Crea sito

Posts Tagged ‘scamorza’

Tortini di melanzane ∼ ricetta semplice

 

Tortini di melanzane che al loro interno racchiudono un cremoso di ricotta e provola filante, un connubio vincente che fa di questa preparazione una vera delizia.

Tortini di melanzane con ricotta e provola filante da proporre come antipasto, secondo, contorno ma anche come piatto unico, magari servendo due tortini con una bella insalatona mista.

 

Tortini di melanzane

 

 

 

Tortini di melanzane con ricotta e provola filante

Ingredienti per 4 tortini

2 melanzane medie
200 g di ricotta (ho messo ricotta di pecora ma va bene anche quella vaccina o di bufala)
60 g di provola o scamorza bianca o affumicata
1 uovo
4 cucchiai di salsa di pomodoro
4 foglie di basilico
3 cucchiai di formaggio grattugiato (pecorino o grana)
Olio di semi di arachidi q b
sale-pepe

 

Preparazione

Affettate le melanzane e mettetele per circa mezzora sotto sale per eliminare l’acqua di vegetazione. Sciacquate le fette, asciugatele con carta assorbente da cucina e friggetele in abbondante olio bollente. Scolatele su carta assorbente per eliminare l’unto in eccesso.

Distribuite un po di salsa di pomodoro negli stampini di alluminio distribuendolo anche sulle pareti.

Con le melanzane foderare gli stampini facendo in modo che una parte della fetta di melanzana fuoriesca dai bordi.

In una ciotola amalgamate la ricotta con l’uovo, aggiungete 2 cucchiai di formaggio grattugiato, il sale e il pepe a piacere e mescolate bene. Quindi, farcite i tortini con la crema di ricotta, mettete sopra qualche dadino di scamorza e una foglia di basilico.

 

DSCN0850

 

 

A questo punto richiudete i timballini con i lembi delle melanzane, cospargete la superficie con altro sugo e con formaggio grattugiato e passate gli stampini in forno per una decina di minuti.
Servite i tortini di melanzane caldi o al limite tiepidi se volete apprezzare di più la morbidezza della ricotta e la saporita scamorza filante ma sono buonissimi anche a temperatura ambiente.

 

 

tortini di melanzane

Involtini di melanzane ripieni di carne

 

Le melanzane sono ortaggi meravigliosi e si trovano ormai tutto l’anno sui banchi degli ortofrutta, nonostante la stagione perfetta per consumarle sia l’estate. Le melanzane possono essere consumate veramente in tantissimi modi e ci sono ricette in cui vengono abbinate ai più svariati ingredienti ma oggi il mio abbinamento è semplicissimo, direi quasi scontato, ve le propongo semplicemente insieme a squisite polpettine di carne e formaggio filante, potrete scegliere secondo i vostri gusti tra scamorza, mozzarella fiordilatte, provola, o quello che preferite, detto fra noi, basta che sia qualcosa che “fili” ;). Venite con me, andiamo a preparare una bella teglia di involtini di melanzane ripieni di carne e provola filante.

 

 

involtini di melanzane ripieni di carne

Involtini di melanzane ripieni di carne

Ingredienti

  • 3 melanzane lunghe
  • 150 g di carne di manzo macinata
  • 100 g di salsiccia
  • 2 uova
  • 100 g di mollica di pane
  • 2 cucchiai di olio evo
  • 3 cucchiai di formaggio grattugiato ( parmigiano o pecorino)
  • 150 g di scamorza o provola o fiordilatte
  • 1 barattolo di pomodoro passato
  • basilico fresco
  • prezzemolo
  • olio di semi di arachidi q b
  • sale q.b.
  • pepe q.b.

 

Preparazione

Mettete la carne e la salsiccia sgranata in una terrina e aggiungete le uova, il formaggio grattugiato, il prezzemolo tritato, la mollica di pane, un cucchiaino di sale e un pizzico di pepe. Mescolate per legare bene tutti gli ingredienti e riponete il composto in da parte, in frigo, nel frattempo che vi occuperete delle melanzane.

Spuntate le melanzane, lavatele e tagliatele a fettine, poi sistematele in uno scolapasta alternando le fette con una spruzzata di sale, fate riposare per almeno trenta minuti quindi sciacquatele, asciugatele e fatele friggere in olio di arachidi.

Finito di friggerle tutte procedete a farcirle : Con l’impasto di carne preparato in precedenza formate tante polpettine quante sono le fette di melanzane, quindi farcite tutte le fette con una polpettina e un bastoncino di scamorza e arrotolatele su se stesse formando gli involtini.
Nel frattempo che preparate gli involtini fate cuocere la passata di pomodoro in una padella con 2-3 cucchiai di olio, un pizzico di sale e abbondante basilico fresco.
Prendete una pirofila da forno, distribuite sul fondo un mestolo di sugo di pomodoro e ponete sopra gli involtini di melanzane disponendoli in un solo strato. Mettete sopra altro sugo e spolverizzate a piacere con il parmigiano grattugiato o pecorino.
Coprite la pirofila con carta alluminio e mandatela in forno preriscaldato a 180°C per circa 30 minuti, scoprendola gli ultimi dieci minuti.

Per preparare questi buonissimi involtini di melanzane ripieni di carne potete usare anche un altro metodo: le fette di melanzane si possono grigliare e si farciscono con polpettine già fritte a parte, in questo caso si tengono in forno meno tempo, basteranno circa dieci minuti per dar modo agli involtini di insaporirsi nel sugo e alla provola di fondere, a questo punto i vostri involtini sono pronti per essere gustati caldi ma sono buonissimi anche a temperatura ambiente.

Per questo si possono preparare in anticipo in occasione di gite fuori porta, picnic o pranzi in riva al mare.

 

Polpettone ripieno melanzane e scamorza-ricette della domenica

Ecco la ricetta di un polpettone di carne succoso e saporito cotto in padella con sugo di pomodoro, ideale da servire al pranzo di una domenica in famiglia o per una cena sostanziosa.
Il classico polpettone di carne piace sempre a tutti e in questo caso, ripieno con melanzane e con della scamorza saporita e filante non può che essere un successone.
Il polpettone ripieno melanzane e scamorza è anche pratico in quanto si può preparare in anticipo per poi riscaldarlo con il suo sugo direttamente in padella.

 

polpettone ripieno melanzane e scamorza

Polpettone ripieno melanzane e scamorza

 

Ingredienti

  • 300 g carne macinata di manzo
  • 1 salsiccia fresca di suino
  • 100 g mollica di pane casareccio
  • 1/2 bicchiere di latte
  • 2 uova
  • 60 g di parmigiano grattugiato
  • 2 melanzane medie
  • 150 g di scamorza bianca o affumicata
  • prezzemolo tritato
  • olio extravergine d’oliva
  • 1/2 bicchiere di vino bianco secco
  • 400 g di passata di pomodoro
  • 2 cucchiai di battuto sedano carota e cipolla
  • pinoli a piacere e facoltativi
  • pangrattato q b
  • qualche foglia di basilico fresco
  • sale-pepe

Procedimento  Polpettone ripieno melanzane e scamorza

 

polpettone ripieno melanzane e scamorza

Per prima cosa prepariamo le melanzane: Le laviamo e senza sbucciarle le tagliamo a tocchetti quindi le lasciamo in ammollo in acqua salata per una decina di minuti.

Le strizziamo e le friggiamo fino a renderle morbide, quindi le scoliamo su carta assorbente e le lasciamo raffreddare.

Tagliamo anche la scamorza a dadini non tanto piccoli e mettiamo da parte.

Ammorbiamo la mollica di pane nel latte, la strizziamo e la mettiamo in una terrina con la carne macinata e la salsiccia, il parmigiano grattugiato, le uova, il sale, il pepe, il prezzemolo e i pinoli tritati.

Mescoliamo tutti gli ingredienti e amalgamiamo per bene fino a ottenere un impasto che non sia troppo morbido.

Prendiamo un foglio di carta forno, lo bagniamo e lo strizziamo, quindi ci stendiamo sopra il composto schiacciandolo con il palmo della mano e formando un rettangolo.

Farciamo il polpettone con le melanzane e la scamorza lasciando liberi i bordi.

Aiutandoci con le estremità della carta da forno arrotoliamo su se stesso il rettangolo di carne partendo dal lato più lungo.

Sigilliamo bene i bordi e diamo all’impasto la tipica forma del polpettone poi distribuiamo il pangrattato su tutta la superficie, premendo leggermente con le mani in modo che aderisca bene.

In una padella larga a sufficienza mettiamo un giro d’olio e facciamo rosolare per qualche minuto il polpettone girandolo piano e aiutandoci con due palette di legno.

Aggiungiamo ora il battuto di sedano carota e cipolla e continuiamo a rosolare per poi sfumare con il vino bianco.

Facciamo evaporare il vino e aggiungiamo il passato di pomodoro con qualche foglia di basilico, aggiustiamo di sale e lasciamo cuocere il polpettone a fiamma bassa e coperto, per almeno un’ora, girandolo di tanto in tanto su se stesso e rimestando il sugo affinché non si attacchi al fondo, durante la cottura, se il sugo restringesse troppo aggiungiamo un mestolo di acqua o brodo caldo.
Lasciamo riposare il polpettone in caldo per almeno 10 minuti prima di affettarlo e serviamo con la sua salsa di accompagnamento.

 

Consiglio: Aumentate a 700 grammi la passata di pomodoro e utilizzate il sugo per condire la pasta.

 

DSCN0259

Paccheri ripieni ricotta e melanzane ∼ ricette della domenica

I paccheri ripieni ricotta e melanzane sono un primo piatto di pasta ripiena facile da realizzare. Questo delizioso formato di pasta, (che potrete sostituire eventualmente con altri formati (lumaconi, conchiglioni) si presta benissimo alla farcitura e alla cottura in forno. In questo caso sono stati farciti con ricotta e melanzane ma potrete sbizzarrirvi a realizzare le combinazioni che più preferite, per esempio potreste sostituire le melanzane con i funghi ma vi assicuro che questa versione è davvero appetitosa e se preparata in occasioni importanti magari con ospiti non può che riscuotere un grande successo!

Paccheri ripieni ricotta e melanzane

paccheri ripieni ricotta e melanzane

Paccheri ripieni ricotta e melanzane ∼ ricette della Domenica

Ingredienti per 4 porzioni abbondanti

  • 350 g di paccheri
  • 200 g di macinato di manzo
  • 1 salsiccia di suino
  • 2 melanzane medie
  • 200 g di ricotta
  • 300 g di scamorza bianca o affumicata
  • 1 uovo (facoltativo)
  • 1 barattolo passata di pomodoro da 700 g
  • 60 g di formaggio grattugiato (misto grana e pecorino)
  • olio extravergine di oliva q b
  • basilico fresco abbondante
  • poco prezzemolo tritato
  • 1/2 cipolla bianca
  • sale-pepe q b

 

Procedimento paccheri ripieni ricotta e melanzane

In una pentola stufate la cipolla in olio extravergine d’oliva, prima che colorisca aggiungete la passata e allungate il sugo con  un bicchiere di acqua, salate e fate cuocere per circa trenta minuti mescolando di tanto in tanto per evitare che attacchi. Verso fine cottura aggiungete le foglioline di basilico. Per questa preparazione il sugo a fine cottura non deve essere troppo ristretto, quindi regolatevi e se occorre aggiungete ancora un mestolo di acqua calda.

 

Intanto che il sugo cuoce, prepariamo le melanzane, le tagliamo a tocchetti senza sbucciarle e le mettiamo in una bacinella piena di acqua a cui abbiamo aggiunto un cucchiaio di sale.

Dopo mezz’ora le strizziamo, le asciughiamo e le facciamo friggere in una padella antiaderente con abbondante olio d’oliva o di semi, come preferite. Per una cottura più leggera si può sostituire una parte dell’olio con acqua e cuocerle a fiamma dolce e con il coperchio, in questo modo si stuferanno senza friggere.

In una padella antiaderente anche senza alcun condimento, facciamo saltare velocemente il macinato insieme alla salsiccia sgranata, profumiamo con prezzemolo tritato, aggiustiamo di sale e facciamo raffreddare.

Prepariamo il ripieno mescolando il macinato, la ricotta, le melanzane (fredde), circa 150 g di scamorza tagliata a dadini, un uovo (facoltativo), 3 cucchiai di formaggio grattugiato, un pizzico di pepe macinato al momento e qualche fogliolina di basilico spezzettata con le mani.

 

Portiamo ad ebollizione abbondante acqua salata con un cucchiaio di olio in una pentola larga e caliamo i paccheri, seguiamo la cottura come indicato sulla confezione e li scoliamo al dente, li passiamo velocemente sotto al rubinetto con acqua fredda per arrestarne la cottura, poi li poniamo ad asciugare su un telo e li mettiamo capovolti in modo che sgocciolino bene.

DSCN0977

Ora che tutti gli ingredienti sono pronti possiamo farcire i paccheri.

Possiamo farlo riempiendoli con un cucchiaino o mettiamo il ripieno in una sacca a poche oppure cosa molto più pratica, farciamo direttamente con le mani.

.

Man mano che li riempiamo li mettiamo in una teglia sul cui fondo abbiamo distribuito un mestolo di sugo. Dobbiamo regolarci con la grandezza della teglia perché va riempita per intero in modo tale che i paccheri restino in piedi.

Distribuite la rimanente scamorza mettendone un pezzetto in ogni pacchero e coprite la pasta con il sugo e una generosa spolverata di formaggio grattugiato.

Coprite la teglia con della carta stagnola che toglierete 10 minuti prima del termine della cottura.

Infornate a forno già caldo a 180-190°C per 25-30 minuti e lasciate riposare 5-10 minuti prima di servire.

 Profumo di glicine © all rights reserved

 Paccheri ripieni ricotta e melanzane

DSCN0994

Consiglio : al posto della scamorza si può mettere della mozzarella di bufala o un fior di latte vaccino magari un buonissimo fior di latte di Agerola.

Paccheri con funghi porcini e scamorza

I paccheri con funghi porcini e scamorza sono un delizioso primo piatto, ricco di sapore e profumo. Un sughetto semplice e veloce si arricchisce del profumo del sottobosco grazie ai funghi porcini che con l’aggiunta della scamorza filante danno vita ad un piatto veramente speciale.

 

paccheri con funghi porcini

Paccheri con funghi porcini e scamorza

Ingredienti

  • 350 g di paccheri
  • 250 g di funghi porcini (anche surgelati)
  • 200 g di scamorza bianca
  • 3-4 pomodori pelati
  • 2 cucchiai di formaggio grana
  • 1/2 cipolla
  • 1 spicchio d’aglio
  • 1/2 bicchiere di vino bianco secco
  • olio extravergine d’oliva q b
  • prezzemolo q b
  • basilico q b
  • peperoncino q b
  • sale q b

Procedimento

In una padella abbastanza capiente da poter contenere la pasta una volta scolata, fai appassire la cipolla, in un’abbondante giro di olio extravergine d’oliva, aggiungi lo spicchio d’aglio e un pezzetto di peperoncino.

Aggiungi i funghi puliti e tagliati a fettine o a pezzetti, come preferisci, se i funghi sono surgelati vanno aggiunti senza scongelarli e interi, poi li taglierai appena saranno morbidi togliendo un attimo la padella dal fuoco.

Mescola i funghi in modo che si insaporiscano nell’olio, a questo punto versa il vino bianco e fai evaporare. Abbassa la fiamma e dopo qualche minuto aggiungi i pelati e schiacciali con i rebbi di una forchetta.

Aggiungi un pizzico di sale, del prezzemolo tritato e qualche foglia di basilico, rimescola e rimetti il coperchio. Lascia cucinare a fuoco moderato per una decina di minuti, girando il sugo di tanto in tanto, infine togli lo spicchio d’aglio.

Nel frattempo che il sugo cuoce, fai cuocere la pasta in abbondante acqua salata, scolala al dente e spadellala con il sugo preparato, aggiungi la scamorza tagliata a dadini e una spolverata di formaggio grattugiato, mescola ancora, spegni e copri la padella, lascia fondere il formaggio per uno-due minuti.

I paccheri con funghi porcini e scamorza sono pronti, servi il piatto caldo e filante ! 😉

Gnocchi di patate al ragù con scamorza filante

Gli gnocchi sono un piatto gustoso e nutriente che si presta e si sposa bene con qualunque condimento, sia a base vegetale che di carne, quindi c’è solo l’imbarazzo della scelta per gustare un buon piatto di gnocchi con patate ma oggi prepariamo la ricetta classica, quella che piace a tutti ma particolarmente gradita ai bimbi: Gnocchi di patate al ragù con l’aggiunta di saporita e filante scamorza.

 

 

Gnocchi di patate al ragù

Ingredienti per Gnocchi di patate al ragù per 4 persone

  • 1,200 g di gnocchi di patate
  • 200 g di macinato
  • 1-2 salsicce di suino
  • 700 g di pomodoro passato
  • 1/2 cipolla
  • 150 g di scamorza bianca o affumicata tagliata a dadini
  • 3 cucchiai di formaggio grana grattugiato
  • olio extravergine q b
  • basilico
  • sale -pepe q b

Procedimento

Per prima cosa preparate gli gnocchi di patate come siete soliti fare o da ricetta base di questo blog che troverete cliccando QUI.
Per il sugo mettere in una pentola 4 cucchiai di olio e la cipolla tritata fine, far soffriggere poi aggiungere il macinato e la salsiccia sgranata, lasciare insaporire per due minuti, versarvi la passata di pomodoro e un bicchiere d’acqua. Coprire la pentola e lasciar cuocere per 30-40 minuti a fuoco basso rimestando di tanto in tanto e aggiungendo pochissima acqua calda se il sugo dovesse restringersi troppo.

Regolate infine di sale e pepe a piacere, aggiungete le foglioline di basilico, mescolate e togliete dal fuoco.

Quando siete pronti per cuocere gli gnocchi preparate un’ampia padella che li possa contenere tutti e distribuite sul fondo un mestolo di sugo.

Cuocete gli gnocchi in abbondante acqua bollente e salata e scolateli con un mestolo forato appena salgono in superficie, trasferendoli direttamente nella padella e conditeli a strati con altro sugo, il formaggio grattugiato, qualche fogliolina di basilico e i dadini di scamorza.

Regolate il fuoco medio mentre muovete delicatamente gli gnocchi per condirli uniformemente. A questo punto spegnete, coprite e lasciate riposare uno-due minuti per dar modo alla scamorza di sciogliersi, poi servite gli gnocchi caldi e filanti.

Buon appetito ! 😉

 

DSCN0756

1 2 3