‘Girelle alla cannella – Cinnamon rolls con lievito madre’

Girelle alla cannella – Cinnamon rolls
Girelle alla cannella – Cinnamon rolls

Adoro i prodotti lievitati, lo sapete.

Per colazione non rinuncerei per nulla al mondo a qualcosa preparato da me (niente merendine industriali, non le mangio da anni). Questa volta avevo voglio di qualcosa di diverso, così mi sono ricordata dei famosissimi Cinnamon rolls, ovvero le girelle alla cannella! Una ricetta di origine svedese, ma molto diffusa nei Paesi anglosassoni. Queste girelle sono note anche con il nome di Kannellbulle, chi non le ha mai notate al bancone del bar dell’Ikea?

Quindi, oggi vi propongo le girelle alla cannella, i cinnamon rolls!

Girelle alla cannella – Cinnamon rolls
Girelle alla cannella – Cinnamon rolls

Sono brioche morbide (poco dolci, ma c’è lo zucchero del ripieno) con un intenso profumo alla cannella, che inebria l’olfatto e il palato. Certo, proporvele a Maggio forse fa un po’ strano, visto che sanno tanto di Natale, ma penso che se si ha voglia di una cosa, non c’è periodo che tenga! Queste girelle svedesi sono davvero irresistibili, da mangiare in due morsi (confesso che a colazione ne ho mangiate – direi, la parola esatta, è “divorate” – due e mezzo, senza alcun senso di colpa).

Soffici, deliziose, profumate, vi conquisteranno ad ogni morso!

Girelle alla cannella – Cinnamon rolls

Io le ho preparate a lievitazione naturale, con il mio Li.co.li., ma darò le dosi per chi utilizza per i propri impasti il lievito madre solito o il lievito di birra.

Sono semplicissime da preparare, non vi resta che impastare seguendo questa ricetta 🙂

Ingredienti per 15 girelle

  • 300 g di grano tenero di forza W 320-330 (io ho usato Caputo Rossa)
  • 70 g  di li.co.li. rinfrescato
  • 50 g di uovo intero (n°1 )
  • 90 g di latte intero
  • 5 g di lecitina di soia (opzionale)
  • 50 g di zucchero semolato
  • 6 g di sale
  • 40 g di burro a pomata
  • 2-3 bacche di cardamomo polverizzate (opzionale, se non le avete omettetele)

Per il ripieno

  • 60 g di burro a pomata
  • 40 g di zucchero di canna
  • 1-2 cucchiaini di cannella (abbondate!)

Per la rifinitura:

  • un tuorlo
  • latte q.b.

______________________________________________

Note sul lievito da utilizzare in ricetta:

Se avete la pasta madre solida, metterne 90 grammi e aggiungere 30-40 g circa in più di latte. Il resto degli ingredienti è invariato.

Per chi volesse utilizzare il lievito di birra,

  • 350 di farina di forza
  • 6 g di lievito di birra fresco
  • 50 g di uovo intero
  • 130 g circa di latte
  • 50 g di zucchero
  • 40 g di burro a pomata
  • 6 g di sale

Procedimento

Nella ciotola della planetaria aggiungere il li.co.li. rinfrescato da qualche ora e scioglierlo con la frusta a foglia nel latte e lecitina di soia (se non l’avete, omettetela, è un miglioratore che aiuta per una maggiore sofficità e più lunga shelf life). Dopo che si è formata una schiumetta e il lievito si è sciolto, aggiungere lo zucchero, l’uovo intero ed amalgamare. Poi unire la farina (preventivamente setacciata) gradualmente, passando alla frusta a gancio quando l’impasto si fa più consistente. Per un profumo più intenso e tradizionale, potete aggiungere alla farina 2-3 bacche di cardamomo tritate.

Aggiungere il sale e poi il resto della farina. Infine, unite il burro “a pomata” (cioè molto morbido) poco per volta per non perdere l’incordatura. Portare ad incordatura. Impastare fino ad ottenere un impasto liscio ed omogeneo, che si avviluppa intorno al gancio (naturalmente potete impastare a mano, seguendo lo stesso ordine di inserimento degli ingredienti).

IMG_2285

***********

Procedimento con il lievito di birra

Sciogliere il lievito di birra nel latte a T.A. Disporre la farina in una ciotola, aggiungere lo zucchero, il latte con all’interno disciolto il lievito ed impastare. Unire poi il sale e continuare ad impastare. Per ultimo va aggiunto il burro a pomata poco per volta, facendolo incorporare bene. Impastare fino ad ottenere un impasto liscio ed omogeneo.

*****************

Ora sulla spianatoia fare un giro pieghe a tre, riposo di 30-40 minuti, altro giro di pieghe a tre, pirlate arrotondando l’impasto e porre a lievitare a 26-28° per circa 5 ore o finchè è raddoppiato.

Io in verità, l’ho parcheggiato per tutta la notte in frigo e il giorno dopo tirato dal frigo, fatto acclimatare e aspettato che l’impasto completasse la lievitazione.

IMG_2290

Procediamo con la formazione delle girelle.

Stendete l’impasto.fino a formare un rettangolo, stendete la crema al burro ottenuta mescolando precedentemente il burro molto morbido con lo zucchero di canna e la cannella (abbondate con la cannella!). Arrotolate formando un cilindro stretto. Tagliate poi a fette di circa 3 cm il rotolo. Io ho usato la tecnica del filo di nylon, stringendolo come a stringere un cappio e staccando i tocchetti: in questo modo non si rovinerà la girella.

Adagiare le girelle sulla teglia ricoperta di carta forno, ricoprite con un foglio di pellicola e far lievitare fino al raddoppio, in un luogo caldo e riparato. Ci vorranno circa 4 ore circa di lievitazione, anche se il tempo in realtà dipende dalla forza del vostro lievito e dalla temperatura esterna: impostate la temperatura dell’ambiente di lievitazione sui 26°, aiutandovi con lucina del forno o pentolino d’acqua calda o usando celle di lievitazione.

pizap.com14630590536561

******************

Con lievito di birra.

Procedere alla formatura delle girelle come descritto sopra, adagiarle sulla teglia e far lievitare al caldo fino al raddoppio (2 orette o comunque regolatevi a vista). Infornare come descritto di seguito.

********************

IMG_2320

 

Cottura

Al raddoppio, spennellate delicatamente la superficie con un tuorlo battuto con un po’ di latte, cospargere di granella di zucchero a piacere ed infornare in forno statico e preriscaldato a 175° per circa 18-20 minuti circa. Sfornare e far raffreddare completamente su una gratella.

Ecco i miei cinnammon rolls!

IMG_2335

Si conserveranno per qualche giorno, se preparate a lievitazione naturale. Una parte le ho congelate, mentre quelle avanzate si sono conservate per 3 giorni, in busta salvafreschezza. Ottime per colazione/merenda, piaceranno a tutti!

Sofficissime!

IMG_2343

Se vi è piaciuta questa ricetta, vi invito a cliccare “Mi piace” a questa pagina https://www.facebook.com/pages/Dolcesalatoconlucia/441574555973258  per non perdevi tutte le novità!

**************

PMDAY_DEFINITIVA

 

Con questa ricetta voglio omaggiare la mia pasta madre che ormai ho da quasi 5 anni e mi aiuta nella preparazione di ricette dolci e salati, in occasione del “Pasta madre day 2016”. Una parte della stessa l’ho convertita in Lievito in Coltura Liquida (Li.co.li) e ne ho anche un’altra, di sola semola di grano duro, e forse ne avrò una di segale. I profumi, i sapori e la conservabilità dei prodotti con la pasta madre sono unici ed eccezionali, che non si riscontrano nelle altre preparazioni e ogni volte è un’emozione unica…

Il 15 Maggio è il Pasta Madre day, un maxi evento che si terrà in varie zone di tutta Italia e vede coinvolti appassionati, panificatori o semplicemente chi vuole saperne un po’ di più sull’utilizzo della pasta madre. Si terranno “spacci” gratuiti di pasta madre, si potranno assaggiare vari prodotti, e tanto altro in base alle iniziative che si sono organizzate in varie parti d’Italia. Per saperne un po’ di più cliccate qui ( vi è la mappa degli eventi, magari ce ne sarà uno vicino proprio alle vostre parti).

Viva la pasta madre! 🙂

***********

banner crema 400x400

Con questa ricetta partecipo a #panissimo 41 del mese di Maggio, organizzata da Sandra del blog Sono io, Sandra e Barbara, del blog Bread & Companatico. Per questo mese la raccolta è ospitata nel blog di Sisty Consu, I biscotti della zia

 

 

3 Commenti on Girelle alla cannella – Cinnamon rolls con lievito madre

  1. Deliziose!
    Non le ho neppure surgelate, come da mia intenzione..

    Barbara

    PS: Spero non ti dispiaccia, ma ho inserito questa pagina come link al mio Blog.
    Dovrei pubblicare domani, 8 giugno 2016

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.