, magari agitando prima la bottiglia, e a casa mia è un must da gustare nelle serate estive!

Liquore cremoso al melone.

Il meloncello
Il meloncello

Il meloncello che si trova in commercio ha un colore spiccatamente arancione perchè vi aggiungono il colorante proprio per renderlo più accattivante e per richiamare il colore della polpa di questo tipo di melone, il  Cantalupo. Il meloncello casalingo, invece, è di un color salmone, che è un colore più naturale, insomma un arancione pallido che è molto lontano dal colore brillante di quelli industriali.  Se preferite, potete aggiungere una puntina di colorante arancione per ravvivare il colore, ma solo un po’, mi raccomando.

Questa ricetta di crema di melone è stata molto apprezzata e ora voglio condividerla con voi!

La ricetta del melocello è stata presa dal web.

Ingredienti per circa 2 lt di meloncello 

  • 1 melone maturo del tipo Cantalupo
  • 500 ml di alcool a 95°
  • 500 g di zucchero semolato
  • un cucchiaino di estratto di vaniglia
  • 250 ml di panna liquida per dolci
  • 500 ml di latte (io ho usato quello UHT)
  • una puntina di colorante alimentare arancione (facoltativo)

Procedimento

Lavate il melone: deve essere abbastanza maturo, ma non troppo, e neanche acerbo, mi raccomando. E’ importante per la riuscita del meloncello.

2014-05-31 12.51.36

Togliete la buccia del melone, eliminate i semini, affettatelo e tagliatelo a pezzi piccoli (peso totale circa 600 grammi) e mettete a macerare in un recipiente a chiusura ermetica insieme all’alcool per una settimana circa, agitando di tanto in tanto. I pezzi devono essere tutti coperti dall’alcool, mi raccomando.

Io ho messo il recipiente al buio, dentro un mobile della stanza più fresca della casa.

Trascorso il tempo di macerazione, filtrate il liquore e mettetelo da parte.

Frullate i pezzi di melone messi da parte col frullatore ad immersione o col mixer a più riprese fino ad ottenere una purea liscia, fine ed omogenea.

Preparate uno sciroppo con il latte, lo zucchero, la panna, la bustina di vanillina (io ho usato l’estratto di vaniglia), fate sobbollire piano per qualche minuto fino a completo scioglimento dello zucchero e finché si stringa un po’. Lasciate raffreddare molto bene.

Ora avrete 3 recipienti: lo sciroppo di latte e panna, la polpa di melone frullato e l’alcool filtrato, messo da parte.

DSCN5730

Ora mescolate in una capace zuppiera i tre liquidi. Mettete il liquore così ottenuto in una brocca filtrando con un colino e lasciate riposare per un giorno, in un luogo fresco e buio.

DSCN5732

Filtrate di nuovo, poi trasferite il liquore in bottiglie pulite e asciutte internamente e conservare la crema di melone in congelatore.

Consumare freddo dopo almeno una settimana di riposo. Infatti, i primi tempo potrebbe avere un odore molto forte, ma con il passare del tempo assumerà un sapore denso e delicato.

Agitare un po’ la bottiglia prima di servire e gustare questo fantastico liquore cremoso al melone!

Servire ghiacciato.

AGGIORNAMENTO.

La volta successiva ho unito al liquore una puntina di colorante alimentare in polvere.

Ed ecco il liquore cremoso al melone!

IMG_3034

Questo è, invece, il meloncello preparato un paio di anni addietro, senza l’aggiunta di colorante.

DSCN5738 copia

Se vi è piaciuta questa ricetta, vi invito a cliccare “Mi piace” a questa pagina https://www.facebook.com/pages/Dolcesalatoconlucia/441574555973258  per non perdevi tutte le novità

7 Commenti on Liquore cremoso al melone: il meloncello

  1. Ciao Lucia…io l’ho fatto e messo a riposare in frigo prima di filtrarlo per l’ultima volta. Mi si è pero formata una patina densa e gialla in superficie. Come se fosse il grasso della panna. Che faccio..?se lo filtro sarà ugualmente buono?

  2. Ciao Lucia, anche io ho provato a farlo. Solo che quando l’ho messo a riposare prima di filtrarlo per l’ultima volta, si è formata una patina gialla in superficie. Premetto che l’ho messo in frigo a riposare date le temperature alte di questi giorni. Che faccio? Lo filtro ed è buono ugulmente?grazie

    • Ciao Tonia, può darsi che è la posa provocata dalla frutta…
      Così non saprei dirti, prova ad annusarlo e verificare se sa di rancido o andato a male.
      Se avevi messo l’alcool a 95° e il composto riposava in frigo non credo dovrebbero esserci problemi…

      Prima di essere gustato, la bottiglia va agitata proprio per uniformare il liquore.
      Fammi sapere
      Lucia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.