Posts Tagged ‘scamorza’

Polpettone ripieno melanzane e scamorza-ricette della domenica

Ecco la ricetta di un polpettone di carne succoso e saporito cotto in padella con sugo di pomodoro, ideale da servire al pranzo di una domenica in famiglia o per una cena sostanziosa.
Il classico polpettone di carne piace sempre a tutti e in questo caso, ripieno con melanzane e con della scamorza saporita e filante non può che essere un successone.
Il polpettone ripieno melanzane e scamorza è anche pratico in quanto si può preparare in anticipo per poi riscaldarlo con il suo sugo direttamente in padella.

 

polpettone ripieno melanzane e scamorza

Polpettone ripieno melanzane e scamorza

 

Ingredienti

  • 300 g carne macinata di manzo
  • 1 salsiccia fresca di suino
  • 100 g mollica di pane casareccio
  • 1/2 bicchiere di latte
  • 2 uova
  • 60 g di parmigiano grattugiato
  • 2 melanzane medie
  • 150 g di scamorza bianca o affumicata
  • prezzemolo tritato
  • olio extravergine d’oliva
  • 1/2 bicchiere di vino bianco secco
  • 400 g di passata di pomodoro
  • 2 cucchiai di battuto sedano carota e cipolla
  • pinoli a piacere e facoltativi
  • pangrattato q b
  • qualche foglia di basilico fresco
  • sale-pepe

Procedimento  Polpettone ripieno melanzane e scamorza

 

polpettone ripieno melanzane e scamorza

Per prima cosa prepariamo le melanzane: Le laviamo e senza sbucciarle le tagliamo a tocchetti quindi le lasciamo in ammollo in acqua salata per una decina di minuti.

Le strizziamo e le friggiamo fino a renderle morbide, quindi le scoliamo su carta assorbente e le lasciamo raffreddare.

Tagliamo anche la scamorza a dadini non tanto piccoli e mettiamo da parte.

Ammorbiamo la mollica di pane nel latte, la strizziamo e la mettiamo in una terrina con la carne macinata e la salsiccia, il parmigiano grattugiato, le uova, il sale, il pepe, il prezzemolo e i pinoli tritati.

Mescoliamo tutti gli ingredienti e amalgamiamo per bene fino a ottenere un impasto che non sia troppo morbido.

Prendiamo un foglio di carta forno, lo bagniamo e lo strizziamo, quindi ci stendiamo sopra il composto schiacciandolo con il palmo della mano e formando un rettangolo.

Farciamo il polpettone con le melanzane e la scamorza lasciando liberi i bordi.

Aiutandoci con le estremità della carta da forno arrotoliamo su se stesso il rettangolo di carne partendo dal lato più lungo.

Sigilliamo bene i bordi e diamo all’impasto la tipica forma del polpettone poi distribuiamo il pangrattato su tutta la superficie, premendo leggermente con le mani in modo che aderisca bene.

In una padella larga a sufficienza mettiamo un giro d’olio e facciamo rosolare per qualche minuto il polpettone girandolo piano e aiutandoci con due palette di legno.

Aggiungiamo ora il battuto di sedano carota e cipolla e continuiamo a rosolare per poi sfumare con il vino bianco.

Facciamo evaporare il vino e aggiungiamo il passato di pomodoro con qualche foglia di basilico, aggiustiamo di sale e lasciamo cuocere il polpettone a fiamma bassa e coperto, per almeno un’ora, girandolo di tanto in tanto su se stesso e rimestando il sugo affinché non si attacchi al fondo, durante la cottura, se il sugo restringesse troppo aggiungiamo un mestolo di acqua o brodo caldo.
Lasciamo riposare il polpettone in caldo per almeno 10 minuti prima di affettarlo e serviamo con la sua salsa di accompagnamento.

 

Consiglio: Aumentate a 700 grammi la passata di pomodoro e utilizzate il sugo per condire la pasta.

 

DSCN0259

Paccheri ripieni ricotta e melanzane ∼ ricette della domenica

I paccheri ripieni ricotta e melanzane sono un primo piatto di pasta ripiena facile da realizzare. Questo delizioso formato di pasta, (che potrete sostituire eventualmente con altri formati (lumaconi, conchiglioni) si presta benissimo alla farcitura e alla cottura in forno. In questo caso sono stati farciti con ricotta e melanzane ma potrete sbizzarrirvi a realizzare le combinazioni che più preferite, per esempio potreste sostituire le melanzane con i funghi ma vi assicuro che questa versione è davvero appetitosa e se preparata in occasioni importanti magari con ospiti non può che riscuotere un grande successo!

Paccheri ripieni ricotta e melanzane

paccheri ripieni ricotta e melanzane

Paccheri ripieni ricotta e melanzane ∼ ricette della Domenica

Ingredienti per 4 porzioni abbondanti

  • 350 g di paccheri
  • 200 g di macinato di manzo
  • 1 salsiccia di suino
  • 2 melanzane medie
  • 200 g di ricotta
  • 300 g di scamorza bianca o affumicata
  • 1 uovo (facoltativo)
  • 1 barattolo passata di pomodoro da 700 g
  • 60 g di formaggio grattugiato (misto grana e pecorino)
  • olio extravergine di oliva q b
  • basilico fresco abbondante
  • poco prezzemolo tritato
  • 1/2 cipolla bianca
  • sale-pepe q b

 

Procedimento paccheri ripieni ricotta e melanzane

In una pentola stufate la cipolla in olio extravergine d’oliva, prima che colorisca aggiungete la passata e allungate il sugo con  un bicchiere di acqua, salate e fate cuocere per circa trenta minuti mescolando di tanto in tanto per evitare che attacchi. Verso fine cottura aggiungete le foglioline di basilico. Per questa preparazione il sugo a fine cottura non deve essere troppo ristretto, quindi regolatevi e se occorre aggiungete ancora un mestolo di acqua calda.

 

Intanto che il sugo cuoce, prepariamo le melanzane, le tagliamo a tocchetti senza sbucciarle e le mettiamo in una bacinella piena di acqua a cui abbiamo aggiunto un cucchiaio di sale.

Dopo mezz’ora le strizziamo, le asciughiamo e le facciamo friggere in una padella antiaderente con abbondante olio d’oliva o di semi, come preferite. Per una cottura più leggera si può sostituire una parte dell’olio con acqua e cuocerle a fiamma dolce e con il coperchio, in questo modo si stuferanno senza friggere.

In una padella antiaderente anche senza alcun condimento, facciamo saltare velocemente il macinato insieme alla salsiccia sgranata, profumiamo con prezzemolo tritato, aggiustiamo di sale e facciamo raffreddare.

Prepariamo il ripieno mescolando il macinato, la ricotta, le melanzane (fredde), circa 150 g di scamorza tagliata a dadini, un uovo (facoltativo), 3 cucchiai di formaggio grattugiato, un pizzico di pepe macinato al momento e qualche fogliolina di basilico spezzettata con le mani.

 

Portiamo ad ebollizione abbondante acqua salata con un cucchiaio di olio in una pentola larga e caliamo i paccheri, seguiamo la cottura come indicato sulla confezione e li scoliamo al dente, li passiamo velocemente sotto al rubinetto con acqua fredda per arrestarne la cottura, poi li poniamo ad asciugare su un telo e li mettiamo capovolti in modo che sgocciolino bene.

DSCN0977

Ora che tutti gli ingredienti sono pronti possiamo farcire i paccheri.

Possiamo farlo riempiendoli con un cucchiaino o mettiamo il ripieno in una sacca a poche oppure cosa molto più pratica, farciamo direttamente con le mani.

.

Man mano che li riempiamo li mettiamo in una teglia sul cui fondo abbiamo distribuito un mestolo di sugo. Dobbiamo regolarci con la grandezza della teglia perché va riempita per intero in modo tale che i paccheri restino in piedi.

Distribuite la rimanente scamorza mettendone un pezzetto in ogni pacchero e coprite la pasta con il sugo e una generosa spolverata di formaggio grattugiato.

Coprite la teglia con della carta stagnola che toglierete 10 minuti prima del termine della cottura.

Infornate a forno già caldo a 180-190°C per 25-30 minuti e lasciate riposare 5-10 minuti prima di servire.

 Profumo di glicine © all rights reserved

 Paccheri ripieni ricotta e melanzane

DSCN0994

Consiglio : al posto della scamorza si può mettere della mozzarella di bufala o un fior di latte vaccino magari un buonissimo fior di latte di Agerola.

Paccheri con funghi porcini e scamorza

I paccheri con funghi porcini e scamorza sono un delizioso primo piatto, ricco di sapore e profumo. Un sughetto semplice e veloce si arricchisce del profumo del sottobosco grazie ai funghi porcini che con l’aggiunta della scamorza filante danno vita ad un piatto veramente speciale.

 

paccheri con funghi porcini

Paccheri con funghi porcini e scamorza

Ingredienti

  • 350 g di paccheri
  • 250 g di funghi porcini (anche surgelati)
  • 200 g di scamorza bianca
  • 3-4 pomodori pelati
  • 2 cucchiai di formaggio grana
  • 1/2 cipolla
  • 1 spicchio d’aglio
  • 1/2 bicchiere di vino bianco secco
  • olio extravergine d’oliva q b
  • prezzemolo q b
  • basilico q b
  • peperoncino q b
  • sale q b

Procedimento

In una padella abbastanza capiente da poter contenere la pasta una volta scolata, fai appassire la cipolla, in un’abbondante giro di olio extravergine d’oliva, aggiungi lo spicchio d’aglio e un pezzetto di peperoncino.

Aggiungi i funghi puliti e tagliati a fettine o a pezzetti, come preferisci, se i funghi sono surgelati vanno aggiunti senza scongelarli e interi, poi li taglierai appena saranno morbidi togliendo un attimo la padella dal fuoco.

Mescola i funghi in modo che si insaporiscano nell’olio, a questo punto versa il vino bianco e fai evaporare. Abbassa la fiamma e dopo qualche minuto aggiungi i pelati e schiacciali con i rebbi di una forchetta.

Aggiungi un pizzico di sale, del prezzemolo tritato e qualche foglia di basilico, rimescola e rimetti il coperchio. Lascia cucinare a fuoco moderato per una decina di minuti, girando il sugo di tanto in tanto, infine togli lo spicchio d’aglio.

Nel frattempo che il sugo cuoce, fai cuocere la pasta in abbondante acqua salata, scolala al dente e spadellala con il sugo preparato, aggiungi la scamorza tagliata a dadini e una spolverata di formaggio grattugiato, mescola ancora, spegni e copri la padella, lascia fondere il formaggio per uno-due minuti.

I paccheri con funghi porcini e scamorza sono pronti, servi il piatto caldo e filante ! ;)

Gnocchi di patate al ragù con scamorza filante

Gli gnocchi sono un piatto gustoso e nutriente che si presta e si sposa bene con qualunque condimento, sia a base vegetale che di carne, quindi c’è solo l’imbarazzo della scelta per gustare un buon piatto di gnocchi con patate ma oggi prepariamo la ricetta classica, quella che piace a tutti ma particolarmente gradita ai bimbi: Gnocchi di patate al ragù con l’aggiunta di saporita e filante scamorza.

 

 

Gnocchi di patate al ragù

Ingredienti per Gnocchi di patate al ragù per 4 persone

  • 1,200 g di gnocchi di patate
  • 200 g di macinato
  • 1-2 salsicce di suino
  • 700 g di pomodoro passato
  • 1/2 cipolla
  • 150 g di scamorza bianca o affumicata tagliata a dadini
  • 3 cucchiai di formaggio grana grattugiato
  • olio extravergine q b
  • basilico
  • sale -pepe q b

Procedimento

Per prima cosa preparate gli gnocchi di patate come siete soliti fare o da ricetta base di questo blog che troverete cliccando QUI.
Per il sugo mettere in una pentola 4 cucchiai di olio e la cipolla tritata fine, far soffriggere poi aggiungere il macinato e la salsiccia sgranata, lasciare insaporire per due minuti, versarvi la passata di pomodoro e un bicchiere d’acqua. Coprire la pentola e lasciar cuocere per 30-40 minuti a fuoco basso rimestando di tanto in tanto e aggiungendo pochissima acqua calda se il sugo dovesse restringersi troppo.

Regolate infine di sale e pepe a piacere, aggiungete le foglioline di basilico, mescolate e togliete dal fuoco.

Quando siete pronti per cuocere gli gnocchi preparate un’ampia padella che li possa contenere tutti e distribuite sul fondo un mestolo di sugo.

Cuocete gli gnocchi in abbondante acqua bollente e salata e scolateli con un mestolo forato appena salgono in superficie, trasferendoli direttamente nella padella e conditeli a strati con altro sugo, il formaggio grattugiato, qualche fogliolina di basilico e i dadini di scamorza.

Regolate il fuoco medio mentre muovete delicatamente gli gnocchi per condirli uniformemente. A questo punto spegnete, coprite e lasciate riposare uno-due minuti per dar modo alla scamorza di sciogliersi, poi servite gli gnocchi caldi e filanti.

Buon appetito ! ;)

 

DSCN0756

Pizza parigina – ricetta classica

 

Come antipasto, piatto unico, secondo, ad un pic-nic, ad un buffet…la lista di come servire la pizza parigina è davvero lunga, così come quella degli ingredienti con cui si può farcire, in effetti mi sono sempre divertita e ne ho fatte di tutti i colori ma oggi voglio proporvi la ricetta classica, però vi avverto, ho già in mente un’altra farcitura!

Per ora prepariamo questa buonissima pizza parigina con pochi semplici ingredienti.

 

pizza parigina

Ingredienti pizza parigina per una teglia dal diametro 26-28

  • 1 rotolo di pasta sfoglia da 350 g circa
  • 350 g di pasta per pizza già lievitata
  • 400 g di pomodori pelati
  • 150 g di prosciutto cotto a fette
  • 150 g di provola o scamorza dolce a fette
  • olio extravergine di oliva
  • sale-pepe-origano
  • 1 tuorlo-2 cucchiai di latte

Procedimento

PicMonkey Collage

Ho steso la pasta per pizza in una teglia oliata. Ho sgocciolato i pelati, li ho schiacciati con una forchetta e li ho conditi con olio, sale, pepe e origano. Li ho distribuiti sulla pasta lasciandone circa 3-4 cucchiai da parte.
Ho fatto uno strato di fette di prosciutto cotto e uno di provola, ho distribuito il sugo rimanente e coperto con il disco di sfoglia, poi l’ho bucherellato con uno stecchino.

Ho coperto la teglia con un canovaccio umido e lasciato riposare una mezzora.

Quindi ho spennellato con il tuorlo battuto insieme al latte e ho messo in forno preriscaldato a 190°C per circa 30 minuti.
Ho lasciato riposare la pizza parigina per 5-10 minuti prima di tagliarla a spicchi e servirla.

Buon appetito ! :D

 

 

pizza parigina

Polpette saporite con melanzane e scamorza

Polpette saporite con melanzane e scamorza

 

Lo sapevate che anche le polpette appartengono alla cucina di tradizioni umili? Infatti sono nate per riciclare la carne avanzata dalle tavole dei ricchi. Con il tempo le polpette si sono evolute e oggi sono un piatto famosissimo e si preparano in moltissime varianti: possono essere di carne, di melanzane, di pane, di riso, di pesce, ecc…

La ricetta che prepariamo oggi è una variante molto saporita !! Questa volta ho deciso di cambiare il gusto delle mie polpette melanzane al sugo ed ho apportato delle modifiche, al posto della carne ho aggiunto delle salsicce al finocchietto, mmmm che buone !!!

Ve le consiglio, vedrete, sono veramente saporite e semplici da fare, seguitemi, vediamo nei dettagli la ricetta.

 

 

 

polpette saporite con melanzane e scamorza

 

Ingredienti Polpette saporite con melanzane e scamorza

  • 3 melanzane lunghe
  • 3 salsicce al finocchietto
  • 200 g di mollica di pane casereccio (del giorno prima)
  • 3 cucchiai di formaggio grattugiato (pecorino o grana)
  • 2 uova
  • 100 g di scamorza tagliata a cubetti
  • olio extravergine d’oliva
  • un pizzico di pepe macinato fresco
  • prezzemolo q b
  • sale fino

Procedimento

Sbucciare le melanzane, tagliarle a tocchetti e sbollentarle per 5 minuti in acqua salata.

Scolarle e lasciarle raffreddare in un colapasta.

In una capiente ciotola unire la mollica di pane bagnata e strizzata, la salsiccia sbriciolata, il formaggio, le uova, il prezzemolo tritato, sale, pepe e le melanzane.

Quindi mescolate bene, l’impasto deve risultare compatto e omogeneo da permettere di preparare le polpette senza problemi, se trovate che sia troppo morbido aggiungete altra mollica se troppo duro potreste aggiungere un’altro uovo oppure qualche cucchiaio di latte.

Formate le polpette inserendo al centro un pezzetto di scamorza e friggerne poche per volta in olio d’oliva non profondo, girandole spesso, toglierle quando saranno dorate al punto giusto e scolarle su carta assorbente.

Consiglio: se non vi è possibile reperire le salsicce al finocchietto potreste aggiungerlo voi, bastano una decina di semini, viceversa non vi dovesse piacere, non lo mettete, le polpette di melanzane saranno buone lo stesso.

Se volete evitare la frittura, potete cuocere le polpette anche in forno o direttamente in una salsa semplice di pomodoro, saranno un po’ più leggere ma pur sempre buonissime.

Bauletti di pasta sfoglia con scarola e scamorza – ricetta finger food

Bauletti di pasta sfoglia con scarola e scamorza è la ricetta che vi avevo promesso ieri.
Ricordate, vi avevo accennato a questa ricetta finger food, da preparare con le scarole stufate ?
bauletti di pasta sfoglia con scarola e scamorza sono buonissimi da gustare caldi caldi se amate il formaggio filante ma anche freddi non vi deluderanno !!
La ricetta è semplicissima e veloce da preparare se comprerete la pasta sfoglia già pronta. Io l’ho preparata seguendo questa ricetta e i preziosi consigli di Sonia., vi assicuro che non è affatto difficile, avrete bisogno soltanto di un pochino di pazienza e del tempo a disposizione, tutto qui e se amate le sfide c’è solo da divertirsi !! ;)
bauletti di pasta sfoglia con scarole e scamorza

Bauletti di pasta sfoglia con scarola e scamorza

Ingredienti e dose per 4 persone
2 rotoli di pasta sfoglia rettandolari
150 g di scamorza o provola
2 cespi di scarola
2 spicchi d’aglio
30 g di pinoli
30 g di uvetta
qualche gheriglio di noce
5-6 olive verdi snocciolate
scorza di formaggio (grana o pecorino)
olio extra vergine d’oliva
sale q b
per rifinire
tuorlo e latte
DSCN0378
Preparazione
Preparate in anticipo (devono essere fredde) le scarole stufate, seguendo QUESTA ricetta.
Scaldare il forno a 180°C.
Srotolate la pasta sfoglia e tagliatela a quadratini o  rettangoli.
Farcite con la scarola e qualche cubetto di provola.
Ripiegate la pasta formando il fagottino e sigillate i bordi. Con un coltello ben affilato fate dei tagli obliqui sulla parte superiore dei bauletti, quindi spennellate con il tuorlo battuto assieme ad un cucchiaio di latte o acqua.
Disporre i bauletti sulla placca del forno rivestita con l’apposita carta bagnata e strizzata e fateli cuocere a 180° per circa 25-30 minuti.
Il consiglio di dolcemela :
Gustateli caldi o tiepidi se amate il formaggio filante altrimenti sono ottimi anche freddi.
bauletti di pasta sfoglia con scarole e scamorza
bauletti di pasta sfoglia

Profumo di Glicine © rights reserved

Le immagini e i testi pubblicati in questo sito sono di proprietà esclusiva di Chiara Nappi autrice del blog Profumo di Glicine.
NON autorizzo la pubblicazione dei testi, delle ricette e delle foto in alcun spazio della rete che siano forum o altro senza preventiva richiesta.

Rotolo di melanzane e mortadella

Il  rotolo di melanzane e mortadella è un ripieno di pasta lievitata farcito con formaggio, pomodoro e fette di melanzane grigliate. Il rotolo di melanzane e mortadella è ideale per un buffet, per una cena fra amici o per un picnic all’aria aperta. Questo rotolo  si può farcire con tanti ingredienti diversi. La ricetta originale prevedeva scamorza e prosciutto cotto ma non avendo in casa questi ingredienti ho ripiegato per questa versione. Naturalmente se non avete problemi di linea e volete un rotolo più gustoso preparatelo con melanzane fritte invece che grigliate. La mia versione è un pochino più light ma è buonissima lo stesso….provatela e mi saprete dire  !!! ;) rotolo di melanzane con mortadella e formaggio cremoso nella cucina di profumo di glicine

Rotolo di melanzane e mortadella

ingredienti

  • 500 g di farina 0
  • 1/2 panetto di lievito di birra fresco o 150 di lievito madre
  • 1 cucchiaino di sale
  • 2 cucchiai di olio
  • acqua tiepida q.b.

Per il ripieno:

  • 1 melanzana tonda grande
  • 150 g di mortadella
  • 150 g di sottilette o scamorza affumicata
  • 300 g di passata di pomodoro condita con un pizzico di sale e un filo d’olio
  • mezzo spicchio d’aglio
  • olio extravergine di oliva q b
  • peperoncino
  • sale fino qb

 

procedimento

Grigliate le melanzane con qualche ora di anticipo, conditele con sale ,olio, aglio e peperoncino e riponetele in frigo fino al momento di utilizzarle.

Preparate la pasta per la pizza ponendo la farina in una ciotola capiente. Aggiungete  il lievito sciolto in poca acqua tiepida e cominciate a impastare. Aggiungete tanta acqua quanta ne serve a rendere l’impasto morbido ed elastico.

Aggiungete il sale lontano dal lievito. Formate un panetto e lasciatelo lievitare in una ciotola infarinata e coperta da un foglio di pellicola trasparente, fino al raddoppio del volume.

rotolo di melanzane con mortadella nella cucina di profumo di glicineStendete la pasta in un rettangolo non troppo sottile, formate un primo strato con il sugo di pomodoro lasciando vuoto due dita su ogni lato. Continuate con le fette  di melanzane, le fette di formaggio e terminate con la mortadella.

Arrotolate la pasta dal lato più lungo per formare il rotolo, sigillatelo bene alle estremità e sul punto di giuntura. Spennellatelo con un filo di olio e infornate a 190° per circa 30 minuti.

ps Se lo avete farcito con sottilette  è buonissimo pure freddo il giorno dopo, il formaggio resta cremoso, se invece avete messo la scamorza meglio gustarlo caldissimo e filante. Pensandoci bene, dubito che arriverà al giorno dopo !! :D

rotolo di pasta con lievito madre ricetta pizze e ripieni nella cucina di profumo di glicine

Polpettone di tacchino

E un’altra settimana è volata, e buon weekend a tutti !!! Oggi vi presento la ricetta del polpettone di tacchino. Una variante in cui il polpettone viene avvolto nella pancetta e il suo interno arricchito con salsiccia e scamorza.

Di solito intorno al polpettone ci aggiungo delle patate tagliate a tocchetti, questa volta ho messo i pisellini, circa 10 minuti prima del termine della cottura. Devo specificare, però che i piselli erano precotti, sono quelli che conservo in congelatore, gli do’ una mezza cottura e poi li congelo.
Lasciate riposare un pochino prima di tagliare il polpettone.
L’aggiunta della scamorza rende il polpettone morbido e umido e quindi può essere consumato anche freddo. Direi che in questo periodo è da preferire !!!

Polpettone di tacchino

Ingredienti:

  • 500 g fesa di tacchino macinata
  • 2 salsicce di maiale
  • 2 fette di pane casereccio (solo mollica)
  • 100 g di scamorza affumicata
  • 50 g di formaggio grana grattugiato
  • 2-3 uova
  • 150 g di pancetta tesa
  • 1 bicchiere di latte
  • 1 bicchiere di vino bianco
  •  olio extravergine d’oliva qb (io Dante)
  •  prezzemolo e rosmarino tritati
  • sale e pepe

Preparazione

  • Far ammorbidire la mollica di pane nel latte. In una terrina capiente mettere la carne, la salsiccia sbriciolata, la mollica scolata e strizzata, il formaggio grattugiato, il trito di prezzemolo e rosmarino, la scamorza tagliata a cubetti piccoli, 2 uova, il sale e pepe. Mescolare bene per ottenere un impasto omogeneo e se risultasse troppo duro aggiungere il terzo uovo.
  • Trasferire il composto su un foglio di carta da forno, dargli la forma del polpettone e rivestirlo con le fette di pancetta.
  • Trasferire il polpettone su una teglia da forno, irrorarlo con un filino di olio e metterlo nel forno già caldo, a 190°. Dopo una decina di minuti irrorarlo con il vino e continuare la cottura per altri 20-30 minuti.

 

polpettone di tacchino nella cucina di profumo di glicine

 

Pasta al forno con polpettine-ricetta pasta al forno

 

La pasta al forno con polpettine è una ricetta che preparo spesso la domenica, qui sono tutti ghiotti di polpette e allora accontentiamoli. Una parte le faccio piccoline, le friggo e ci faccio un bel pasticcio di maccheroni, le altre, più grandi le cuocio direttamente nel sugo che mi servirà per condire la pasta.

 

pasta al forno con polpettine le ricette per la domenica nella cucina di profumo di glicine

 

 

Pasta al forno con polpettine

 

Ingredienti per 4 persone:

400 gr di penne rigate  – 300 gr di manzo macinato – 4 fette di pane casereccio del giorno prima – 1 salsiccia di maiale – 150 gr di parmigiano o 100 parmigiano e 50 pecorino grattugiato –  200 gr di mozzarella fior di latte  o scamorza – 3 uova – 1 barattolo di salsa di pomodoro – 1/2 cipolla – prezzemolo – basilico – uva passa e pinoli – olio extravergine di oliva  DANTE – sale e pepe q b -

preparazione

Mettete il pane  (solo la mollica) in un mixer e riducetelo in briciole. Si può anche mettere ad ammollare in acqua e latte, io preferisco di no però, c’è da dire che se il pane è ammollato, poi nell’impasto ci andranno soltanto  2 uova. In una terrina mescolate il macinato, il pane, la salsiccia, il formaggio (solo metà), il prezzemolo tritato, l’uva passa, i pinoli(la quantità è a piacere, ma se non piacciono potete pure ometterli)un pizzico di sale e pepe. Aggiungete le uova e amalgamate tutti gli ingredienti con le mani e formate con metà impasto, delle polpette di media grandezza che cuocerete direttamente nel sugo. Con il rimanente impasto fate delle polpettine più piccole e friggetele con olio extravergine d’oliva, a  doratura fatele asciugare su carta assorbente.

Per il sugo, fate appassire la cipolla in una pentola con 3 cucchiai di olio, mettete anche la passata di pomodoro e  fate cuocere 5-10 minuti poi aggiungete le polpette, quelle più grandi. Fate cuocere a fuoco lento per una trentina di minuti. A metà cottura aggiungete anche le foglie di basilico e salate. Nel frattempo che il sugo cuoce lessate la pasta in abbondante acqua salata. Scolatela al dente e conditela subito con un mestolo di sugo e una cucchiaiata di formaggio grattugiato. Versate un mestolo di sugo sul fondo di una pirofila da forno e fate un primo strato con metà quantità di pasta. Distribuite sopra le polpettine, la mozzarella tagliata a dadini e qualche polpetta al sugo, schiacciata con i rebbi di una forchetta. Mettete del formaggio e poi coprite il tutto con l’altra pasta. Altro sugo, altro formaggio e in ultimo un pizzico di pepe. Infornate la pirofila in forno a 190° per 25 minuti.  Io copro sempre la teglia con carta stagnola, a cottura avvenuta fate riposare una decina di minuti prima di fare le porzioni e servire. Le polpette che  avanzano le servo per secondo, quindi non mi resta che augurarvi buon appetito !!

 

 


Per questo piatto ho usato le penne rigate la pasta di Franciacorta

1 2