Crea sito

Posts Tagged ‘ricetta veloce’

Coppe di yogurt alle ciliegie – ricetta dolce facile

Le coppe di yogurt alle ciliegie sono un dessert al cucchiaio delicato, cremoso e fresco. La nota acidula dello yogurt greco si unisce armoniosamente a quella delle ciliegie ed insieme alla cremosità del mascarpone e il croccante dei biscotti creano strato dopo strato un abbinamento molto invitante al palato. Gustare un dolce fresco e cremoso non è mai stato così semplice. Stupite i vostri ospiti e portate in tavola questo goloso dessert per concludere il pranzo o la cena con una piacevole nota di freschezza.

 

 

DSCN0574

 

Coppe di yogurt e mascarpone alle ciliegie

 

Ingredienti per 4 coppe

  • 200 g di ciliegie
  • 250 g di yogurt greco
  • 250 g di panna fresca o vegetale zuccherata
  • 250 g di mascarpone
  • 50 g di zucchero a velo
  • 1 cucchiaio di zucchero semolato per cuocere le ciliegie
  • 1 bicchiere di acqua
  • biscotti al cioccolato q b
  • 1 fialetta di aroma vaniglia o limone

 

 

 

Coppe di yogurt alle ciliegie

 

Preparazione

Per preparare le coppe di yogurt e mascarpone alle ciliegie iniziate scaldando le ciliegie snocciolate, in un pentolino con l’acqua e lo zucchero, devono cuocere quel tanto che basta ad ammorbidirle, direi 5 minuti a fuoco vivo possono bastare e mettere da parte a raffreddare.

Montare la panna ben fredda e mettere da parte in frigo.
In un’altra ciotola mescolare yogurt e mascarpone insieme allo zucchero a velo e inserire anche l’ aroma di vaniglia o limone, quindi unire anche la panna montata mescolando delicatamente dal basso verso l’alto.
Riporre la mousse in frigo per circa 30 minuti.

Quando la mousse di yogurt e mascarpone si sarà rassodata, toglietela dal frigorifero e componete il dessert: distribuire un cucchiaio di crema in ogni bicchiere, poi mettere un biscotto sbriciolato in modo grossolano e poi un cucchiaio di ciliegie con il loro succo.

Continuare a stratificare i vari ingredienti fino a raggiungere l’orlo dei bicchieri o delle coppe da voi scelte e terminare con le ciliegie.
Conservare le coppette con mousse di yogurt e mascarpone alle ciliegie in frigorifero ben chiuse con pellicola per alimenti fino a momento di servire.

 

Coppe di yogurt alle ciliegie

Tramezzino filante con pancetta e formaggio ∼ Quasi un croque monsieur

 

Tramezzino filante con pancetta e formaggio ∼ quasi un croque monsieur.

Un croque-monsieur è un tipico sandwich grigliato fatto con prosciutto e formaggio. Le sue origini sono francesi ed è proprio in Francia che viene servito comunemente in café e bar.
Il mio croque monsieur si differenzia un pochino da quello francese ma è ugualmente filante e goloso, vediamo come si prepara?

tramezzino filante con pancetta e formaggio

 

 

Tramezzino filante con pancetta e formaggio

 

Ingredienti per 4 tramezzini

  • 8 fette di pancarrè
  • 4 fette di pancetta
  • 200 g di gruviera
  • besciamella

 

Per la besciamella:

  • 20 g di farina
  • 20 g di burro
  • 250 ml di latte intero
  • un pizzico di noce moscata
  • un pizzico di sale

 

Preparazione

Per preparare la besciamella partiamo dal roux e sciogliamo il burro in un padellino su fiamma dolce, aggiungiamo la farina mescolando di continuo.

Quindi aggiungiamo il latte caldo, aromatizziamo con un pizzico di noce moscata, saliamo e facciamo cuocere fino a che la besciamella non si sarà addensata.

Su una fetta di pane spalmiamo un cucchiaio di besciamella, aggiungiamo una fetta di pancetta e del formaggio gruyère grattugiato. Copriamo con un’altra fetta di pane, spalmiamo un cucchiaio di besciamella ed aggiungiamo dell’altro gruyère grattugiato.

Disponiamo i toast su una placca ricoperta di carta da forno e li facciamo gratinare in forno a 190°C fino a che il formaggio sarà sciolto.

 

 

DSCN1553

 

Il vero croque monsieur si prepara con prosciutto cotto e la ricetta originale potete leggerla  qui

Pizza veloce cotta in padella

 

Pizza veloce cotta in padella

La pizza veloce cotta in padella è un altro tormentone che da un qualche tempo impazza sul web, si tratta di una pizza che non ha bisogno di lievitare poiché l’impasto si prepara con il lievito istantaneo, un lievito chimico che agisce al contatto con il calore e che si cuoce in padella in 10 minuti.

 

Sia sulla cottura in padella che sull’impasto fatto con il lievito chimico e senza lievitazione avevo un grande dubbio, io che ho un rapporto di amore e fiducia con il mio lievito madre, avrei mai potuto tradirlo?

Ebbene si, l’ho fatto, ho voluto provare la ricetta e sono rimasta sbalordita dalla sua bontà e dalla velocità di esecuzione.

Ho condito la pizza in padella con il classico pomodoro e mozzarella, ma chiaramente si presta a mille varianti. Se avete ospiti e dovete organizzare qualcosa di sfizioso per cena o avete voglia improvvisa di pizza, questa è la ricetta che fa per voi.

 

pizza veloce cotta in padella

 

 

Pizza veloce cotta in padella

Ingredienti per 2 pizze

  • 350 g di farina 00
  • 180 ml di acqua
  • 10 g di lievito istantaneo
  • 2 cucchiai di olio extravergine d’oliva
  • un cucchiaino di sale
  • 1/2 cucchiaino di zucchero

 

 

Per la farcitura:

  • passata di pomodoro q b
  • 100 g di mozzarella
  • origano q b
  • olio evo q b
  • sale q b

Preparazione

In una ciotola, setacciare la farina insieme al lievito istantaneo, aggiungere lo zucchero, il sale e mescolare gli ingredienti secchi.

Aggiungere l’acqua tiepida e l’olio, amalgamare tutti gli ingredienti lavorando l’impasto con le mani per qualche minuto fino ad ottenere una pasta morbida.

Dividere l’impasto in due parti e stendere ogni pallina con il matterello, fino a formare un disco sottile.

Scaldare una padella antiaderente sul fuoco, chiudendola con il coperchio, in questo modo si creerà un calore uniforme come quello del forno di casa.

Quando la padella sarà calda sistemare al suo interno un disco di pasta, abbassare il fuoco e coprire con il coperchio. Cuocere per 4-5 minuti ma controllare che non bruci il fondo.

Controllatela e se vi sembra ben cotta giratela dall’altro lato.

Farcite il disco con un velo sottile di sugo di pomodoro, un giro di olio evo, fettine di mozzarella e un pizzico di sale e origano se piace. Coprire nuovamente con il coperchio e cuocere per altri 5 minuti, mantenendo la fiamma al minimo.

 

 

DSCN1277

Paccheri con ragù di pesce spada ai sapori mediterranei

 

I paccheri con ragù di pesce spada ai sapori mediterranei sono un gustoso primo piatto facile da preparare e ideale quando si ha poco tempo per stare in cucina ma si vuole comunque portare in tavola un piatto speciale e saporito.

 

paccheri con ragù di  pesce e spada ai sapori mediterranei

Paccheri con ragù di pesce spada ai sapori mediterranei
Ingredienti per 4 porzioni

  • 350 g di paccheri
  • 300 g di pesce spada
  • 1 melanzana
  • 200 g di pomodorini pachino
  • 1 spruzzo di vino bianco
  • olive nere q b
  • qualche cappero
  • basilico fresco q b
  • prezzemolo
  • olio extravergine q b
  • 1 spicchio di aglio
  • sale q b

 

preparazione

Lavate e tagliate a cubetti la melanzana senza sbucciarla, tenetela in acqua e sale per una decina di minuti, quindi scolatela e strizzatela, fatela friggere e scolatela su carta assorbente.

Tagliare il pesce spada a tocchetti piccoli, dopo aver tolto la pelle.
Farlo saltare velocemente in una padella con 4-5 cucchiai d’olio e lo spicchio di aglio intero.

Sfumare con il vino bianco e aggiungere i pomodorini anch’essi tagliati a cubetti.

Regolare di sale, aggiungere qualche foglia di basilico, il prezzemolo tritato, i capperi e le olive e far cuocere per circa 10 minuti mescolando ogni tanto.

Aggiungere anche le melanzane fritte e far amalgamare i sapori cuocendo il sugo pochi minuti ancora.

Intanto avrete lessato la pasta molto al dente, quindi scolatela e fatela mantecare nella padella con il condimento fino a terminare la cottura, aggiungendo se necessario un pochino di acqua della pasta.

 

Buon appetito !!

Segui le mie ricette anche su facebook….  ti aspetto qui: https://www.facebook.com/ProfumoDiGlicineCheArrivaInCucina

 

Ciaooooooo  !!!!!

 

baci

 

Pasta al sugo di astice

 

Pasta al sugo di astice, una preparazione semplice e veloce, ma molto raffinata, degna di comparire sulla tavola delle feste.

 

Pasta al sugo di astice

Pasta al sugo di astice

 

 

Ingredienti per 4 porzioni

  • 400 g di pasta
  • 2 astici di media grandezza
  • un barattolo da 400 g di pelati o passata (secondo i gusti)
  • 1 scalogno
  • 1 spicchio di aglio
  • 1 peperoncino ( facoltativo)
  • 1/2 bicchiere di vino bianco
  • olio evo q b
  • un ciuffo di prezzemolo
  • sale – pepe q b

 

 

Preparazione

In una padella larga mettete 4-5 cucchiai di olio e fate appassire lo scalogno tritato insieme al peperoncino e ad uno spicchio d’aglio intero che toglierete non appena diventerà dorato. Prendete gli astici, (l’ideale sarebbero degli astici vivi, ma se non ve la sentite di metterli vivi in una pentola d’acqua bollente, fate come me, comprate quelli congelati 😉 ) divideteli a metà per il lungo e rompete le chele in modo che la carne in esse contenuta rilasci i liquidi e contribuisca ad insaporire il sugo, quindi metteteli nella padella.

Sfumateli con il vino e fatelo evaporare a fiamma alta, questa operazione deve essere veloce, gli astici non deve cuocere molto altrimenti la carne diventa stopposa.

Quindi vanno tolti dalla padella e messi da parte. A questo punto aggiungete i pelati o il sugo e fatelo cuocere a fuoco moderato per una decina di minuti rigirando di tanto in tanto e aggiustando di sale.

Verso fine cottura del sugo aggiungete di nuovo gli astici e una bella manciata di prezzemolo tritato.

Intanto lessate la pasta in acqua giustamente salata, scolatela molto al dente e mantecatela nel sugo aggiungendo un mestolo di acqua di cottura, in questo modo terminerà di cuocere e si insaporirà bene.

Al termine servite il piatto caldo aggiungendo sulla pasta metà astice per ogni commensale.

Tacchino con arachidi al curry

 Tacchino con arachidi al curry

Oggi propongo un piatto gustoso e sfizioso che ricorda molto la cucina cinese, un secondo piatto realizzato con fesa di tacchino tagliato a pezzetti e insaporito con curry e arachidi croccanti.

Da servire caldo come piatto unico se accompagnato a del riso pilaf oppure come secondo con un contorno tipo insalata o verdure cotte. Provate. 😉   DSCN0306

 

Tacchino con arachidi al curry

Ingredienti per 4

  • 700 g di fesa di tacchino
  • 60 g di arachidi tostate
  • 1 cipolla piccola
  • latte q b
  • farina q b
  • olio extravergine q b
  • curry q b
  • rosmarino q b
  • sale q b

Preparazione

  • Tagliare la fesa di tacchino a cubetti piccoli.
  • Affettare la cipolla.
  • Tritare grossolanamente le arachidi.
  • Sciogliere il curry in un bicchiere di latte.
  • Passare i cubetti di tacchino nella farina e farli rosolare insieme alla cipolla, in una padella antiaderente con 3-4 cucchiai di olio evo.
  • Aggiungere il rosmarino e le arachidi e aggiustare di sale, amalgamare il tutto e ricoprire di latte.
  • Coprire e cuocere ancora fin quando il latte si sarà asciugato e in base alla grandezza dei bocconcini.
  • Se dovesse asciugare troppo e la carne risultasse ancora cruda, aggiungere altro latte, a fine cottura l’intingolo deve risultare cremoso (non come nella foto che ho potuto fare quando il tutto era ormai freddo).
  • Servire caldo.

 

1 2 3 4