2014-03-18 15.37

 

Questo è un dolce particolarmente adatto ai chocolate-addict!

La crostata morbida ai tre cioccolati è un dolce, in cui la base realizzata con il cioccolato fondente contrasta con la dolcezza della ganache di farcitura, senza smorzare troppo nello stucchevole. Ringrazio una cuochina che ho conosciuto in un gruppo di cucina, Incoronata, per avermi fatto scoprire questa delizia. E’ anche nota come Torta Lindt, sia pure con qualche variante. Ringrazio, inoltre, due amiche, Liliana ed Alessandra, per i loro consigli.

E’ molto semplice da realizzare e assolutamente libidinosa! Finirà in un battibaleno, ve lo assicuro! Per cui nascondete una fettina per voi 😉

Ingredienti per uno stampo da 28 cm

  • 100 g di cioccolato fondente di buona qualità (io ho usato quello al 70%)
  • 3 uova medie
  • 100 g di farina 00
  • 1 pizzico di sale
  • 120 g di burro
  • 150 g di zucchero
  • 6 g di lievito per dolci

Ingredienti per la glassa

  • 100 g di cioccolato al latte
  • 100 g di cioccolato bianco
  • 30 g di burro (una noce)
  • 200 ml di panna

Per la bagna

  • 20 ml di Baileys
  • 40 ml di latte

Per la decorazione

50 g di cioccolato bianco

Procedimento

Per preparare questa crostata occorre avere uno stampo da crostata che abbia una scanalatura sulla base. Nel gruppo di cucina che frequento è chiamato “stampo furbo” perchè la base viene capovolta, e si viene a creare un incavo da riempire con la farcitura voluta. Io ho sempre avuto questo stampo ma non ne conoscevo appieno la funzionalità, avendolo sempre utilizzato al contrario, come una normale teglia! 😉

Sciogliere in un pentolino a bagnomaria il cioccolato fondente con il burro. A scioglimento compiuto, spegnere la fiamma e far raffreddare. In una terrina montare le uova con lo zucchero e il pizzico di sale per 5 minuti, aggiungere poi la farina ed il lievito setacciati ed amalgamare. Infine, aggiungere il cioccolato fuso con il burro.

pizap.com10.82266099238768221395151326737

Versare il composto in uno stampo da crostata di 28 cm precedentemente imburrato ed infarinato (io uso il comodo spray staccante).

Infornare a 170° per circa 20-25 minuti. Dopo aver sfornato, far intiepidire la base per una ventina di minuti, dopodichè  capovolgere su un vassoio da portata. Far raffreddare completamente la base.

pizap.com10.75466530956327921395151490003

Intanto preparate la glassa-ganache.

In un pentolino, sciogliere il cioccolato con il burro, aggiungere la panna ed amalgamare bene. Far raffreddare la glassa altrimenti correrete il rischio che venga assorbita dalla base. Non fate, però, raffreddare troppo la ganache altrimenti si solidificherà troppo: deve, cioè, restare comunque fluida per poterla versare sulla crostata.

Bagnare con un pennello da cucina la superficie della crostata con la bagna preparata unendo semplicemente il latte al Baileys. Volendo, potete evitare questo passaggio, la base è comunque molto umida di suo.

Ora, dovete colare a filo la glassa in quell’incavo che si viene a creare con lo stampo da crostata avente una scalanatura interna. Far colare piano piano, l’incavo accoglierà tutta la glassa.

Ora fate riposare il dolce per circa 15-20 minuti a temperatura ambiente per far rapprendere un po’ la glassa e poi trasferirlo in frigorifero.

pizap.com10.21920359600335361395151655111

Una volta che il dolce è stato posto in frigorifero e la glassa si è stabilizzata potete decorare a piacere con cioccolato fuso, ciuffi di panna montata, scaglie di cioccolato, smarties, piccole decorazioni in pasta di zucchero o cioccolato plastico o quello che vi suggerisce la fantasia!

Io l’ho decorato con un centrino realizzato con cioccolato bianco. Ho stampato il disegno di un centrino, vi ho sovrapposto un foglio di carta forno che ho fissato al piano della cucina con dello scotch. Con il cioccolato bianco fuso messo in un conetto di carta forno ho cercato di riprodurre il disegno. Far asciugare il centrino e poi metterlo in freezer a solidificare. Mettere il centrino sulla glassa ormai rappresa, cercando di essere delicati nello spostamento, dal momento che è molto fragile.

2014-03-18 11.16.07

Ora gustate la vostra crostata ai tre cioccolati, chiudete gli occhi e assaporate ogni boccone…

2014-03-18 15.37

 

Se vi è piaciuta questa ricetta, vi invito a cliccare “Mi piace” su questa pagina https://www.facebook.com/pages/Dolcesalatoconlucia/441574555973258  per non perdervi tutte le novità!

2009-01-01 12.01

 

17 Commenti on Crostata morbida ai tre cioccolati

  1. con questa ottima ricetta mi fai ricordare che anch’io devo postarla! con ganache al cappuccino però… figurati l ‘ho fatta prima di Natale…
    tanti auguri al tuo fidanzato cioccolatoso! ahahah
    su FB avevo capito che era per il tuo papà!
    A dopo

  2. Ah bellissima la decorazione al cioccolato ma mi chiedo?
    come fa a non “sprofondare” nella ganache?
    non è troppo pesa?
    o l hai messa all’ultimo?
    è bellissima ! complimenti non è così facile!

    • Infatti Simo! Questo era il mio timore, poi è andato tutto bene! L’ho spiegato nel procedimento. Anzitutto la crostata deve essere fredda di frigo , cioè la glassa deve essere indurita dopo almeno un paio d’ore in frigo. Poi il centrino era ben solidificato… Grazie , mi fa piacere che ti sia piaciuta <3

  3. Ciao lucia, questa torta è molto golosa io l’ho fatta solo con il fondente perché non amo il cioccolato troppo dolce! È venuta buona, tranne che la scalanatura dello stampo non è molto profonda quindi in pratica poi l’ho ricoperta la torta! Ti volevo chiedere dove trovi lo spray antiaderente? Ciaoooo

    • In effetti ognuno può personalizzare la glassa in base ai propri gusti! 🙂
      Lo spray staccante l’ho acquistato in un negozio specializzato in pasticceria, attrezzature per dolci e cake design…Ormai si trovano in tutte le città, prova a cercarlo perchè è utilissimo!

  4. ho avuto la fortuna di poterne mangiare una fetta DELIZIOSAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA
    bravissima congratulazioni
    Gabriella
    Segreteria dello studio legale vespolipenta

      • Si veramente ottima! E a proposito volevo farti una domanda, secondo te mettendo la maizena al posto della farina viene bene ugualmente? Mio nipote e celiaco e quando l’ha vista non ti dico… grazie!

        • Barbara immagino! Allora io di solito aggiungo maizena o fecola ovunque, sostituendola in parte alla farina, perchè trovo che i dolci vengano meglio. Tu perchè non utilizzi la farina Mix schar, apposita per i celiaci? Così rendi felice tuo nipote e la farina che ti avanzerà puoi usarla per altre preparazioni a lui dedicate 😉

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.