Gnocchi di patate e zucca

DSCN0198

Mi sono sempre chiesta quale fosse l’origine del detto “giovedì gnocchi“, anche perchè tradizionalmente gli gnocchi li ho sempre mangiati il sabato o la domenica oppure nei giorni festivi. Ho letto che a Roma gli gnocchi rappresentano il piatto tradizionale del giovedì, infatti c’è un detto popolare secondo cui il giovedì si preparano gli gnocchi, il venerdì pesce, mentre il sabato trippa. E infatti, il menù delle osterie d’epoca recitava: Giovedì gnocchi, venerdì pesce, sabato trippa. Secondo questa usanza, dunque, il giovedì è un giorno importante, quasi festivo, in cui preparare un primo piatto abbastanza elaborato come quello degli gnocchi e che anticipa quello di magro del giorno successivo.

In alcune regioni del Nord Italia, però, gli gnocchi sono il piatto tipico del sabato: è famoso, invece, il detto “giovedì trippa, sabato gnocchi“. Resta invariato il venerdì di magro (fonte: web). Quindi, gli gnocchi possono rappresentare una consolazione preventiva o successiva al giorno di magro del venerdì. 🙂

Resta fermo che il detto più famoso è “Giovedì, gnocchi”, per cui la ricetta del giorno -oggi è appunto giovedì- sono proprio gli gnocchi, questa volta preparati con la zucca e le patate, dal sapore delicato e preparato con un impasto di purè di patate, zucca, farina, uova, parmigiano e spezie. Come si fa a restare indifferenti davanti a un piatto di gnocchi fumanti? Gli gnocchi sono uno dei primi piatti più amati, si cuociono velocemente, e possono assumere decine di sapori diversi. Questa volta tocca appunto agli gnocchi con zucca e patate, che ho condito con un ragù leggero. Se cercate altre idee, nel mio blog, c’è la ricetta degli gnocchi di melanzane profumati al basilico e quella degli gnocchi senza patate. Arricchirò sicuramente la raccolta!

Intanto vediamo la ricetta odierna.

Ingredienti per due persone di buon appetito (raddoppiate le dosi, dunque)

  • 250 g di zucca
  • 200 g di patate
  • 1 tuorlo piccolo
  • 1 pizzico di sale
  • un cucchiaio di parmigiano
  • una grattata di noce moscata
  • 200 g circa di semola rimacinata  (o farina 00) *

*la quantità di farina è indicativa, dipende dalla capacità di assorbimento della zucca e delle patate

Preparazione

Lessate le patate per circa 30 minuti. Io per fare rapidamente (e il tempo è sempre tiranno a volte), le sbuccio, le sciacquo, le taglio a dadini piccolini e le cuocio a vapore: ci vogliono solamente 10-15 minuti, a seconda della grandezza dei tocchetti. E così faccio anche per la zucca.

DSCN0037

 

 

 

 

 

 

 

 

Schiacciare le patate ancora calde per ridurle in purea. Schiacciare anche la zucca con una forchetta.

Sulla spianatoia mettete la farina a fontana, al centro la zucca e le patate ridotte a purea, unite il tuorlo, sale, la noce moscata, il parmigiano ed amalgamate prima con una forchetta, al centro, poi raccogliete la farina lungo i bordi.

pizap.com14109854827501

Impastare poi con le mani, aggiungendo altra farina se occorre. Dovrete ottenere un panetto sodo.

DSCN0044

 

Far riposare per mezzora coperto da un canovaccio o da una ciotola a campana per evitare che l’impasto si secchi e poi procedere a formare gli gnocchi. Con un tagliapasta, tagliate dal panetto principale vari pezzi, che arrotolerete con i palmi delle mano sulla spianatoia, formando dei rotolini e tagliateli a tocchetti dalla lunghezza di circa 2 cm.

DSCN0048

Passare questi pezzi sui rebbi di una forchetta o sull’apposito attrezzo, il tarocco (il mio è di plastica, viene venduto anche di legno), per farli rigati in superficie.

DSCN0050

 

 

 

 

Spolverizzate il piano sempre con un po’ di semola rimacinata.

 

DSCN0051

Mano mano che formate gli gnocchi, disponeteli su un vassoio cosparso con un po’ di semola. Quando avete finito, dare una spolverata di farina di semola sopra gli gnocchi e fateli riposare prima di cuocerli. Io li ho conservati per qualche ora in frigo.
Portare a bollore una pentola con l’acqua. Quando l’acqua bolle, calarvi gli gnocchi e cuocere finché saliranno a galla: ci vorranno pochi minuti.

Scolare e condire gli gnocchi a piacere. Io ho scelto di condire questi gnocchi speciali con un buon ragù profumato al basilico e spolverizzato con un po’ di parmigiano grattugiato. Un primo piatto da leccarsi davvero i baffi!

DSCN0197
gnocchi di zucca e patate

Se vi è piaciuta questa ricetta, vi invito a cliccare “Mi piace” a questa pagina https://www.facebook.com/pages/Dolcesalatoconlucia/441574555973258  per non perdevi tutte le novità

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.