Crea sito

Crostata vegan e gluten free con farina di grano saraceno

Crostata vegan e gluten free con farina di grano saraceno

Crostata vegan e gluten free con farina di grano saraceno

Crostata vegan e gluten free con farina di grano saraceno

Eccomi qui, con una nuova ricetta! Non potevo mancare in vista del San Valentino imminente e ho provato ad arricchire la sezione del blog con una nuova proposta.

Una crostata vegan e gluten free con farina di grano saraceno!

La ricetta di oggi pone l’attenzione sul tema delle intolleranze, infatti è un tipo di pasta frolla preparata senza derivati del latte (quindi, non contiene nè burro nè latte), non contiene uova, inoltre, è anche senza farina di grano tenero, vale a dire senza glutine!

Ovviamente, preparare prodotti da forno senza glutine è piuttosto impegnativo perchè appunto manca quell’elemento talvolta fondamentale, il glutine, una sostanza presente non solo in diversi tipi di cereali (come appunto il grano, ma contenuta anche nell’orzo, nel kamut, nella segale), ma impiegata anche dalle industrie alimentari per legare insieme gli ingredienti; trovandola, quindi, anche in alimenti non sospettabili. La quantità di glutine è responsabile della doversa consistenza di torte e di pane e in qualche modo si deve sopperire alla sua mancanza.

Ma preparare cibi senza glutine si può, eccome! E senza ricorrere ai prodotti confezionati, talvolta troppo ricchi di grassi e zuccheri e grassi e additivi, presenti nei prodotti alimentari gluten free, grassi poco sani, tra cui olio di palma, e conservanti superiore alla norma (fonti reperibili in rete). Ora senza dilungarci troppo, vediamo come preparare una buonissima pasta frolla vegan e senza glutine!

Il trucco è mescolare tra di loro più farine senza glutine per vari motivi, ad es. un amido (amido di mais o fecola) per poter “alleggerire” l’impasto ed evitare che i prodotti da forno senza glutine possano essere piuttosto pesanti e consistenti. Irrinunciabile la farina di riso per dare struttura all’impasto e, infine, la farina di grano saraceno dà un sapore più rustico e particolare. Potreste, poi, creare i vostri mix di farine per individuare quello che più vi piace, potreste trovare uno spunto qui (fonte).

Io vi propongo questa crostata, buona e friabile, che non vi farà rimpiangere la pasta frolla classica e l’ho decorata con cuori perchè l’ho realizzata (con anticipo) per il mio amore per San Valentino.

E’ una ricetta che verrà in soccorso a tutti voi che cercate una pasta frolla con queste particolari caratteristiche, è piaciuta a tutti perchè l’ho portata anche in ufficio ed è stata apprezzata, per cui non vi resta che provarla… Fidatevi! 😉

Io l’ho farcita con marmellata di frutti di bosco!

fetta della crostata senza glutine

 Vediamo ora la ricetta. Consiglio di attenervi alla quantità di farine da me utilizzata, nello specifico ho utilizzato una farina di riso e di grano saraceno macinate a pietra.

Ingredienti per uno stampo da 24-26 cm

  • 125 grammi di farina di grano saraceno macinata a pietra
  • 125 g di farina di riso (per me macinata a pietra)
  • 50 g di amido di mais
  • 3 g di sale
  • 100 grammi di zucchero di canna
  • 105 g di acqua
  • 50 grammi di olio leggero (per me di semi)
  • 4 g di lievito per dolci
  • la buccia di un limone grattugiata
  • aromi vari (io cannella, chiodi di garofano e zenzero in polvere)

Per la farcitura

  • un vasetto di confettura a piacere, per me ai frutti di bosco (350 g)

N.B. Accertatevi che lo zucchero a velo e il lievito siano senza glutine.

Preparazione

Nella ciotola della planetaria aggiungere le farine setacciate con il lievito, gli aromi e lo zucchero di canna precedentemente polverizzato.

Unire a filo l’acqua e l’olio e avviate la frusta a foglia al minimo per pochi secondi, giusto il tempo per compattare. Finire di impastare con le mani sul piano di lavoro. Avvolgere da pellicola e porre in frigo a riposare per per almeno un paio d’ore.

Una volta trascorso il tempo necessario, e la pasta frolla si è rassodata, utilizzarla come una normale pasta frolla per la preparazione di crostate e/o biscotti.

Stendere la frolla su un foglio di carta forno un poco infarinata (con fecola o maizena) con il mattarello e trasferire su uno stampo per crostate. Il diametro della tortiera è di 26 cm. Il mio era a forma di cuore. Punzecchiate con i rebbi di una forchetta la base e stendervi la confettura. Con il resto della frolla fate delle decorazioni a piacere. Spennellare la superficie della pasta frolla con un po’ di acqua.

Cottura

Infornare la crostata in forno statico pre-riscaldato a 180° per 35-40 minuti circa o  comunque fino a completa cottura.

Io l’ho cotta nel fornetto Estense, (uno speciale forno che cuoce sul gas) per 40/45 minuti circa, sul fuoco da 7 cm a media-bassa intensità, tenendo i fori aperti gli ultimi 15 minuti. Ovviamente fornetto preriscaldato per qualche minuto di modo che possa arrivare a temperatura. Roteare un paio di volte la teglia per favorire una coloritura uniforme.

Far raffreddare bene la crostata prima di sfornarla dallo stampo. Una volta raffreddata, spolverrizzare di zucchero a velo a piacere.

Non vi resta che provarla! 😉

La fetta…

Provate e fatemi sapere!

Buona festa degli innamorati a tutti!

Se vi è piaciuta questa ricetta, vi invito a cliccare “Mi piace” sulla mia pagina fb  https://www.facebook.com/pages/Dolcesalatoconlucia/441574555973258 per non perdervi tutte le novità!

 

 

 

Leave a Reply

*