Crea sito

Cheesecake giapponese – Japanese cotton cake

Cheesecake giapponese – Japanese cotton cake

Cheesecake giapponese – Japanese cotton cake

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Oggi volevo proporvi un dolce un po’ diverso per la festa della mamma che si sta avvicinando. La Cheesecake giapponese o Japanese Cotton Cake è una torta giapponese che ha come caratteristica una straordinaria leggerezza e sofficità. Si tratta di un dolce dalla consistenza tutta particolare e spiegarvela non è molto semplice. Proprio per questa caratteristica in Italia è spesso conosciuta come Torta Nuvola, ed è nota anche come “cotton cake” perché questa torta è soffice come un batuffolo di cotone! 🙂 Insomma, la consistenza del dolce potrebbe ricordare un soufflé, anche se la cremosità interna è abbastanza simile al classico New York cheesecake, sia pure senza il guscio di biscotti Digestive.

Cheesecake giapponese – Japanese cotton cake

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Il dolce odierno è un dolce molto soffice e delicato, adatto a qualsiasi occasione, come una merenda, colazione e, perché no, un compleanno! Gli ingredienti sono pochi e semplici, il segreto di questo dolce sta in realtà nella  preparazione e nella cottura, per cui si devono seguire una serie di passaggi indispensabili per la riuscita! Ho cercato un po’ di ricette sul web confrontandole, ho visto decine di video, insomma mi sono preparata al meglio e ora voglio proporvi la ricetta della Cheesecake giapponese – Japanese cotton cake. Ho seguito la ricetta di Valentina, spiegata molto bene e la condivido con voi.

Che dire? Per noi è stata davvero una sorpresa perché è davvero leggera e soffice, con quel binonio di vaniglia e limone, molto delicata e con un topping a base di frutti di bosco o fragole è davvero strepitosa!

Cheesecake giapponese – Japanese cotton cake

Ora, prima di passare alla ricetta, vi riporto una serie di consigli per poterla realizzare al meglio. Passaggio fondamentale è la cottura: non dovrete mai aprire il forno nel mentre e seguire la temperatura di seguito indicata, perché se la temperatura dovesse essere troppo alta, si gonfierebbe troppo e si formerebbero delle crepe in superficie e diventare pesante. Se la doveste sfornare troppo presto, si potrebbe afflosciare e diventare una sorta di “frittata“, quindi non dovete aver fretta di sformarla. Il trucco sta nel far cuocere la torta a bagnomaria e per un tempo piuttosto lungo, mantenendo nel forno molta umidità. Inoltre, è consigliabile il riposo, per cui preparatela il giorno prima di servirla o comunque almeno 6 ore prima ed il dolce ne guadagnerà in sapore! 😉

Cheesecake giapponese – Japanese cotton cake

Ingredienti per uno stampo di 20 cm di diametro

  • 6 uova medie da circa 60 g a temperatura ambiente
  • 140 g di zucchero (io extrafine del tipo zefiro)
  • 250 g di Philadelphia
  • 60 g di farina 00
  • 20 g di amido di mais
  • 100 ml di panna fresca da montare o latte intero
  • 60 g di burro
  • 1/2 cucchiaino di cremor tartaro (io non l’ho usato)
  • 1 pizzico di sale
  • 1 cucchiaio di succo di limone filtrato
  • 1 cucchiaino di buccia grattugiata di limone
  • 1 cucchiaino di estratto di vaniglia

Preparazione 

Mettete da parte fuori dal frigo le uova e il philadelphia per tenerli a temperatura ambiente. A bagnomaria sciogliete il Philadelphia in una ciotola. Io ho riscaldato una pentola con dell’acqua e vi ho poi immerso la ciotola della planetaria, ed ho stemperato il formaggio con una frustina a mano. Unite i tuorli, uno alla volta, mescolando con una frusta a mano, tenendo sempre la ciotola a bagnomaria. Poi unire 70 g di zucchero semolato e mescolare, poi la farina e l’amido setacciati e mescolare. Intanto, preriscaldate il forno a 200° in modalità statico ed in un pentolino riscaldate la panna (o il latte) insieme al burro, fino a fonderlo. Quando si è sciolto il burro, spegnere il fuoco, fate raffreddare un po’ ed aggiungetelo al composto di formaggio. Aggiungere il pizzico di sale, il limone e la vaniglia e mescolate fino ad ottenere un composto omogeneo, mentre da parte montate gli albumi unendo gradualmente i restanti 70 g di zucchero. Questo passaggio è importante, infatti gli albumi non devono essere montati a neve troppo ferma altrimenti il dolce si gonfierà troppo in cottura e poi si abbasserà. Smettete di montare gli albumi quando alzando le fruste si formerà il classico becco d’anatra con la meringa, ma non troppo sostenuto. A questo punto, incorporate delicatamente la meringa al composto di formaggio, senza far smontare la massa, mescolando con una spatola dal basso verso l’alto.

 

 

 

 

 

 

Cottura

Usate una teglia dai bordi alti e sui 20 cm di diametro, con il fondo ricoperto di un disco di carta forno e le pareti imburrate e infarinate e riempitelo con il composto e date un leggero colpo sul piano. Se usate uno stampo a cerniera , vi consiglio di isolarlo con carta d’alluminio per evitare che l’acqua entri al suo interno. La cottura avverrà a bagnomaria, quindi mettete la teglia in un’altra più grande, in cui avrete messo acqua bollente e riempita per 1/3. Infornare la cheesecake nella parte media-bassa del forno a 200° per 15/16 minuti, poi abbassate la temperatura a 160° e fate cuocere per altri 15 minuti, poi a 140° per altri 10/12 minuti. Trascorso il tempo necessario, spegnete il forno e fate riposare la cheesecake sempre senza mai aprirlo per altri 30 minuti. Aprite poi la porta del forno leggermente e lasciate raffreddare con il forno a spiffero per altri 10 minuti. Fate raffreddare completamente e riposare prima di sformarla dalla tortiera, è normale che poi si abbasserà leggermente.
Fate riposare in frigorifero per almeno 5-6 ore prima di mangiarla.

Cheesecake giapponese – Japanese cotton cake

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Come anticipato, è consigliabile preparare la cheesecake giapponese – Japanese cotton cake qualche ora prima di servire, magari 5/6 ore prima.
Servite la cheesecake giapponese con frutta fresca, ad esempio fragole, o con un topping o coulis di frutti di bosco o semplicemente spolverizzata di zucchero a velo. Va consumata entro due giorni, conservandola in frigorifero, ben coperta al riparo dall’umidità.

 

La cheesecake giapponese è un dolce particolare, profumato di vaniglia e limone e conquisterà il vostro palato, avvolgendovi con la sua voluttuosità

A questo punto, non vi resta soltanto che mettervi all’opera anche voi ed assaggiare questo dolce per avere la vostra opinione! 😉

Se vi è piaciuta questa ricetta, vi invito a cliccare “Mi piace” su questa pagina https://www.facebook.com/pages/Dolcesalatoconlucia/441574555973258  per non perdervi tutte le novità!

Pubblicato da dolcesalatoconlucia

Ciao a tutti, ho 30 anni, vivo e lavoro in prov. di Napoli e ho una grandissima passione per la cucina. Il mio interesse è rivolto parimenti al dolce quanto al salato. Spero di poter dare un forte contributo e aiutarvi nelle vostre creazioni!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.