Dolce freddo alle castagne

Dolce freddo alle castagne
Dolce freddo alle castagne

Allora, rieccomi qui con un’ultima ricetta prima di salutarvi in occasione del periodo natalizio in corso. Se cercate un dolce buono (dico, davvero buono), non troppo difficile e anche bello da portare in tavola, vi consiglio il

dolce freddo alle castagne!

Di cosa si tratta? Di una preparazione dolce in cui le castagne sono le protagoniste, conferendo un sapore da essere senza eguali! Credetemi se vi dico che era davvero buono, ne vale davvero la pena!

15682946_10212140904706767_1479431766_n

 

 

Un dolce freddo nel senso che non prevede l’utilizzo del forno e pochi ingredienti, tra cui non devono mancare le castagne, le regine della stagione autunno/inverno. Io adoro le castagne, ne mangerei a kg, e penso che siano apprezzate anche da voi! La base è stata realizzata con savoiardi e anzi, per un ulteriore effetto scenografico ultra chic, ho utilizzato quelli bicolore, non trovate che siano carinissimi? 🙂

Io li ho trovati al supermercato, si trovano anche quelli completamente al cacao, lascio a voi la scelta. Altrimenti, usate quelli classici.

Il dolce freddo alle castagne vi conquisterà ad ogni morso, faranno tutti il bis, ve lo assicuro.

15682925_10212140888586364_88955155_n

 

 

Scoprite come preparare questo dolce freddo alle castagne. Vi posterò di seguito la ricetta completa di tutorial passo a passo, e si può anche preparare il giorno prima.

Colgo l’occasione per augurare a tutti voi che mi seguite un sereno Natale! Un periodo magico dell’anno, si percepisce nell’aria già da giorni… anche se il Natale lo si sente più col cuore… Che sia una festa straordinaria per tutti voi, da trascorrere con gli affetti più cari! AUGURI!

A presto con altre nuove ricette.

Ingredienti

  • 500 g di castagne
  • acqua q.b. per cuocere le castagne
  • un pizzico di sale grosso
  • 150 g zucchero
  • 180 g di latte
  • 10 g di rhum
  • 1 cucchiaino di estratto di vaniglia 

Per la crema pasticcera

  • 250 g di latte intero
  • 3 tuorli
  • 20 g di farina (o metà con amido mais)
  • 100 g di zucchero
  • aroma vaniglia (io un cucchiaino di estratto di vaniglia homemade)

Per l’assemblaggio finale

  • 100 g di panna per dolci
  • 2 fogli di gelatina
  • savoiardi (anche savoiardi al cacao o bicolori) q.b.

Per la bagna

  • 200 g di acqua
  • 100 g di zucchero
  • rhum q.b.

Per decorare

  • marron glacèes a piacere
  • cacao amaro

Procedimento

Si inizia con la parte più antipatica del procedimento: sbucciare le castagne, togliendo la buccia esterna e dura. Attenzione alle mani e armatevi di coltellino e di tanta pazienza,.

DSCN5792

Ora fate cuocere le castagne in acqua leggermente salata con una foglia di alloro e cuocere per circa 40 minuti dalla ripresa del bollore (Il tempo dipenderà dalla grandezza delle castagne). Dopo aver lessato le castagne, scolatele e togliete la pellicina (eh lo so, altra operazione antipatica) e passatele al passaverdure per ridurre le castagne in purea.

Prepariamo la crema di castagne

In una pentola unire la purea di castagne, poi lo zucchero semolato, il latte ed il rhum e mescolate. Cuocete a fuoco dolce mescolando con un cucchiaio di legno,  fin quando non otterrete una crema abbastanza densa. Se risulta essere troppo liquida, continuate a mescolare sul fuoco, a fiamma bassa finchè si stringe.DSCN5816

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Intanto, dovrete aver preparato anche la crema pasticcera. Per comodità vi lascio alla ricetta con procedimento fotografico passo passo che potrete visualizzare in questo link.

Fate raffreddare la crema pasticcera e riponete in frigo.

Ora dobbiamo unire le due creme, la pasticcera e quella di castagne, con movimenti delicati fino a rendere un’unica crema omogenea. Montare la panna e unirla alla crema, mescolando dal basso verso l’alto. Tenete in ammollo i fogli di gelatina in acqua fredda per 10 minuti, e scioglietela in due cucchiai di latte molto caldo, dopo averla ammollata e strizzata. Aggiungere la gelatina disciolta alla crema e mescolate bene.

pizap.com14822616854511

A questo punto iniziamo a montare il nostro dolce

Preparare la bagna. Io ho utilizzato lo sciroppo dei miei marron glaceès (fatti in casa), diluito con acqua e poco rhum. In alternativa fate uno sciroppo con acqua e zucchero cui aggiungerete 10-15 g di rhum.

Bagnare velocemente i savoiardi nella bagna e disporli su un vassoio/piatto da portata. Trasferire la crema in un sac à poche e farcire con giri regolari. Disporre un altro strato di savoiardi imbevuti e terminare con un ultimo strato di crema. Essendo l’ultimo strato, quello esterno, potreste utilizzare in beccuccio particolare, ad es. a stella, Saint Honorè, etc. Va bene anche un sacchetto del tipo per congelare e fare delle palline, l’effetto finale – con la spolverizzazione di cacao – sarà molto bello.

pizap.com14822617754731

Trasferire il dolce freddo alle castagne in frigo fino al momento di servirlo. Decorare con marron glacèes o castagne candite o altro a piacere, come della cioccolata fondente grattugiata. Si consiglia di spolverizzare di cacao amaro setacciato solo alla fine.

Ed ecco il mio dolce freddo alle castagne!

15644647_10212140873425985_1113638584_n

Particolare dei ciuffi realizzati col beccuccio Saint Honorè.

Se cercate la ricetta per preparare in casa i marron glacèes ecco la ricetta.

IMG_4495

 

Vi assicuro che era eccezionale!

Tagliare a fette e servire.

Si conserva naturalmente in frigorifero e si consiglia di prepararlo un poco prima di essere servito, ad esempio al mattino per la sera.

IMG_4493

L’interno

 

15682925_10212140888586364_88955155_n 15666144_10212140877586089_1823464093_n

Se vi è piaciuta questa ricetta, vi invito a cliccare “Mi piace” a questa pagina https://www.facebook.com/pages/Dolcesalatoconlucia/441574555973258  per non perdevi tutte le novità!

 

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.