Posts Tagged ‘ragu’’

Gnocchi di patate al ragù con scamorza filante

By dolcemela

Gli gnocchi sono un piatto gustoso e nutriente che si presta e si sposa bene con qualunque condimento, sia a base vegetale che di carne, quindi c’è solo l’imbarazzo della scelta per gustare un buon piatto di gnocchi con patate ma oggi prepariamo la ricetta classica, quella che piace a tutti ma particolarmente gradita ai bimbi: Gnocchi di patate al ragù con l’aggiunta di saporita e filante scamorza.

 

 

Gnocchi di patate al ragù

Ingredienti per Gnocchi di patate al ragù per 4 persone

  • 1,200 g di gnocchi di patate
  • 200 g di macinato
  • 1-2 salsicce di suino
  • 700 g di pomodoro passato
  • 1/2 cipolla
  • 150 g di scamorza bianca o affumicata tagliata a dadini
  • 3 cucchiai di formaggio grana grattugiato
  • olio extravergine q b
  • basilico
  • sale -pepe q b

Procedimento

Per prima cosa preparate gli gnocchi di patate come siete soliti fare o da ricetta base di questo blog che troverete cliccando QUI.
Per il sugo mettere in una pentola 4 cucchiai di olio e la cipolla tritata fine, far soffriggere poi aggiungere il macinato e la salsiccia sgranata, lasciare insaporire per due minuti, versarvi la passata di pomodoro e un bicchiere d’acqua. Coprire la pentola e lasciar cuocere per 30-40 minuti a fuoco basso rimestando di tanto in tanto e aggiungendo pochissima acqua calda se il sugo dovesse restringersi troppo.

Regolate infine di sale e pepe a piacere, aggiungete le foglioline di basilico, mescolate e togliete dal fuoco.

Quando siete pronti per cuocere gli gnocchi preparate un’ampia padella che li possa contenere tutti e distribuite sul fondo un mestolo di sugo.

Cuocete gli gnocchi in abbondante acqua bollente e salata e scolateli con un mestolo forato appena salgono in superficie, trasferendoli direttamente nella padella e conditeli a strati con altro sugo, il formaggio grattugiato, qualche fogliolina di basilico e i dadini di scamorza.

Regolate il fuoco medio mentre muovete delicatamente gli gnocchi per condirli uniformemente. A questo punto spegnete, coprite e lasciate riposare uno-due minuti per dar modo alla scamorza di sciogliersi, poi servite gli gnocchi caldi e filanti.

Buon appetito ! ;)

 

DSCN0756

Lasagna di carnevale – ricetta della tradizione

By dolcemela

Lasagna di Carnevale

Il martedì grasso non deve mancare la lasagna di carnevale e se durante l’anno si può fare in tanti modi : con verdure, con pesce, praticamente in tutte le salse, in questo giorno è d’obbligo la lasagna al ragù napoletano arricchita con polpettine e formaggi e di tutto e di più. C’è  chi mette anche uva sode, io almeno questo lo evito, uova sode ? No no… è troppo anche per me!!! :D

lasagna di carnevale

Lasagna di carnevale ricetta della tradizione

Ingredienti per 5-6 persone

Per le lasagne: farina setacciata 400 g – uova 4 – sale fino q b – olio 2 cucchiai.

Per il ragù: carne a pezzetti e involtini di manzo, puntine di maiale e qualche salsiccia, in tutto 1 kg di carne  – battuto di sedano carota e cipolla – 50 g di pancetta – vino bianco secco 1/2 bicchiere – salsa di pomodoro 1 l e 1/2 – olio evo – basilico – sale – pepe.

Per il ripieno: fiordilatte o mozzarella 400 g – ricotta 300 g – carne macinata 200 g per le polpettine più 200 da cuocere in padella – salame napoletano 100 g – parmigiano e pecorino grattugiato 100 g. prezzemolo.

Procedimento

Mettete in un tegame un giro d’olio insieme al trito di pancetta e di sedano carota e cipolla, fatelo stufare per qualche minuto e aggiungete la carne, fatela rosolare in modo da sigillare i pori della carne affinché in cottura non ceda tutti i liquidi risultando alla fine troppo secca e stopposa. A questo punto sfumate con il vino e fatelo evaporare a fiamma alta. Aggiungete la salsa di pomodoro, il sale e il basilico. Fate cuocere  il ragù per 2 ore e 1/2 – 3. Avrete intanto preparato le lasagne lavorando con cura l’impasto di farina, uova e un cucchiaino di sale oppure acquistate già pronte. Fatelo riposare per una mezz’oretta, tiratelo in sfoglie e tagliatele in rettangoli. Cuocete il macinato in una padella con un filo di olio e del prezzemolo tritato. A cottura avvenuta salate pepate e mettete da parte.  Preparate le polpettine piccole piccole(come queste). Lessate le lasagne in una pentola abbastanza larga, aggiungendo all’acqua il sale e 2 cucchiai di olio per evitare che si attacchino fra loro. Sgocciolatele e stendetele su un canovaccio pulito. Mettete un mestolo di sugo sul fondo di una teglia da forno, formate uno strato di lasagne e su di esso ponete del sugo, pezzetti di salame, polpettine, carne macinata, dadini di mozzarella, ricotta e formaggio grattugiato. Poi un altro strato di lasagne ed un altro di imbottitura. Continuate così fino a quando avrete esaurito gli ingredienti,  terminate con abbondante ragù e formaggio grattugiato. Coprite la teglia con carta stagnola e infornate a calore moderato, per circa 30 minuti. Lasciate riposare prima di servire.



Con questa ricetta partecipo alla raccolta di Ale La ricetta che devi provare

 

Profumo di glicine © all rights reserved

Le immagini e i testi pubblicati in questo sito sono di proprietà esclusiva di Chiara Nappi autrice del blog Profumo di Glicine e sono protetti dalla legge sul diritto d’autore n. 633/1941 e successive modifiche.
NON autorizzo la pubblicazione dei testi, delle ricette e delle foto in alcun spazio della rete che siano forum o altro senza preventiva richiesta.

Cannelloni a modo mio

By dolcemela

cannelloni

Per la serie “ci piace complicarci la vita” e come se non bastassero le mille cose da fare per il cenone di San Silvestro e per il pranzo del giorno dopo, noi ci facciamo anche le crepes. :D

I miei ragazzi preferiscono i cannelloni fatti con le crespelle…quelli di semola di grano duro che compriamo già belli e fatti sono duri (dicono ) !!!  E che non li accontentiamo ??

Ma sì, dai, facciamo le crespelle !!

Ingredienti per 6 persone

Per le crespelle : 200 g di farina 00 – 3 uova – 500 ml di latte parzialmente scremato – 25 g di burro fuso – 1 pizzico di sale

Per il ragù : 500 g di carne ( preferibile la pezza a cannella) fetta unica – 2 fette di prosciutto crudo – 1 cipolla piccola – 20 g tra pinoli e uva passa – 1 fetta di pane (solo la mollica) – 1 litro di passata di pomodoro – olio extravergine di oliva q b – 1 cucchiaio raso di pecorino grattugiato. – prezzemolo – sale q b

Per il ripieno : 250 g di fior di latte – 250 g di ricotta – 200 g di carne trita mista manzo e maiale – 100 g di grana grattugiato – 50 g di salame napoli – 2 uova – prezzemolo – sale q b

Procedimento

Per le crespelle : mescolate bene con una frusta le uova con la farina, il latte, il burro fuso e un pizzico di sale, fate una pastella cremosa ma non troppo densa e  fatela riposare in frigorifero per circa 1 ora. Ungete un padellino antiaderente del diametro di circa 20 cm, e versateci un mestolino di pastella alla volta. Ruotate il padellino per distribuire bene il composto. Fate cuocere da un lato per pochi secondi, o fino a che i bordi della crespella si staccheranno dal padellino, quindi giratela e fatela cuocere un secondo anche dall’altro lato. Continuate così fino ad esaurire tutta la pastella. Vi consiglio di fare le crespelle il giorno prima e stenderle tutte su una tovaglia pulita, poi quando si sono raffreddate potete impilarle una sopra l’altra (se lo fate a caldo si attaccheranno l’una a l’altra).

Per il ragù : ricoprite la fetta di carne con il prosciutto, mescolate la mollica di pane sbriciolata con il prezzemolo tritato, i pinoli, l’uva passa, il pecorino e un pizzico di pepe, e distribuite questo composto sul prosciutto(Foto 2). Avvolgete su se stessa la fetta di carne e legatela stretta con spago da cucina o cotone bianco (Foto 3). In una pentola con un filo d’olio fate rosolare la carne insieme alla cipolla tritata poi aggiungete la passata di pomodoro, salate e fate cuocere lentamente per circa due ore, mescolando di tanto in tanto per evitare che attacchi e allungando con acqua calda quando il sugo addensa troppo.

Per il ripieno : rosolate la carne tritata in una pentola antiaderente per 5 minuti, salate, pepate e profumate con prezzemolo tritato, poi trasferite la carne in una ciotola e fatela intiepidire. In un’insalatiera mescolate la ricotta con le uova, il formaggio ( tranne 2-3 cucchiai), il fior di latte tagliato a piccoli cubetti e il salame a dadini, aggiungete anche la carne e un pizzico di sale. Mescolate bene per avere un composto omogeneo.

Assemblaggio : mettete un cucchiaio abbondante di ripieno e mezzo di sugo su ogni crespella e arrotolatela formando un cannellone( Foto1). Mettete  sul fondo di una teglia un mestolo di sugo e disponetevi i cannelloni, copriteli con altro sugo e una spolverata di formaggio, poi coprite la teglia con carta stagnola e infornate per 25-30 minuti in forno a 180°C. Fate riposare 5 minuti prima di servire in piatti individuali.

Il braciolone di carne va slegato e tagliato a rondelle quindi servito come secondo piatto.

Buon appetito !!


PicMonkey Collage

 

 

 

 

cannelloni

 

Polenta a ” cucchiarella “

By dolcemela

Polenta a cucchiarella è un piatto tipico di Morcone e prende il nome dal cucchiaio di legno   ( a cucchiarella  ) che viene usato per mescolare la polenta.

Morcone è un antico  paese del sannio in provincia di Benevento in Campania, il centro abitato si erge sulle ripide falde del monte Mucre( Matese) e si affaccia sulla valle del fiume Tammaro che qui si chiude offrendo la visione di un ampio paesaggio collinare.

Se vi trovate in zona non perdete l’occasione di visitare questo splendido paesello  che anche quest’anno vedrà lo svolgersi della suggestiva rappresentazione del Presepe vivente tra i suoi vicoli e i suoi borghi fatti di stradine tortuose e aperture improvvise su un panorama mozzafiato. “Presepe nel Presepe”, la manifestazione giunge quest’anno alla XXIX edizione. Mi raccomando di andare di mattina e per pranzo non vi dimenticate di gustare un piatto di polenta !! Nel frattempo ci gustiamo quella che ho fatto io, naturalmente non è buona come quella di Morcone, e non saprei dirvi come mai….sarà l’aria….??   Boohhh !! :D

Polenta ” a cucchiarella “

 

ingredienti per 4-5 persone

Farina di granturco 500 gr

acqua 2 litri e 1/2

<<tracchiolelle>> spuntature di costole di maiale 500 gr

salsicce 4

olio extravergine d’oliva qb

cipolla 1 piccola

salsa di pomodoro 1 kg

strutto o olio 1 cucchiaio

sale qb

formaggio pecorino 50 gr

basilico

peperoncino

Preparare innanzitutto il ragu': mettere in un tegame l’olio con un trito di cipolla e fatelo imbiondire. Rosolatevi le tracchiolelle e le salsicce, aggiungete la salsa di pomodoro, il sale, il basilico e il peperoncino, fate cuocere a fuoco lento per un’oretta e mezza.

Nel frattempo preparate la polenta piuttosto morbida. Fate bollire l’acqua salata con un cucchiaio di strutto o di olio, versatevi a pioggia la farina gialla e sempre rimestando fate cuocere per circa 40 minuti ma piu’ cuoce e piu’ buona e digeribile sarà. Coloritela mescolandovi un mestolo di sugo, io ho messo dei pezzetti di provola e l’ho servita bianca con il sugo e la carne al centro del piatto, se vi piace cospargete la polenta con formaggio pecorino grattugiato.

ps al posto delle  spuntature  e salsicce potete fare il sugo con  involtini di cotica. !!

Con questa ricetta partecipo al contest  Una polvere d’oro…. che diventa….